•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 27 aprile, 2015

articolo scritto da:

Salvini contestato nelle Marche rinuncia al sopralluogo nella palazzina multietnica

Le Marche, una delle sette regioni in cui si vota il prossimo 31 Maggio, hanno dimostrato uno scarso apprezzamento per il leader della Lega Matteo Salvini, costretto a rinunciare a parte del suo programma di visite, replicando cosi quanto successo a Napoli dove fu obbligato ad abbandonare un comizio a causa delle proteste.

Ieri dal suo profilo di Facebook Salvini aveva annunciato il suo tour nella regione, che prevedeva tra le altre visite un passaggio ad Ancona ed uno a Porto Recanati per fare un “sopralluogo” all’Hotel House, la palazzina di immigrati finita agli onori della cronaca per l’arresto al suo interno di un esponente di Al Quaeda.

Salvini ed i manifestanti dei centri sociali

Già ad Ancona tuttavia sono iniziati i problemi per il leader della Lega; un gruppo di manifestanti, tra cui esponenti dei centri sociali, ha ingaggiato uno scontro con la polizia in assetto antisommossa, con lanci di uova pomodori e bottiglie. I manifestanti hanno gridato a Salvini: “Vattene, vergogna, fascisti”.

Salvini si è quindi fermato un quarto d’ora al banchetto della Lega che sostiene la candidatura di Francesco Acquaroli alle regionali, si è fatto fotografare con gli attivisti, ha salutato il coordinatore regionale di Fdi – An Carlo Ciccioli ed è subito ripartito, commentando così le contestazioni: “E pensare che questa gente qui magari il 25 aprile stava a parlare di libertà a democrazia”.

Prima Ancona e poi Porto Recanati

Ancora più problematica per il leader del Carroccio la visita a Porto Recanati: interessato a visitare il condominio multietnico “Hotel House” sulla scia dell’inchiesta della Dda di Cagliari che aveva portato il 24 aprile ad arrestare proprio in uno di quegli appartamenti il 46enne pachistano Alì Zubair legato ad Al Quaeda, ha dovuto rinunciare al suo proposito ripartendo subito per Macerata.

marche salvini contestato

Salvini infatti è stato accolto da un cordone di stranieri che gli hanno impedito l’ingresso nella palazzina. I migranti hanno mostrato alcuni cartelli come: “che ci vieni a fare qui?” o “Lasciaci in pace”. A scatenare la reazione degli abitanti del palazzo sono state probabilmente le dichiarazioni del leghista sui social network in merito al controverso edificio, simbolo del degrado ma anche di una possibile integrazione multietnica.

Salvini infatti aveva proposto che all’interno dell’edificio venisse compiuta un’incursione: “di polizia, carabinieri ed esercito, che, piano per piano, verifichino i contratti di affitto e i permessi di soggiorno, sgombrando piano per piano l’edificio” per giungere infine a “raderlo completamente al suolo”.

Solidali con i manifestanti il sindaco Pd di Porto Recanati Sabrina Montali, Mario Morgoni senatore Pd e rappresentanti dei sindacati Cgil e Cisl.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

16 Commenti

  1. Valeria Nari ha scritto:

    Dovrebbero semplicemente evitarlo ,ma raccoglie ciò che ha seminato !

  2. Agata Belviso ha scritto:

    E noi paghiamo la scorta a questo scarafaggio neroverdastro.

  3. Adolfo Valenti ha scritto:

    Ma può andare dove vuole…senza che nessuno gli dica nulla? Che incarico ha e da parte di chi? E’ un parlamentare europeo in aspettativa o un incaricato del parlamento con licenza di indagare sull’immigrazione e sugli stranieri? Non so di incarichi Onu o Ue….e’ un segretario di un partito eletto nei gazebo solo da elettori del nord Italia…che si è assunto il ruolo di salvatore della patria intera…attraverso una propaganda razzista e xenofoba..VEZZEGGIATISSIMO DAI MEDIA…che lo vogliono far apparire come il leader vero della destra.
    La grande e virtuosa informazione Italiana…Allegria!!!

  4. Giordano Beretta ha scritto:

    Sciacuatevi la bocca prima di parlare di Salvini …..fecce rosse !!

  5. Guido Zaccaro ha scritto:

    La vera forza del “populista di destra Salvini”..proviene dal programma che sta’attuando chi ci governa. .

  6. Agata Belviso ha scritto:

    Sciacuatevi?

  7. Stefano Valdisserra ha scritto:

    marchetta!

  8. Giovanni LG Zanoli ha scritto:

    mah, forse un altro che ha finito le scuole grazie al tar

  9. Giordano Beretta ha scritto:

    ….sono un leghista della prima ora ! 😉

  10. Antonella Caraviello ha scritto:

    SE passi alla seconda ora sicuramente cambierai idea sulla lega …te lo auguro per il tuo bene

  11. Marco Camilleri ha scritto:

    Ma perché se una testa di cazzo di sinistra (ovvero il 100% dei sinistroidi…) va a sparare cagate nessuno rompe il cazzo, se ci va Salvini i figli di buttana si sentono autorizzati a scassare la minkia?

  12. Paola Manini ha scritto:

    Berretta…hai detto bene…è il caso di sciacquarsi bene la bocca dopo aver vomitato…

  13. Capitan Avena ha scritto:

    Fomentatore di odio, bene merda

  14. Alessandro Mancuso ha scritto:

    La sua colpa è aver fatto parte di un Partito di ladroni, e gli avanza di criticare gli altri hanno la faccia di bronzo

  15. Michele Mandato ha scritto:

    La domanda è sempre la stessa: “dato che salvini è un parlamentare europeo perché non affronta questi problemi nella sede opportuna invece di andare in giro a provocare le persone?”.

  16. Adriano Buoso ha scritto:

    Vai a lavorare!

Lascia un commento