•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 23 luglio, 2015

articolo scritto da:

Sciopero trasporti venerdì 24 luglio: tutto quello che bisogna sapere

Sciopero trasporti

La giornata di venerdì si prefigura come critica dal punto di vista della mobilità. Annunciato sciopero trasporti in diverse città. A partecipare allo sciopero, oltre alle aziende del trasporto pubblico locale, anche i dipendenti Alitalia su tutto il territorio nazionale. Faranno eccezione solo i voli da e per gli aeroporti di Bologna e Venezia.

Le ragioni dello sciopero Alitalia

Le ragioni della protesta dei piloti e degli assistenti di volo dell’Alitalia sono spiegate nella nota dell’Anpac: “È generata dal rifiuto aziendale di sottoscrivere un impegno per mantenere i livelli occupazionali del personale navigante al termine della Sod (l’accordo di solidarietà difensiva, ndr), in assenza del quale circa mille tra piloti e assistenti di volo rischieranno il posto di lavoro”.

Aereo in volo di Alitalia

Rischio disimpegno compagnia in favore di Etihad

Non solo, a questo va aggiunta “la mancata omogeneizzazione del sistema retributivo dei naviganti Cityliner a quello dei colleghi Alitalia”. Forte anche la preoccupazione dei dipendenti per un futuro disimpegno dell’Alitalia in favore di Etihad dall’attività di medio raggio.

Sciopero trasporti a livello locale

Sciopero trasporti, come detto, anche a livello locale: dalle 19:30 alle 23:30 sarà la volta della Sia di Brescia; dalle 17:30 alle 21:30 quella dei dipendenti Sati del servizio di trasporto extraurbano del Molise. Precettati dalla Prefettura invece i lavoratori dell’Atm di Milano che avrebbero dovuto scioperare per una protesta dei Cobas.

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento