•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 3 aprile, 2016

articolo scritto da:

Comunali Roma, perché Virginia Raggi è la candidata della destra

stipendio virginia raggi

Perché Virginia Raggi è la candidata della destra

In Italia non c’è più sistema politico. Da qualche anno, ormai.

Lo sfaldamento del centrodestra ha portato ad una situazione del tutto imprevedibile solo qualche anno fa. Col Pd al centro del gioco politico in maniera ben più netta del PdL post-elezioni politiche del 2008.

Gli unici due perni del sistema sono rappresentati dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle. In un quadro in cui sembra parzialmente rieditabile il “bipartitismo imperfetto” della Prima Repubblica, con un Movimento 5 Stelle incapace (anche se non per motivi di carattere internazionale) di essere veramente forza di governo.

E ben più interessante però analizzare quanto nelle amministrazioni locali questo sfaldamento del centrodestra abbia alterato gli equilibri politici in campo. Portando a scenari del tutto inediti.

Il caso di scuola è uno ed uno solo: la città di Roma.

La Capitale d’Italia è sempre stato un caso interessante sul fronte del centrodestra. In quanto schieramento in grado di assumere una fisionomia abbastanza anomala rispetto al resto d’Italia.

Nella città di Roma (quando esisteva ancora la vecchia Casa della Libertà e Forza Italia si attestava su percentuali superiori alla somma dei suoi alleati messi assieme) il primo partito del centrodestra è sempre stato Alleanza Nazionale.

In uno schema in cui la formazione post-missina raccoglieva quasi il 30% dei voti, riuscendo a mantenere il ruolo di primo partito cittadino fino alle elezioni provinciali del 2003 (quando il presidente uscente Silvano Moffa fu sconfitto da Enrico Gasbarra). Uno schema in parte ereditato dal precedente elettorale comunale del 1993, quello del sistema politico in costruzione e dell’Msi capace di rappresentare l’unica destra alternativa ai progressisti di fronte ad una Dc in sfacelo (le performance missine a Roma, Napoli e Chieti in questo senso furono significative). Risultati che però dovettero compensare la presenza di una destra romana a trazione sociale e non conservatrice, come quella meneghina o partenopea.

Se guardiamo ad oggi il frammentato mondo del centrodestra nazionale, è proprio la galassia post-missina ad essere quella più colpita.

Il passaggio da Msi ad An (a differenza di quello tra Pci a Pds, che pure subì una scissione da parte dei suoi settori più massimalisti) aumentò vistosamente i consensi per il partito di via della Scrofa rendendo tutti gli ex missini automaticamente esponenti della nuova Alleanza Nazionale. Ed anzi: erano settori perlopiù provenienti da altre forze politiche della Prima Repubblica (Selva e Fiori per la Dc, Basini per il Pli ed ex monarchici come Fisichella) a confluire in An.

Il blocco storicamente più omogeneo del centrodestra berlusconiano è sempre stata dunque la destra di Fini, capace di ampliare così tanto il suo elettorato da ospitare nuovi esponenti al suo interno.

Ad oggi invece, con la fine di An, il mondo ex finiano si divide nei seguenti rivoli:

-Ex An ora in Forza Italia (tipo Gasparri e Matteoli).

-Ex An ora in Fratelli d’Italia (tipo Meloni e La Russa).

-Ex An ora nella Lega Nord (tipo Saltamartini).

-Ex An ora in Conservatori e Riformisti (tipo Bianconi).

-Ex An ora in Identità ed Azione (tipo Augello).

-Ex An ora in Fli o Liberadestra (tipo Menia).

-Ex An ora ne La Destra (tipo Storace).

-Ex An ora in Azione Nazionale (tipo Alemanno).

In un scenario romano, in cui Alleanza Nazionale prendeva il 30%, ed in cui tutti questi raggruppamenti sostengono in maniera divisa Meloni, Bertolaso, Marchini e Storace i flussi elettorali potrebbero premiare un candidato nello specifico: Virginia Raggi.

Raggi, un caso politico “interessante”

La candidata a Sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle è un caso politico interessante. Non soltanto in quanto telegenica ed abile mediaticamente. Ma in quanto potenzialmente in grado di intercettare quell’elettorato di matrice conservatrice che per anni ha contrassegnato la città eterna. Ed in grado di resistere a sindaci di successo (Rutelli e Veltroni) che però venivano da un trend di popolarità e di successi amministrativi del tutto assenti oggi a sinistra (cosa che addirittura comportò la nascita di leadership a carattere nazionale).

La fisionomia del Movimento 5 Stelle del resto non andrebbe catalogato soltanto per faglie generazionali (coi Senatori pentastellati più progressisti dei colleghi della Camera, in quanto più anziani e più rispettosi di percorsi politici di stampo ideologico provenienti dalla Prima Repubblica). Ma anche secondo categorie di tipo geografico.

Innegabile dunque quanto il Movimento 5 Stelle a Roma abbia una rappresentanza più sociale e per certi versi più riconducibile alla tradizione politica della destra. Con i due principali esponenti (De Vito e Raggi) sostenuti rispettivamente da Roberta Lombardi da una parte e Alessandro Di Battista e Paola Taverna dall’altra.

De Vito e Raggi usciti politicamente da due realtà territoriali (il III Municipio ed il XIV) da sempre capaci di resistere alle ondate progressiste delle giunte di centrosinistra del passato (se escludiamo i casi del 2006 e del 2013).

Tutti aspetti questi che, uniti alla cronica divisione della destra, rendono per certi versi Virginia Raggi la vera candidata delle istanze conservatrici e della destra nella capitale d’Italia.

In quanto il suo Movimento, a Roma, sembra percorrere un tracciato capace di portarlo verso una ben definita scelta di campo.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

101 Commenti

  1. Gaetano Franzese ha scritto:

    Per combattere la sinistra il Movimento cinque stelle preferisce anche la destra! Sorprendersi di cosa?

  2. Giampiero Censorii ha scritto:

    ..farage da ordini…

  3. Mario Piccioli ha scritto:

    La raggi non è di destra e (spero) tantomeno di sinistra.
    Ma del movimento 5 stelle quindi ieri oggi domani per l’Italia e gli italiani quelli veri

  4. Barbarossa Nèll Moreno ha scritto:

    a maggio verrà il peggio,per infangarla diranno che è del pd!!!

  5. AntoNino Nicita ha scritto:

    non mi sorprende affatto la cosa… i voti di sinistra sono già occupati quelli di destra invece sono liberi e fanno gola

  6. Carlè Greco ha scritto:

    Virginia Raggi Nn guarda la destra e ne sinistra, ma avanti.. Forza Virginia RaggiU0001f31fU0001f31fU0001f31fU0001f31fU0001f31f

  7. Luigi D'andria ha scritto:

    la nuova santanchè

  8. Alan Tarabini ha scritto:

    Non sapevo che in Italia per candidarti devi essere o di destra o di sinistra

  9. Viller Roncati ha scritto:

    Roma, Raggi (M5S): “Studio Previti?

  10. Pietro M. Figus ha scritto:

    perchè i 5S sono di destra. Semplice

  11. Gaetano Franzese ha scritto:

    Lo scrive la stampa! Il corriere della Sera! Piace anche a destra! In politica di sanno come vanno certe cose! Per togliere di mezzo questo governo si fanno anche cose impossibili! Non sono del PD e neanche filo renziano! Una mia modesta impressione da libero cittadino!

  12. Fabrizio Isidori ha scritto:

    Visto che ha lavorato per Previti e la Meloni ha già detto che in un eventuale ballottaggio con Giachetti voterà per lei, mi pare che non ci sia da stupirsi.

  13. Fabrizio Isidori ha scritto:

    Di solito funziona così. O sei un progressista o sei conservatore. Nelle democrazie storiche, come gli USA o la GB non mi risulta che esistano movimenti “né di destra né di sinistra”.

  14. Alan Tarabini ha scritto:

    lo dice la costituzione che sei obbligato a essere di destra o di sinistra? che poi la sinistra non esiste in italia

  15. Rodolfo Bolla ha scritto:

    Coloro che amano le etichette, talvolta sono di destra e talvolta sono di sinistra. Entrambi etichettano gli avversari come facenti parte del lato opposto: chi non appartiene al PD sono tutti di destra e “fascisti ; chi contrasta Berlusconi sono tutti di sinistra e “comunisti”.
    Ci sarebbero anche altre categorie, ma gli ideologizzati riescono a vederne due soltanto. Un limite che li fa regredire in un passato non più riproponibile.

  16. Giovanna Fanesi ha scritto:

    e dopo ve la puppate e guai a chi fiata

  17. Peppe Laliscia ha scritto:

    e se ci fosse un tacito patto di desistenza? a milano i 5stelle si sono resi inesistenti, e a roma la destra si è sminuzzata. a milano i 5stelle non avevano già prima alcuna chance di arrivare ai ballottaggi, e lo stesso la destra a roma. quindi, perchè non aiutarsi a vicenda?

  18. Rodolfo Bolla ha scritto:

    Se il consenso elettorale abbandona il PD, il problema non sta nella collocazione della Raggi alla estrema destra o all’estrema sinistra. Il problema è: perché il PD ha perso il consenso che lo aveva portato a governare Roma? Cosa è successo? Cosa possiamo fare per rimediare e tornare competitivi e vincenti?
    Lo so, è più facile sputtanare gli avversari politici che fare di sé un partito migliore. Ma provateci. Auguri

  19. Sergio GS Ruocco ha scritto:

    e il tutto orchestrato dai Rettiliani

  20. Gatto Gio' ha scritto:

    E come tutte le destre:
    -vogliono un reddito di dignità per i più poveri
    -sono contrari agli interventi militari
    -combattono per la democrazia diretta dei referendum propositivi
    -sono a favore delle unioni civili
    L’ignoranza dell’italiano medio

  21. Gatto Gio' ha scritto:

    Oramai la fantasia malata degli anti5S non ha più freni

  22. Michele Bertini ha scritto:

    Destra e sinistra non sono due categorie a compartimenti stagni, bensì un ideale continuum con due estremi e infinite sfumature tra i due.
    Il primo ad avere una visione limitata è chi liquida il tutto come se fossero “due etichette”, alla faccia dell’ideologia!
    La scienza politica è una materia molto sottovalutata… e trascurata.

  23. Gatto Gio' ha scritto:

    le hanno detto di peggio: la nuova boschi

  24. Pietro M. Figus ha scritto:

    la stupidità del grillino medio: indichi la luna e guarda il dito

  25. Franco Prisco ha scritto:

    Sinistra e destra divise con più candidati
    Sì va in ordine sparso

  26. Viviana Sergi ha scritto:

    provatela…… vedremo cosa saprà fare oltre alle solite chiacchere

  27. Vito Casale ha scritto:

    Esattamente la raggi vincerà coi voti del cdx

  28. Arcuri Adriano ha scritto:

    E se va al ballottaggio con la destra? Che succede e di sinistra , ha ha ha ha ha ha ha ha ha poveri illusi, merdometropolitichese.

  29. Peppe Laliscia ha scritto:

    era un’ipotesi. e guarda che Rettiliani ormai lo dicono solo i complottisti del secolo scorso 😉

  30. Lucio Contini ha scritto:

    Chiacchiere: la Destra governa e fa le riforme (di destra) con il PD

  31. Lucio Contini ha scritto:

    Baggianate: le destre governano e fanno le riforme (di destra) con il PD.

  32. Pietro Brambillasca ha scritto:

    Virginia Raggi è la candidata della destra perché Casaleggio manda veline di destra.

  33. Pietro Brambillasca ha scritto:

    Bertini professorino!
    😉

  34. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    Il patto del nazzareno e a governare con il nuovo centro destra ci sta Grillo infatti… Ma levati i prosciutti!

  35. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    Ma ve ne siete accorti che il PD governa con il NCD? E che ha fatto le riforme con il Patto del nazzareno con Berlusconi? Invece di andare a vedere ste dietrologie, io guarderei la realtà sbattutavi in faccia…

  36. Pietro Brambillasca ha scritto:

    Non vedo l’ora.
    Finalmente nell’agone, e non per errore come a Parma.
    E quindi, o recuperare decenza o sparire per sempre dalle cronache.

  37. Gianfranco Leonelli ha scritto:

    Dire che Il PD sia di sinistra vuol dire avere le idee un po’ confuse..

  38. Maurizio Monina ha scritto:

    Grullini pericolosi prima o poi se ne accorgono tutti

  39. Maurizio Saini ha scritto:

    Speriamo vinca davvero. Tanto PD e PdL sono di destra uguale e a Roma hanno fatto un disastro. Almeno sarebbe un segno di cambiamento. Io non sono dei 5 stelle ma sono curioso di vedere alla prova questi ragazzi

  40. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    Intanto Renzi governa con il Nuovo Centro Destra, le riforme costituzionali le ha fatte con il Patto del Nazareno con Berlusconi e quest ultimo ha detto apertamente che preferisce un PD al M5S…. MA GUARDARE LE EVIDENZE INVECE NOO?

  41. MarcoB ha scritto:

    Vediamo un po’ se la sinistra ha ridotto i diritti dei lavoratori, fatto accordi con le banche i grandi petrolieri, e creato un malaffare a Roma, creato società per gestire i parcheggi da parte di privati e  SEGRETATO IL BILANCIO DI ROMA….cosa dovrebbe fare la Raggi per essere di sinistra?

  42. Marco Pesce ha scritto:

    E sti cazzi

  43. Alberto Pogliana ha scritto:

    Aiuto… Roberto Malagnino…

  44. Alessandro Pizzo Tognozzi ha scritto:

    termometro politico blog spazzatura

  45. Giuliana Troni ha scritto:

    Destra e Sinistra???? Un’unica colossale abbuffata a spese nostre…..

  46. Arianna Censuales ha scritto:

    Classico esempio di stronzetta fighetta e incompetente e presuntuosa figlia di papa’..

  47. Alessandro Moretti ha scritto:

    Né di destra né di sinistra, ma mai mai mai con la sinistra…

  48. Gian Maria Lupparelli ha scritto:

    Perché non andate a lavorare?

  49. Gian Maria Lupparelli ha scritto:

    Ah già……la crisi….

  50. Paolo Perini ha scritto:

    La fine delle ideologie è un ideologia

  51. Johnny Patrignani ha scritto:

    É Giachetti il vero candidato della destra a fenomeni

  52. Rocco Santarsiero ha scritto:

    Ma un governo cosi corrotto ancora crede di poter infinocchiare gli Italiani.
    Il bello ora viene quando si vota la sfiducia al governo la minoranza che’ fa’ tiene ancora il gioco perdendo quella piccola credibilita’ che gli e’ rimasta o vota la sfiducia sapendo che il pd andra’ a sparire come le altre forze politiche.

  53. Johnny Patrignani ha scritto:

    Gli stessi flussi elettorali che hanno dimostrato che il 42% ottenuto da Renzi é stato ottenuto facendo man bassa di voti a destra? E quindi? É Renzi che governa con NUOVOCENTRODESTRA-NCD e ha fatto le riforme coi voti di Silvietto e poi Verdini eh, a fenomeni

  54. Antonio Masia ha scritto:

    Ci siamo rotti i COGLIONI di questi articoli di merda ! E basta !

  55. Giuseppe Chiassolini ha scritto:

    Ancora supposizioni ? svegliati

  56. Giuseppe Marasco ha scritto:

    Col giochino di affibbiare etichette e’ un giochino che funziona solo con i gonzi, il partito di destra e’ quello che fa politiche di destra cioè il pd.

  57. Michele Bertini ha scritto:

    Pietro Brambillasca In verità basterebbe leggere l’articolo prima di commentarlo 😀

  58. Roberto Ritta' ha scritto:

    hai ragione, la Boschi e le altre veline sono insentibili…

  59. Roberto Ritta' ha scritto:

    meglio Buzzi e la compagnia della Sacra Famiglia rossa?

  60. Gatto Gio' ha scritto:

    L’imbecillità dell’italiano medio: dice una ca22ata, glielo dimostrano con dei fatti e neanche capisce.

  61. Pietro M. Figus ha scritto:

    Ne capisce invece il grillino medio: si infarcisce di stronzate e poi le vuole spacciare per verità

  62. Gatto Gio' ha scritto:

    Il “grillino” medio è informato, argomenta e porta dei fatti. L’italiano medio si ferma agli insulti e non porta argomentazioni.

  63. Pietro M. Figus ha scritto:

    Il grilino medio insulta per primo e poi accusa gli altri d’everlo fatto per primo. Tutto come sempre

  64. Arianna Censuales ha scritto:

    Grilli siete ormai prevedibili e scontati….quando non si sa’ rispondere con argomentazioni serie e sensate ..prendete subito come termine di paragone uno del PD…Ecco perche’ non siete credibili!

  65. Moris Bonacini ha scritto:

    il prossimo sindaco

  66. Mauro Grandinetti ha scritto:

    …s.e si smarca da grillo, semmai…

  67. Peppe Laliscia ha scritto:

    e con quei numeri con chi dovrebbe governare? con voi grillini che siete l’affidabilità fatta partito? e che non perdete occasione di allearvi con le destre pur di dare una spallata al governo?

  68. Gatto Gio' ha scritto:

    E intanto la ca22ata abnorme l’hai detta. Uno slogan ridicolo smontato in due secondi facendoti notare quanto sono di destra le idee 5Stelle. Ma parlare con l’italiano medio è tempo sprecato: cervello completamente spappolato dai media di regime. E ora continua pure con i tuoi deliri, ma leggiteli da solo. Addio.

  69. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    no possiamo mettere anche le zoccole di forza italia se vuoi 😀

  70. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    stai sparlando…. Si doveva riandare alle elezioni, ricordo come se fosse ieri nel 2013 cosa diceva il PD: “questo sarà un governo di scopo, durerà solo 10 mesi” si è visto! >:o Quanto siete fessi…..

  71. Alan Tarabini ha scritto:

    quello che penso , siamo nel 2016 e ancora la menano con destra e sinistra.

  72. Peppe Laliscia ha scritto:

    che ansia che avete di conquistare il potere, costi quel che costi

  73. Rodolfo Bolla ha scritto:

    Peppe Laliscia , Chi vive di “inciuci”può pensare ad una vita senza “inciuci”? Esistono anche persone che senza “inciuci” sono capaci di vivere, sanno vincere o perdere e possono continuare a vivere. Difficile crederci, per chi vive di “inciuci”, ma possibile per tutti gli altri.

  74. Arianna Censuales ha scritto:

    Che finezza 🙂 complimenti!

  75. Peppe Laliscia ha scritto:

    grazie, Maestro di Vita

  76. Roberto Ritta' ha scritto:

    Arianna Censuales , io non ho risposto a nessuna domanda perchè non ne ha poste, al contrario ha cafoneggiato su un personaggio che probabilmente neanche conosce. Quell come lei a Torino preferiscono una fioriera in centro che curare anziani, spero non abbia mai bisogno di un un fassiniano o qualche altro delinquente della sua giunta.

  77. Arianna Censuales ha scritto:

    Roberto Ritta forse non capisci…se rileggi..io nonho scritto che non hai risposto a qualche domanda…ho detto che i grillini non hanno argomentazioni serie per essere credibili..e’ un po’ diverso..ma si vede che l’italiano e’ per te ancora una lingua misteriosa!

  78. Roberto Ritta' ha scritto:

    gentile e nevrotica signora, a parte la definizione politica che ha anche sbagliato, le consiglio di leggere il suo commento e le ben poche argomentazioni, credo sia più brava nel copia-incolla e nel sostenere qualche “buon amico” del partito dei meno abbienti, che non credo sia il Pd (da quanto si vede in tv o si legge nei web)

  79. Roberto Ritta' ha scritto:

    p.s. essere ignorante potrebbe essere legato a fatti casuali della vita, un prematuro abbandono della scuola per lavorare ad esempio, un indole polemica e merdosetta che ha bisogno di un palcoscenico invece credo sia frutto di poca apertura mentale. Continui a farsi i selfie, servono in ugual misura come i suoi commenti.

  80. Arianna Censuales ha scritto:

    Ahaha 🙂 Prima in parlamento avevamo ladri e corrotti..ora grazie al m5s oltre a ladri e corrotti abbiamo anche deficienti….e tu sei un esemplare perfetto!!!

  81. Roberto Ritta' ha scritto:

    complimenti ai genitori per l’educazione! quelle come lei in genere si trovano al bowling o, ultimamente, in qualche sede di partito. Pare che l’italiano non sia nemmeno una sua prerogativa visto che continua a parlare di grillo. Ciao bimbaminkia

  82. Arianna Censuales ha scritto:

    Guarda non hai fatto altro che lanciare insulti gratuiti ribadendo inconsapevolmente la tua pochezza d’animo e intellettiva! Certamente non continuerò’ a perdere il mio tempo disquisendo di argomenti di basso profilo con un ominicchio come te ..,.anche se in ossequio a Pirandello ti qualificherei meglio come un quaquaraqua’…Adios!!! :))))

  83. Valentino Di Girolamo ha scritto:

    No mai “costi quel che costi” fa proprio parte di chi ci ha governati fino a ora…
    E cmq sono un individuo autonomo a prescindere da chi voto per rappresentarmi in politica… Non esiste nessun “voi” non mi etichetto con uno schieramento politico perché fortunamente penso di essere ben altro… Gli italiani guardano alla politica come fosse il calcio, a squadrismi… Ma riflettere su chi veramente ha le mani libere e fare i nostri interessi invece? Chiedo eh..

  84. Mauro Lancioni ha scritto:

    Solo dei lobotomizzati possono ancora parlare di destra e sinistra…
    Ci sono solo onesti e disonesti.

  85. Peppe Laliscia ha scritto:

    guardi, quello che pensa lei di se stesso non è necessariamente quello che si evince dai suoi commenti. non esiste il ”voi” ma esiste ”gli italiani”. questa presupponenza stucchevole ha veramente stancato.

  86. Rodolfo Bolla ha scritto:

    Michele Bertini, io mi sono permesso di commentare il solo titolo del post, convinto che fosse possibile, senza dover entrare nel merito del contenuto. Trovo che la tua lezione da “professorino” (per dirla alla Pietro), sia utilizzabile come incoraggiamento al “titolista” di Termometro Politico, che ha dato il titolo a questo post.
    Il “titolista”, per sputtanare la Raggi, non ha trovato di meglio che appiccicarle l’etichetta di “candidata della destra”. Una cretinata. Tutto il resto non mi interessa gran che, perché, come dico in altro commento, non è la Raggi della “destra” che vince, è il PD di “destra” che perde. E il tempo che i “democratici” perdono a commentare i commenti altrui, sarebbe meglio speso se utilizzato per una seria autocritica sulle motivazioni che hanno innescato i flussi in atto.
    Lo so, è più facile sputtanare gli avversari politici che fare di sé un partito migliore.Provaci. Buona autocritica.

  87. Cesare Battaglia ha scritto:

    Daje su, che esiste pure “gli italioti”….

  88. Dino Gugliuzza ha scritto:

    Il bipolarismo non è più destra/sinistra ma tra onesti/disonesti…….fate un po voi……Mafia Capitale vi ha dato delle forti indicazioni!

  89. Regina Cusmano ha scritto:

    C’è una cosa che la Raggi non sa o forse è meglio dire che fa finta di non sapere: Al ballottaggio i voti si danno previa contrattazione di posti in giunta o in altri comparti. E la destra ha sempre brillato per questi “affari”. Un aspetto che non dispiace alla Raggi, comunque, data ormai l’evidenza delle sue ambizioni! Non vedete come si pavoneggia con foto e mossette accattivanti?

  90. Regina Cusmano ha scritto:

    Il cambiamento non si fa con l’incompetenza. Anzi, si cade dalla padella alla brace. I grillini sono stati rimediati in internet con 30/50/100 voti di tastieristi. Gente che non ha mai governato e soprattutto mai governato situazioni in cui ci vogliono gruppi di personalità della massima competenza, non ragazzotti ambiziosi ma incompetenti come è avvenuto negli altri paesi dove hanno vinto e le cui amministrazioni sono allo sfascio totale!

  91. Michele Bertini ha scritto:

    Ripeto, se tu avessi letto l’articolo ti saresti accorto che non c’è nessuna intenzione di sputtanare la Raggi. Dire che “è la candidata DELLA destra” non è un giudizio valutativo, significa (ma, di nuovo, bisognerebbe leggere) che in un ipotetico (sicuro) ballottaggio lei sarebbe in grado di intercettare il voto di un certa fascia di elettorato di destra. Questo non significa che la Raggi “è la candidata DI destra”, le differenze sono enormi.
    Perché ci si può raccontare all’infinito la storia che destra e sinistra sono etichette, perché lo dice Grillo (vanificando così decenni di studi e osservazioni di natura politologica) ma non cambia che gli elettori ideologizzati continuino ad esistere e l’articolo descrive in maniera molto interessante come a Roma questi elettori abbiano un grosso peso. Sopratutto in un sistema elettorale a doppio turno con ballottaggio. Vallo a spiegare a loro che destra e sinistra sono etichette.
    Ma si torna al solito problema che gli articoli bisognerebbe prima leggerli… sarebbero pure poche righe.
    Poi se alla luce di tutto questo, devo venir “etichettato” come uno del PD (partito del quale mi interessa meno di zero), allora non sono io quello che gioca con le etichette…
    Mi ero solo limitato a riportare un concetto base di scienza politica (materia che ho studiato e approfondito con passione, non che sia un esperto, sia chiaro), mica stavo facendo propaganda o sputtanando nessuno.
    Quindi non vedo in cosa dovrei fare autocritica.

  92. Barbara Fiore ha scritto:

    Venduta sporca grillina di destra

  93. Barbara Fiore ha scritto:

    Sono d’accordissimo con Regina! Il m5s e’ la peggiore cosa si possa augurare ad un paese pieno di problemi come il nostro! Abbiamo bisogno di gente seria e preparata e non di cialtroni truffaldini e populisti!

  94. Vito Longo ha scritto:

    Pura verità, dopo le tante dimostrazioni di competenza a tutti i livelli MA SOLO A PAROLE, li voglio vedere a governare una città complessa come Roma

  95. Feliciano Hernandez ha scritto:

    Virginia raggi non è di destra, proviene da ambienti di sinistra e chi l’ha conosciuta conosce bene le sue idee. Sono idee che hanno i socialisti e progressisti europei. E’ una donna che potrebbe stare nei laburisti. Non è in nessun modo di destra, ma ovviamente per paraculismo politico, non le dispiace farlo credere a qualcuno.

  96. TerenzioEleuteri ha scritto:

    Ma fa tanto scalpore proporsi per pensà per le cose di tutti ??

  97. AurelioTaddei ha scritto:

    troll, profilo falso

  98. AurelioTaddei ha scritto:

    dai dai torna di la a vedere il tg5 al posto di sparare cazzate….

  99. AurelioTaddei ha scritto:

    ma prima di dire incompetenti, non so magari per caso, ti sei mai guardata qualche intervista di virginia raggi o sei mai andata sul suo sito a vedere il suo programma ecc oppure ti basi solamente su quello che vedi in tv? no perche ti ricordo che la rai è controllata dalla maggioranza, che ora è del PD, e la mediaset è di berlusconi, cioè FORZA ITALIA.
    la competenza di virginia raggi è sotto gli occhi di tutti, o almeno di quelli che non prendono tutte le informazioni dal tg5, inoltre non ha mai governato nulla, al contrario di tutti gli altri partiti che di possibilita di dimostrare la loro competenza ne hanno avute, quindi non vedo come il tuo commento non possa essere a SPROPOSITO, visto che argomentazioni che provano quello che dici non c’è ne sono e anzi, c’è ne sono una valanga che lo smentiscono.

  100. AurelioTaddei ha scritto:

    si in effetti hai ragione, imprenditori che scendono in politica per farsi i cazzi loro e non finire in galera e prestanome politici di banche e lobby varie che finiscono al governo senza essere eletti non sono pericolosi, e pericoloso il M5S che vuoli mandarli via.
    colpa del suffragio universale, è ovvio che se gente superficiale come tè ha la possibilita di votare poi non ci si puo lamentare di chi viene eletto.

  101. ElizaHotz ha scritto:

    La société Crédit Mutuel m’a sauvé de impasse financier dans laquelle je me trouvais en m’octroyant un crédit de 95.000 euros sur une durée de 17 ans afin que mes rêves deviennent réalité.Je vous laisse leur adresse e-mail professionnelle:
    Creditmutuel022@hotmail.fr 
    ALEXMARAN6116@gmail.com

Lascia un commento