•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 29 maggio, 2015

articolo scritto da:

Rassegna stampa: prime pagine venerdì 29 maggio 2015

prime pagine repubblica

Prime pagine venerdì 29 maggio 2015. Il Corriere della Sera apre con il caso Fifa con “Blatter sotto assedio. Platini: Vattene per il bene del calcio. La difesa di Putin: manovra Usa, arresti illegali”. Repubblica si occupa di impresentabili “Sempre più lunga la lista. Oggi l’Antimafia pubblica l’elenco”. La Stampa mette in prima pagina l’incontro a Melfi tra il premier Renzi e Marchionne. Il Manifesto parla di “affinità elettive” tra i due.

Tempo e Messaggero dedicano l’apertura alla caccia ai due fratelli rom che hanno provocato la morte di una persona e il ferimento di otto persone investendolo con un auto. Il Mattino spiega come il governo stia studiando due vie d’uscita nel caso De Luca vincesse le elezioni campane: “Decreto per la nomina di un vice o per i poteri a un consigliere anziano”.

Giornale e Fatto Quotidiano fanno le pulci al premier in Liguria: “Renzi e Paita, 140 milioni per l’ospedale elettorale. A 48 ore dal decisivo voto in Liguria, via libera ai lavori per la nuova struttura di La Spezia affidata alla Pessina Costruzioni, titolare dell’80% delle quote de “l’Unità”. Chiudiamo con Libero che fa un appello al capo del governo: “Renzi, non difendere i papponi. L’ex sindaco dice di condividere la nostra campagna contro i vitalizi dei parlamentari, ma poi non fa nulla. Eppure guida il partito di maggioranza e ha i mezzi per abolire lo scandaloso privilegio. O è solo un parolaio?”.
prime pagine

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

Qui si fa il Jobs Act o di muore

Qui si fa il Jobs Act o di muore

articolo scritto da:

2 comments
Salvo Meli
Salvo Meli

Indagati non vuol dire essere impresentabili. Come Penati tanto fango e poi ?

Maurizio Coradini
Maurizio Coradini

Che strano: lo stesso titolo sullo stesso fatto; il Fatto quotidiano e il Giornale...