•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 28 marzo, 2015

articolo scritto da:

Corteo Fiom “Unions”, in 15 mila a Roma Landini: “Basta spot, Renzi cancella i diritti” “Sindacato deve essere soggetto politico”

Corteo Fiom, 15 mila persone a Roma contro il Jobs Act. “Sarà un corteo determinato ma tranquillo, non c’è nessun segnale di nessun genere di pericolo e la questura non ci ha comunicato possibilità di rischi” ha dichiarato Maurizio Landini nei giorni scorsi. La manifestazione si annuncia comunque imponente ed il rischio di disordini sul fronte della viabilità è dietro l’angolo.

Una manifestazione mal digerita dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti che, pur riconoscendone la legittimità, ha voluto sottolineare che “fa riferimento a una situazione che nei fatti ha dimostrato che con quelle logiche i risultati non si sono ottenuti”. Le critiche mosse da Landini non suonano nuove al ministro che anzi le bolla come idee antiche ed inconcludenti. E aggiunge: “Con quelle logiche solo il 15% delle persone aveva il contratto a tempo indeterminato”. Grazie al Jobs Act, evidenzia Poletti, “abbiamo dato certezza al lavoratore e all’impresa”.

Di parere simile il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi: “Mi auguro solo che questo nuovo soggetto politico sia capace di guardare al futuro e non al passato”. Già, parla di “nuovo soggetto politico” contro ogni smentita da parte di Landini. Squinzi argomenta: “Ritengo che la manifestazione di oggi abbia un carattere politico e sia l’annuncio di un nuovo soggetto politico che si sta costituendo e questo in termini di democrazia è positivo”.

Governo, Squinzi e Confindustria chiedono conto a Letta

Cuperlo tende la mano alla “Coalizione sociale”

Landini, dal canto suo, punta a dare voce sotto la “coalizione sociale” a tutti i disagi del paese, anche quelli che vanno oltre il mondo dei metalmeccanici. A tendere la mano al sindacalista arriva la Sinistradem attraverso il messaggio del presidente Gianni Cuperlo: “La vostra battaglia per la democrazia, per l’uguaglianza, i diritti e l’occupazione è anche la battaglia di molti di noi”.

maurizio landini

Camusso “Piazza strumento di lotta ma non sufficiente”

Alla manifestazione ci sarà anche il leader della Cgil Susanna Camusso: “C’è un tema che riguarda la ricostruzione del mondo del lavoro, che ha grandi difficoltà, ma sicuramente la piazza è il luogo dove si esercitano cambiamenti di opinione”.  Proprio la piazza è, secondo la Camusso, “uno degli strumenti di lotta” in forza ai sindacati. Uno strumento non sufficiente, ma che “può consentire di costruire ipotesi diverse”.

Il corteo “Unions” da piazza della Repubblica giungerà a piazza del Popolo. In quest’ultima è allestito il palco dal quale avranno luogo vari interventi tra i quali quello di Maurizio Landini.

L’intervento del leader della FIOM è un attacco duro al governo e al premier Matteo Renzi: “Nessun cittadino ha mai votato per un programma che cancella i diritti di chi lavora e permette i licenziamenti”. E ancora: “Bisogna cominciare a giudicare le persone non per gli spot che enunciano, ma per quello che sono capaci realmente di fare”.

Da Landini anche un passaggio su quello che deve essere il compito del sindacato: “Non deve diventare un partito ma deve avere un progetto ed una sua soggettività politica”. Una coalizione sociale diversa da quella di Renzi, che “l’ha fatta con Confindustria e finanza”.

Landini prosegue, difendendo lo Statuto dei Lavoratori: “ce lo ha lasciato la generazione prima di noi conquistandolo con le lotte, noi ora cosa lasciamo ai nostri figli?”. E aggiunge: “In qualsiasi forma di lavoro, a parità di mansione deve corrispondere parità di salario”, chiedendo anche di “ripristinare le pensioni di anzianità”, perché “l’aspettativa di vita non è uguale per tutti”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

43 Commenti

  1. Sandro Buonomo ha scritto:

    erano cosi comodi i contratti cococo e cocopro………………

  2. Mario Lanata ha scritto:

    Concordo con Camusso

  3. Maria Cristina Salerio ha scritto:

    Nemmeno la Camusso però basta più..il capitale ha vinto e globale e non mollerà più nulla..non ci sno accordi che tengano

  4. Francesco Bacci ha scritto:

    3%

  5. Girolamo Gentile ha scritto:

    Landini ha la faccia come il culo, la dimostrazione che è solo una presa di posizione contro qualcuno e non per qualcuno in quanto dei provvedimenti sul lavoro ha dimostrato di non essere informato.

  6. Antonio Piarulli ha scritto:

    LO SCOOP!
    iN iTALIA POTREBBE ,NON ESSERCI DISOCCUPAZIONE,IN EFFETTI IL NOSTRO SONDAGGIO DEMOSCOPICO,CONFERMA CHE SEBBENE I DISOCCUPATI,AMMONTINO A CIRCA 3.88O.OOO,IPOSTI DISPONIBILI SONO PARI A 4.250.000,SI POTREBBE OTTENERE LA PIENA OCCUPAZIONE,PER TUTTI, ED INOLTRE FAR GIUNGERE NUOVA FORZA LAVORO IN ITALIA ,MAGARI NON CON LE CARRETTE DI MARE! GRAZIE ,GOVERNO,GRAZIE,RENZI SENZA TE SAREMMO DAVVERO NULLA,HAI FINALMENTE SOSTITUITO DEGNAMENTE IL DIVINO SILVIO. ITALIANI, UN POPOLO FORTUNATO?

  7. Renata Castori ha scritto:

    Pochini…..

  8. Gennaro Rossi ha scritto:

    i cocopro restano anche col job act

  9. Sandro Buonomo ha scritto:

    no, Poletti è stato chiaro e categorico

  10. Carlo Sottile ha scritto:

    quanti leader nuovi al suo seguito………

  11. Pasquale Cariello ha scritto:

    landini la manifestazione e stata un flop siete finiti

  12. Davi David Bor ha scritto:

    Non sei riuscito a riempirla P.zza del popolo i tuoi numeri sono da fallimento completo. peccato che andrai ad occupare un posto in parlamento alle spalle degli italiani.

  13. Alessandro Iacopinelli ha scritto:

    non mi sembrano molti 15 mila, spero che Landini non commetta un errore

  14. Salvatore Ciriolo ha scritto:

    Non ero a Roma, ma forza Landini!

  15. Roberto Cavallo ha scritto:

    Non dovevano essere almeno 50000…..già cominciato il flop landini

  16. Alessandro Scuderi ha scritto:

    15.000 persone sono veramente pochissime.

  17. Pietro Gisotti ha scritto:

    secondo me molti di piu

  18. Mario Taiti ha scritto:

    15000 cala cala, forse8000 scarse

  19. Lapo Mazza ha scritto:

    Landini é il vuoto pneumatico

  20. Pietro Domenico Salvi ha scritto:

    Pensa che successo mi ricordo di quando la Cgil portava in piazza 900000 persone e sembravano poche, che delusione

  21. Massimo Ceragioli ha scritto:

    Landini viaggia con 50 anni di ritardo

  22. Arnaldo Platano ha scritto:

    Ladini e rimasto ai tempi dei landini a testa calda,, per metterlo in moto ci voleva la lampada a petrolio ,, sì scaldava la calotta per poterlo mettere in moto,, adesso ci sono quelli teleguidati….aggiornati!!!!!!!!

  23. Matteo Cortigiani ha scritto:

    15mila persone le disperdi con un paio di autoblindo e quattro idranti.

  24. Paola Stella ha scritto:

    Se li andiamo a prendere a calci in culo..vedi che Bastiamo

  25. Lapo Mazza ha scritto:

    15Mila fessi a zonzo son sempre mejo de gnente

  26. Maxim Vaglini ha scritto:

    meno clausole

  27. Carlo Lombardi ha scritto:

    Il carnevale a Sesto Fiorentino ne porta più, di 15000 in piazza

  28. Alberto Cerni ha scritto:

    O.3periodico

  29. Danilo Mc Ustad Odisio ha scritto:

    Confindùstria ed i suòi sèrvi fibrìllano? Ciò è bène… Gl’infàmi -che hanno mèsso i nòstri fìgli alla mercè dei datòri di lavòro- hanno ampiamènte meritàto ciò che stà per succèdere lòro!

  30. Francesco Pruneddu ha scritto:

    Un perdente NATO lasciatelo fare farà la fine di Grillo……………….

  31. Ivano Stentella ha scritto:

    Girolamo Gentile, Landini è molto bene informato e non ha preso alcuna gaffe in quella trasmissione. Il jobs act è entrato in vigore a marzo, gli sgravi fiscali a gennaio quindi i 76000 contratti non c’entrano nulla con il jobs act, tanto è vero che dette assunzioni comprendono ancora l’art 18. Quindi prima di parlare della faccia di Landini informati faresti figura migliore.

  32. Giovanni Merli ha scritto:

    Ivano Stentella, se fossero informati alle prossime elezioni non voterebbero PD…….

  33. Fernando Giannoni ha scritto:

    Ha fallito da sindacalista, vuole vedere se trova il modo di andare in Parlamento. Farà la fine di Ingroia.

  34. Claudio Nigi ha scritto:

    Un altro che con la scusa dei diritti degli altri vuole arrivare alla poltrona sua…

  35. Anna Borroni ha scritto:

    wellfare antico assistenzialismo le stigmate della sinistra ‘ ha un po del pescivendolo ‘ – senza offendere la categoria – ‘boghe donne ‘

  36. Venanzio Bianchini ha scritto:

    …..no erano 1500!Infatti i provvedimento attuati sono solo mezze misure ininfluenti ai fini dichiarati…..ottime per i soliti prenditori!

  37. Stefano Aragona ha scritto:

    Direi che sono pochini …

  38. Francesco Alessandroni ha scritto:

    Il capitano ne ha portati 94527…..

  39. Vincenzo Soricaro ha scritto:

    io c’ero ( dirò un giorno)

  40. Pingback: Anonimo

  41. felicetommasino ha scritto:

    giuseppespadaro TermometroPol diMartedi ovviamente, l’unica sera che non ho potuto guardarlo.

  42. felicetommasino ha scritto:

    giuseppespadaro TermometroPol diMartedi ovviamente, l’unica sera in cui non ho potuto guardarlo.

Lascia un commento