•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 16 maggio, 2015

articolo scritto da:

Fitto: “Forza Italia non c’è più, esco dal Ppe”

fitto berlusconi

Raffaele Fitto molla Forza Italia. E non solo quella. Ospite a In Mezz’ora di Lucia Annunziata, l’ex governatore della Puglia ed ex ministro annuncia la sua uscita dal Partito popolare europeo. “Ho scritto una lettera al capogruppo del Ppe per spiegare che esco e ho mandato una richiesta di adesione al capogruppo dei conservatori europei” (creato due anni fa dal leader dei Tories e premier britannico David Cameron).

“Per quanto mi riguarda Forza Italia è un capitolo chiuso“, ha aggiunto Fitto, “non ci sono più le condizioni per restare. Forza Italia non c’è più, mi sembra chiaro, anche per il clima e le finalità con le quali sta portando avanti la sua azione politica. Noi abbiamo bisogno di guardare avanti e di andare oltre. Stiamo lavorando a un centrodestra che abbia una prospettiva diversa: né con Merkel né con Le Pen. È necessario mettere in campo un progetto politico, questa scelta può rappresentare una nuova cornice culturale programmatica”.

“Salvini? Ha contenuti in parte condivisibili, in partge no. Fra renzi e Salvini c’è uno spazio importante. Salvini fa il suo e lo fa bene dal suo punto di vista. La sua crescita è data dal fatto che Forza Italia gli ha lasciato campo, gli ha lasciato fare il bello e il cattivo tempo. Ma dal 1 giugno parte una fase nuova”.

Ogni giorno all’attacco

Gli attacchi allo stato maggiore del partito azzurro vanno avanti ormai da mesi. Appena ieri, Fitto aveva amaramente commentato sul suo sito la due giorni in Puglia dell’ex premier Berlusconi. “Lo dico con amarezza, leggendo i giornali, guardando le tv, ascoltando e incontrando tanta gente che mi incoraggia ad andare avanti. Da una parte, nella mia e nostra campagna elettorale, ci sono ovunque piazze piene, clima positivo e propositivo, proposte di contenuto, una proiezione verso il futuro, la voglia di costruire e ricostruire, di ridare una speranza a un popolo di centrodestra che vede oggi tanti delusi”.

E’ un Fitto che individua colpe precise in Silvio Berlusconi, che “nella crisi drammatica che ha devastato Forza Italia (si pensi al recente tracollo che l’ha fatta precipitare al 3-4% in Trentino), non ha trovato di meglio che venire in Puglia, per poi disdire quasi tutti gli appuntamenti, far mascherare malamente i vuoti della sala di Lecce, insultare me e offendere chi si sta impegnando a dare un futuro al centrodestra. Così sono passate queste 48 ore di flop tardoberlusconiano, tra sedie vuote e offese”. Fitto poi conclude: “Il sipario cala tristemente su una lunga stagione, che ha avuto in passato meriti e pagine belle, e oggi si è purtroppo ridotta così. Che tristezza…Berlusconi ha scelto di interpretare il centrodestra del passato. Non resta che archiviarlo e aprire una pagina futura”.

 

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

6 Commenti

  1. Mirko Di Francesco ha scritto:

    Andrete a casa tutti quanti

  2. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Fitto è inutile che ti dissoci o fai finta di dissociarti da lui. Siete della stessa pasta marcia.

  3. Massimiliano Roberto Gandini ha scritto:

    Si ma per il condannato in primo grado Fitto è lo stesso, capitolo chiuso per Berlusconi e Berlusconiani, compresi Ex Berlusconiani. A dire il vero capitolo chiuso per la destra tutta, escluso Salvini, ma ha fiato corto, una stagione.

  4. Rosa Fos ha scritto:

    neanche u po’

  5. Federico Cenerini ha scritto:

    Fitto è un personaggio di cui al pari di fini e alfano fra qualche tempo nessuno si ricorderà più

  6. lumacarapida ha scritto:

    TermometroPol RaffaeleFitto forza_italia Disperazione dilagante nel PPE.

Lascia un commento