•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 13 maggio, 2015

articolo scritto da:

La riforma della scuola spiegata da Renzi

Riforma scuola, dopo giorni di polemiche e confronti, Matteo Renzi sale in cattedra. E con i gessetti, illustra su una lavagna i punti principali della riforma in un video, girato a Palazzo Chigi, di 18 minuti. Il video è diviso in 9 punti e il presidente del consiglio spiega la riforma e gli obiettivi, dall’autonomia all’alternanza Scuola-Lavoro. “Sono proprio contento del fatto che finalmente la scuola è al centro della discussione – esordisce il premier – Non apprezzo i toni, le polemiche ed i boicottaggi di chi non vuole far partecipare i ragazzi agli Invalsi ma bene che la scuola sia al centro”. Le polemiche però non si placano. “Questo modello di scuola, di istruzione, non lo vogliamo e martedì 19 maggio, a partire dalle ore 11, saremo in piazza Montecitorio per dire no al Ddl Distruzione. Siete tutti invitati a partecipare: docenti, studenti, presidi, genitori. Venite, senza simboli o bandiere e facciamogli sentire il fiato sul collo. In piazza vogliamo che ci sia un unico protagonista: il mondo della scuola” affermano in una nota i parlamentari del MoVimento 5 Stelle.

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

55 Commenti

  1. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Il pagliaccio vuole fare il professore e far sentire scolari i veri professori con la sua riforma distruggi-scuola. Devi sparire dalla scena politica!

  2. Beppe Roca ha scritto:

    Primo punto: Ius primae noctis per tutte le insegnanti che vogliono la cattedra, lauta mazzetta se maschio.

  3. Alessandro Berghenti ha scritto:

    Giuro che non è polemica o ironia, solo che non ho avuto molto tempo per informarmi su cosa non piace, a chi manifesta, della riforma. Se lei me lo sa spiegare la ringrazio… Ripeto non è polemica…

  4. Nicola Berardi ha scritto:

    Io ho 23 anni, e per ora ho sentito solo proteste delle proposte di riforme dei governi Renzi, Letta, Monti, Berlusconi e Prodi.
    Possibile che non vada mai bene niente? O forse è più probabile che piaccia questo immobilismo?

  5. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Sono governi non eletti da nessuno, già questo dovrebbe farvi riflettere. A voi vanno bene governi non eletti dal popolo, dichiarati per di più incostituzionali ufficialmente dalla consulta 1 anno fa a gennaio? Alla gente informata e consapevole, no. Stanno distruggendo il Paese davanti agli occhi di tutti, ma i media vi ammorbidiscono la pillola e vi fanno credere che lavorano per sistemare i danni provocati da chi ha messo questi “politici” nei posti che ricoprono. Come fate ad essere così anestetizzati davanti a tutto questo?
    Alessandro Berghenti, ti basti sapere che con la sua buona scuola, Renzi toglie ancora soldi alla scuola pubblica (che già cade sempre più a pezzi) per darli alle private e in più rende le scuole pubbliche delle aziende in cui tutte le responsabilità vanno ai presidi che possono fare il bello e il cattivo tempo ricattando i professori con il licenziamento facile. Se vuoi saperne di più naviga su internet tu stesso…

  6. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Se non smettete di guardare la tv e leggere giornali, e iniziate ad informarvi costantemente in modo attivo vi farete sempre manipolare e vi incavolerete puntualmente con chi giustamente ve lo farà notare.

  7. Paolo Leone ha scritto:

    Quello che dice mi sembra più che giusto. Forse a qualcuno piacerebbe che nella scuola si parli di scie chimiche e di complotti per vendere i vaccini. Certo è che gli insegnanti devono essere valutati. Accanto a ottimi insegnanti che vedono la professione come missione ne esistono molti che possono fare solo danni

  8. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Che è sta buffonata

  9. Alessandro Berghenti ha scritto:

    Come faccio a capire che le fonti che uso per informarmi siano “giuste”?

  10. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Parti dal fatto che i media mentono sempre, quindi se trovi delle fonti che mettono in discussione quello che senti in tv, già è un buon inizio. Posso darti il link di un reporter indipendente Salvo Mandarà dal quale cominciare ad informarti? http://www.salvo5puntozero.tv . C’è anche la pagina su facebook. Siccome per troppo tempo sei stato abituato a sentire la realtà distorta dei media, inizialmente ti sembreranno tutte cose strane, difficili da credere, ma se insisterai, sarà come svegliarti da un incantesimo e inizierai a capire come stanno realmente le cose.
    Controlla anche la videoteca per i video precedenti. C’è tanta roba da scoprire..

  11. Agata Belviso ha scritto:

    Se non fosse drammatico,mi verrebbe di farlo mettere dietro la lavagna,in castigo.

  12. Alessandro Berghenti ha scritto:

    Grazie per la segnalazione, ma che ne sai di quello che ho fatto finora? Quindi, per capire, tutte le volte che trovo qualcosa in discussione devo dubitare, ok. Ma se invece di informarmi con i media convenzionali lo facessi con quelli diciamo “alternativa”, o meglio se lo avessi sempre fatto e improvvisamente guardassi la tv, anche in questo caso noteri discordanza tra tv e altri media. Quindi richiedo come faccio a capire chi ha ragione?

  13. Sergio Bianchi ha scritto:

    Piuttosto di guardare il ducetto rosso fiorentino sbruffone faccio tafazzi

  14. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Scusami se lo dico, ma da come scrivo capisco subito che sei stato abituato finora a credere alla disinformazione di tv e giornali… quindi su questo non ho dubbi, poi sul resto hai tutto il mio rispetto, ci mancherebbe.Devi stare attento alle bufale, su internet, questo è ovvio, ma ci sono tante persone che si impegnano per informare per il bene comune. Chi gestisce i media ha sempre interessi da difendere.

  15. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Nei media c’è gente pagata per dire le cose in un determinato modo, e tutto i media del mondo risalgono a 7 multinazionali che decidono a grandi linee tutto quello che deve passare attraverso tv, radio e giornali. Su internet, a parte i disinformatori di professione, o quelli che possono sbagliare ogni tanto, ci sono persone che vogliono far sapere cose gravissime che vengono fatte alle nostre spalle da chi ricopre i ruoli più delicati del sistema in cui sopravviviamo. Stanno lavorando per distruggerci, ma i media non lo fanno capire. È il principio della rana bollita. Ti cuociono un po’ alla volta così muori lesso nella pentola. Se ti gettassero già nell’acqua bollente, scapperesti subito riconoscendo il pericolo.

  16. Maurizio Chierici ha scritto:

    e un giorno si dirà:
    “quando c’era Renzi i Twitter arrivavano in orario”

  17. Maurizio Chierici ha scritto:

    Renzi: presto il Partito della Nazione e subito dopo sperammo le reni alla grecia

  18. Berto Db ha scritto:

    Aaaaaa ridicolo

  19. Pino Iaco ha scritto:

    Ma dai….siamo tornati all’Istituto Luce….grazie renzi ma le pentole non le compro

  20. Enrico Cannizzaro ha scritto:

    Per stare ad insegnare davanti ad una lavagna ci vogliono anni di studio, di sacrifici e precariato. Questi spot sono peggiori di quelli in cui Berlusconi disegnava grafici e firmava contratti su scrivanie di ciliegio. Siate meno oleografici: fate i selfie, digitate compulsivamente ma lasciate la scenografia delle aule da cui siete dei tutto estranei. Mai più PD!

  21. Stefania Pellerucci ha scritto:

    Ridicolo!

  22. Emanuele Schiano ha scritto:

    eeee shish

  23. Fabrizio Bina ha scritto:

    Esatto. E non dimenticare che i neri hanno il ritmo nel sangue.

  24. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Ti rendi conto che sei tra quelli sempre più in minoranza che ancora trovano de buono in chi sta perpretrando la distruzione dell’Italia? Secondo te tutti quei professori che hanno protestato, soprattutto in piazza, sono meno intelligenti di te?

  25. Adriano Boni ha scritto:

    Ora le balle di Renzi le mostra anche alla lavagna..che buffoni tra Berlusconi che fa il contratto con gli italiani..Renzi che racconta le sue barzelette alla lavagna..e tutti e 2 per lo stesso motivo..metterlo nel culo a più deboli..e disagiati ..

  26. Luigi Babbetto ha scritto:

    Ma vaffanculo

  27. Emanuele Schiano ha scritto:

    Basta mi ha convinto! Prendo la batteria 18/10…

  28. Sergio Burbi ha scritto:

    buffone…

  29. Graziano Coletti ha scritto:

    Hahahahahahahahahahahahahaha

  30. Paolo Leone ha scritto:

    Io pretendo di ragionare con la mia testa non con quella del guru di turno il quale ha un solo interesse: che le cose vadano male per conquistare il potere.

  31. Paolo Leone ha scritto:

    In minoranza ci sarai tu che urli e insulti

  32. Francesco Marini ha scritto:

    Ma vai a cagare!!!

  33. Rosa Capocasale ha scritto:

    Insopportabile…..anche peggio di Berlusconi…..!!!!!

  34. Caterina Aleotta ha scritto:

    A me sembra che non abbia capito nemmeno lui!

  35. Ivano Stentella ha scritto:

    Vanna Marchi è più convincente!!

  36. Rosa Fos ha scritto:

    io lo metterei dietro la lavagna…..

  37. Rosa Fos ha scritto:

    io lo metterei dietro la lavagna…..

  38. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Nessun guru, non sono un grillino, discuto anche con loro. Tu pensi di ragionare con la tua testa, ma finché guardi tv e leggi giornali, sarai sempre inconsciamente manipolato. Io ti rispondo sui fatti e posso smentirti quando vuoi. Le cose vanno male a prescindere con questa gentaglia, non tanto perché sono incompetenti ma perché lavorano per distruggere volontariamente.

  39. Francesco Milanaccio ha scritto:

    professo’, ma vattene affanculova!

  40. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Renzi toglie ancora soldi alla scuola pubblica (che già cade sempre più a pezzi) per darli alle private e in più rende le scuole pubbliche delle aziende in cui tutte le responsabilità vanno ai presidi che possono fare il bello e il cattivo tempo ricattando i professori con il licenziamento facile.. Ora dimmi cosa c’è di buono in questa porcata di riforma!

  41. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Ah e il 15 giugno inizia un processo contro Renzi grazie ad Alessandro Maiorano 😉 fatti qualche domanda in più

  42. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Ormai non starai più neanche leggendo, visto che le notifiche non arrivano in certi casi. Vabbè.

  43. Marco Corvi ha scritto:

    No grazie di pentole in casa ne abbiamo abbastanza

  44. Paolo Leone ha scritto:

    pensavo fossi un attivista grillino scopro invece dal tuo profilo che sei un complotista no tutto! Vorrei sapere dove secondo te mi dovrei informare visto che i media (tutti) sono collusi col potere. Quello che mi colpisce Renzi viene attaccato sia da quelli che la pensano,come te sia da Casa Pound e dalla destra più becera. No, credo che se qualcuno ha sulla coscienza la paralisi dell’Italia non è Renzi ma siete voi. A mio parere l’impossibilità di cambiare qualcosa a causa dei veti incrociati ci ha portato alla deriva. La scuola? Un tipico esempio di questa situazione mi ricordo di un mio insegnante (si fa per dire) che affermava davanti alla classe che il suo interesse per la scuola eraquello di avere i soldi per comprare le sigarette. No il mondo perfetto non esiste si va avanti cercando di fare meno errori possibile la difficoltà sta nel capire chi in buona fede e chi no. Certo è che non si cresce dicendo sempre no.

  45. Maria Damaso ha scritto:

    Luii e la Paita scrivono in stampatello peggio di mio nipote che fa la prima elementare

  46. Vitale Alfio ha scritto:

    non ha limiti di pudore

  47. Lu Russo ha scritto:

    Che gran buffone che nn sa neppure la lingua italiana > 🙂 🙂 🙂

  48. Rosanna Riccitelli ha scritto:

    L’Italia è il paese del Gattopardo,NON deve cambiare niente! Che desolazione….tutta fatica sprecata caro Matteo.

  49. Lucente Michele ha scritto:

    C’è la lavagna, c’è il maestrino…..mancano i banchi e gli allievi…….sono fuori a contestare la …..buona scuola……….

  50. Massimiliano Guatteo della Banda ha scritto:

    esistono anche pessimi politici.

  51. Paolo Leone ha scritto:

    Più che d’accordo

  52. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Tu intanto continua a dire sì ai criminali, pecorone.

  53. Paolo Leone ha scritto:

    Ecco che spuntano i grillini no scie chimiche no vaccini no legge anticorruzione no mammografia no europa no euro no no no credeteci pure al comico che fa i soldi alle vostre spalle. Come è stato dimostrato un idiota è molto più pericoloso di un delinquente

Lascia un commento