•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 20 luglio, 2015

articolo scritto da:

L’affondo di Marcello Pera: “Berlusconi politicamente defunto e ostacolo movimento liberale e conservatore”

marcello pera

«Berlusconi è politicamente defunto. Non ha lasciato eredità. Peggio ancora ha lasciato quel che restava della sua eredità nelle mani di Salvini. L’unico berlusconiano che è rimasto in circolazione, realista e concreto, è Verdini». Lo dice, in una intervista a Il Mattino, l’ex presidente del Senato Marcello Pera, secondo il quale Berlusconi «è solo un ostacolo al movimento politico liberale e conservatore che pure esiste in Italia e non ha più voce. Lui non è più protagonista».

marcello pera in primo piano che sorride e tiene la giacca dietro la spalla con una mano

I tentativi di Fitto, Alfano ed altri? «Mi pare che siano assediati dalla tattica di conquistare quel che resta di Forza Italia che, oggettivamente, non c’è più. Non esiste. È solo un Palazzo d’Inverno che si sta sbriciolando», risponde Pera, che sottolinea come il centrodestra debba «prepararsi per quando la parabola Renzi sarà esaurita con una generazione di trentenni capaci, scelti per merito più che per fedeltà, liberi di costruire un movimento liberale e conservatore». Per ora, il tentativo di Renzi va assecondato, soprattutto se si parla di riduzione delle tasse, da sempre uno dei punti fermi del programma di Forza Italia: «Non dobbiamo opporci anche perché la riforma fiscale era una nostra bandiera e Berlusconi ha perso anche questa bandiera. Anche quando Renzi non ci piacesse, noi dobbiamo assecondare il suo sforzo di riforma liberale del fisco. Non ci siamo riusciti noi, se lo fa lui benissimo», conclude Pera.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: