•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 16 giugno, 2014

articolo scritto da:

Goal Control, in Brasile la “prima” delude

goal-control-deludente

Il clamore per la tecnologia della linea di fondo, l’ormai famigerato “Goal Control”, introdotto nella Coppa del Mondo FIFA di Brasile 2014, ha lasciato poca scelta fin dall’inizio ed è stato ampiamente supportata, soprattutto dalla Fifa stessa. Eppure la prima volta che è stata utilizzata, ieri sera nel 2 – 0 della Francia contro l’Honduras, ha causato enormi polemiche.
L’allenatore della nazionale dell’America Centrale, Luis Suarez, è rimasto confuso, come molti spettatori, al minuto 48°, quando i due schermi giganti dello stadio aveva platealmente proclamato il “No Gol” in sede di revisione del coplo di testa di Karim Benzema che ha colpito il palo per poi carambolare in rete grazie all’aiuto dell’estremo difensore dell’Honduras.
Pochi istanti dopo c’è stato l’annuncio ‘Goal’, dato che la palla aveva evidentemente attraversato la linea di alcuni millimetri con l’aiuto involontario del portiere dell’Honduras Valladares, portando così la Francia sul 2-0e scatenando la furia degli honduregni: “La macchina prima ha detto no [goal]. Non so cosa pensare”, è stato il labiale di Suarez in campo.
In tutti gli stadi

Ogni stadio in Brasile è dotato di 14 telecamere ad alta velocità della tedesca Goalcontrol e l’arbitro indossa un orologio speciale che trasmette un messaggio visivo e sonoro entro mezzo secondo “dall’incidente”.
Anche se in ultima analisi la chiamata è stata corretta Suarez era ancora stupefatto. “Se la tecnologia manda un messaggio chiaro, quindi non capisco come il sistema possa dire che prima non è Gol. Qual è la verità?”, ha aggiunto Suarez, che ha scambiato alcune parole con il suo “alter ego” francese Didier Deschamps nel tentativo di capirci qualcosa.

fallimento-goal-control
La scommessa

La FIFA sta scommettendo su telecamere e sensori montati su droni di sorveglianza in questa Coppa del Mondo brasiliana. Secondo Marcel Krist, amministratore delegato del costruttore Photonfocus, le telecamere, testate in Confederations Cup, potrebbero essere utilizzate a tempo pieno, se avranno successo. “Il 2013 è stato un anno molto buono, il 2014 sta andando come un pazzo”, ha detto l’amministratore delegato della società con sede in Svizzera Lachen, creata nel 2001.

Lo sperimento’ Dzeko

Gli svizzeri hanno creato Control Goal. L’azienda tedesca che ha un contratto con l’organo di governo del calcio mondiale, la FIFA, per fornire la tecnologia di sorveglianza della linea di porta ai Mondiali e ha battuto la concorrente del Regno Unito Hawkeye nell’offerta. “Occhio di Falco”, già affermato come un giudice nel cricket e tennis, il 18 gennaio ha assegnato ad Edin Dzeko un gol per il Manchester City contro il Cardiff City in un match della Premier League inglese.

francia-honduras-goal-control

Il precedente Sudafricano

L’investimento delle telecamere FIFA ad alta velocità è stato progettato per prevenire incidenti imbarazzanti. Come ad esempio quelli di quattro anni fa in Sud Africa, quando il centrocampista inglese Frank Lampard è visto negare un gol in una fase cruciale di gioco, anche se i replay televisivi avevano dimostrato che la palla contro la Germania aveva superato la linea. L’Inghilterra perse poi la partita 4-1. “I nostri sensori sono veloci, è necessariala velocità per rilevare queste situazioni da gol”, ha detto Krist.

Drone

Al di fuori del calcio, le telecamere possono essere attaccate a veicoli militari, edifici, aerei e velivoli senza pilota, noti come droni. Krist ha rifiutato di specificare come gli eserciti utilizzino i dispositivi. Le telecamere Photonfocus sono state installate in ognuno dei 12 stadi della Coppa del Mondo, spesso sotto il tetto, con sette telecamere che si concentrano ognuna su un proprio obiettivo. I dispositivi possono registrare fino a 500 immagini al secondo, che, insieme con la sfera algoritmica di inseguimento e di controllo di Goal, misurano se la palla ha attraversato la linea di porta con una precisione entro i 5 mm con il risultato che viene trasmesso in un secondo all’arbitro. Goal, che costa circa 250.000 euro (338.300 $) per ogni stadio, è stato utilizzato nella FIFA Confederations Cup nel 2013. La Coppa del Mondo di Brasile 2014 contribuirà ad un 20 per cento di crescita quest’anno con un fatturato dai 4 milioni di franchi ai 5 milioni di franchi (5,6 milioni dollari) ad un’azienda che ad ora ha 10 dipendenti.

In collaborazione con Calcio&Finanza


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da: