•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 7 giugno, 2015

articolo scritto da:

Mafia Capitale, Cuperlo: “E’ un verminaio”

cuperlo vitalizi

L’ inchiesta Mafia Capitale ha messo in luce “un verminaio che va estirpato e al più presto”. Così Gianni Cuperlo in un’ intervista a Qn e Stampa. “Il Pd – sottolinea sulle pagine di Qn – ha iniziato un lavoro serio con il commissario Orfini, lavoro che va sostenuto e ampliato, poi c’ è il problema di sostenere la giunta Marino, che ha fatto da argine alla Cupola, e continuare nel rinnovamento, ma tutto il Pd ha molto di cui rimproverarsi, a Roma”.

Il leader della sinistra dem torna anche sul sottosegretario Castiglione, di cui ha chiesto le dimissioni: “Ho risposto a una domanda in una trasmissione televisiva, ma parlavo di opportunità politica delle sue dimissioni. Sono un garantista, proprio come Renzi, e come lui penso si sia innocenti fino al terzo grado di giudizio”. “Mi auguro – continua Cuperlo – che Castiglione sia estraneo ai fatti, ma come ho apprezzato il gesto e le parole dell’ ex ministro Lupi, quando venne in Aula a dimettersi senza aver ricevuto avvisi di garanzia, così penso oggi che per Castiglione ci sia un problema di opportunità politica e di assenza di serenità”. Nell’ intervista alla Stampa torna anche sul sistema delle preferenze, riflettendo sul fatto che alcuni degli arrestati sono stati campioni di voti: “Si vota con le preferenze per il Parlamento europeo, per i consigli regionali e comunali. La domanda – dice Cuperlo – è se la politica possieda l’ autonomia per garantire che tutto ciò avvenga in una cornice di legalità”.

Rosato: “Marino rimanga”

Di  Mafia Capitale parla anche il vicecapogruppo Pd alla Camera Ettore Rosato. “Le opposizioni si ostinano a chiedere le dimissioni di Marino da sindaco della Capitale, capisco la polemica politica, ma sarebbe il modo migliore per fare un favore alle forze legate al malaffare. È stata proprio l’ azione di Marino a favorire le indagini. Entro l’anno il Parlamento varerà il nuovo Codice degli appalti che è una normativa molto complessa ma che renderà più chiara tutta la materia”.

Rosato riflette poi sulle tensioni interne al Pd; come ridurre la litigiosità dei gruppi parlamentari? “Senza chiusure e, uso una parola forte, senza ritorsioni, bisogna tornare alle regole di base. Bisogna tornare alla compattezza su tutti i provvedimenti. Minoranze e maggioranze nei partiti si alternano ma non è possibile che un gruppo parlamentare non rispetti la propria unità dopo discussioni e decisioni assunte nell’ assemblea a maggioranza. È una regola di base che andrà recuperata”. Infine torna sulla vicenda del neogovernatore campano, un impresentabile o una speranza? “De Luca – dice Rosato – non rispetta i canoni classici del Pd di Bolzano. Ma in un territorio martoriato come quello della Campania è una speranza”. E, in un’ intervista al Mattino, assicura: “De Luca ha vinto e dunque governerà. Poi sulla Severino che noi applichiamo e non pensiamo certo di modificare, sarà la Corte Costituzionale a dire l’ ultima parola”.

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da: