•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 6 agosto, 2015

articolo scritto da:

Riforme, Napolitano “Non si torni indietro”

napolitano giorgio

Riforme: a spingere sull’acceleratore è l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha accettato il suo secondo mandato ponendo l’approvazione delle stesse come condizione essenziale.

“La discussione sul progetto di riforma costituzionale ha appena superato un passaggio decisivo. La senatrice Finocchiaro ha nella sua replica raccolti i temi e le posizioni che hanno avuto modo di esprimersi in Commissione nel corso di molte settimane in luglio ed agosto”.

Napolitano, il giorno dopo la lettera del premier ai deputati della maggioranza, scrive al Corriere e afferma: “Un punto fermo è stato ormai posto con la netta riaffermazione da parte della presidente Finocchiaro della scelta già compiuta in ambedue i rami del Parlamento e da cui non è pensabile si torni indietro. La scelta è quella della natura del nuovo Senato con cui si intende porre termine alla stortura storica del bicameralismo paritario, dando vita a un Senato che rappresenti le istituzioni territoriali”. Questa scelta, sottolinea Napolitano, “ha come suo conseguente e ineludibile corollario la esclusione di una elezione di futuri senatori a suffragio diretto e con metodo proporzionale”.

napolitano mentre scherza col premier renzi

Napolitano a difesa del Senato non elettivo

“La modifica su quel punto nodale del testo – secondo il Presidente emerito – farebbe cadere l’impianto di base della riforma, quale era stato delineato e ampiamente concordato”. “Altre ipotesi di caratterizzazione del Senato – quale un immaginario ‘Senato delle garanzie’ produrrebbero lo stesso effetto di far saltare le basi su cui si è posta la riforma del bicameralismo paritario”.

Napolitano: “Non si sovrappongano puri artifizi polemici”

“Mi si lasci dunque rivolgere un forte appello a quanti continuano a esprimere orientamenti così rischiosi per le sorti di una già troppo tardiva riforma costituzionale”. “Si è discusso a lungo e liberamente; la strada è aperta per l’adozione di modifiche e puntualizzazioni utili e non dirompenti rispetto a una costruzione di riforma come quella ormai già giunta a buon punto. Non si sovrappongano a un confronto che resti nei limiti di una doverosa responsabilità comune, contrapposizioni politiche distruttive e puri artifizi polemici”.

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

Qui si fa il Jobs Act o di muore

Qui si fa il Jobs Act o di muore

articolo scritto da:

35 comments
Eschimo Quaranta
Eschimo Quaranta

E finire nella palude di renzi, verdini e quagliarello.....

Eschimo Quaranta
Eschimo Quaranta

Ha versato contributi sufficienti per aver diritto alla pensione, se la goda.

Michele Molinaro
Michele Molinaro

Vero però le riforme vanno fatte da persone serie ed oneste, e non con i Verdini e Berlusconi.

Vera Perri
Vera Perri

Ma Napolitano quando deciderà di darsi un calmata e tacere? Non ha fatto abbastanza danni?

Mario Serenthà
Mario Serenthà

Ma ancora rompe! Non gli è bastato farlo quando era in carica da Presidente?

Giovanni Brogna
Giovanni Brogna

Questo signore parla ancora? E' meglio che restituisca il maltolto agli Italiani.

Andrea Bazzucchi
Andrea Bazzucchi

...sembra che Andreotti in persona non li rompa più (anche se ha lasciato qui uno stuolo di delinquenti...) speriamo che la stessa cosa accada per lui...

Giuseppe Gullone
Giuseppe Gullone

anche se lo manda all inferno, continuerà a rompere i coglioni anche da li

Valter Ferretti
Valter Ferretti

La riforma più bella che puoi fare cara cariatide dei miei "gioielli", è quella di levarti dai coglioni, tu e quelli che come te prendono le pensioni come le tue........

Arnaldo Platano
Arnaldo Platano

Via il senato, è una zavorra , bisogni liberare l'Italia da questa paluda....

Mirko Trevisan
Mirko Trevisan

taci e sparisci dalla politica, oltre mezzo secolo di danni, vattene!

Elisa Cannone
Elisa Cannone

ma non dovevi morire?!!... e pensare che eri di sinistra un tempo... che finaccia che hai fatto

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

caro giorgio non ti stimavo quando eri nel direttivo del pci ed oggi ,che mi ci hai messo nella cacca ancora meno....ma garbatamente vai a quel paese!!!

Nicola Michele Donvito
Nicola Michele Donvito

Se gli italiani sapessero qual'è la vera natura e quali sono i reali effetti delle "riforme" le disprezzerebbero con tutte le loro forze. Ma guardano la tv quindi gli va tutto sempre bene...

Elio Borri
Elio Borri

Napolitano è il maggiore responsabile del degrado democratico nel Paese!

Alfredo Bartolini
Alfredo Bartolini

Benedetto XVI stà in silenzio.........non dà consigli......

Gianpaolo Pinna
Gianpaolo Pinna

un essere ambiguo comunista che si fa ancora pagare dal popolo italiano

Andrea Bazzucchi
Andrea Bazzucchi

...c'ha colpa il patreterno che non te manda all'inferno, vecchiaccio malefico!