•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 21 giugno, 2014

articolo scritto da:

Vertice tra i leader del socialismo europeo Matteo Renzi commenta: “E’ andata bene” Juncker (PPE) verso la Commissione UE

matteo renzi, hollande, isis, siria

Si è concluso il vertice dei leader del socialismo europeo, tenutosi a Parigi nella giornata odierna. Presente anche il premier italiano Matteo Renzi, oltre ovviamente al ‘padrone di casa’, il presidente francese François Hollande.L’incontro, tenutosi all’Hotel de Marigny della ‘Ville Lumière’, aveva carattere informale. Al centro del vertice la strategia del Partito Socialista Europeo di fronte alla designazione del prossimo presidente della Commissione Europea.

VIA LIBERA A JUNCKER – I socialisti hanno deciso di rispettare l’indicazione del lussemburghese Jean Claude Juncker alla guida della Commissione. La scelta tiene conto “delle elezioni europee, in quanto candidato del partito che è arrivato in testa”, come sottolineato da Hollande al termine dell’incontro. All’incontro era presente anche Martin Schulz, candidato designato dal PSE uscito sconfitto dalla consultazione elettorale. Ora toccherà al PPE decidere la strategia per sostenere la scelta di Juncker, valutando se aprire anche ai liberaldemocratici dopo aver incassato il sostanziale ‘via libera’ dai socialisti.

renzi schulz pse

TRACCIARE LE LINEE GUIDA – Al summit hanno partecipato anche i leader socialisti di Austria, Belgio, Danimarca, Romania, Slovacchia e Repubblica Ceca, oltre al vice-cancelliere tedesco Gabriel. L’incontro è servito per tracciare le linee guida in vista del Consiglio Europeo di Bruxelles del 26-27 giugno. Oltre a fissare le condizioni per il sostegno del PSE a Juncker, il summit è servito infatti per preparare il vertice che “prenderà le decisioni sugli orientamenti futuri dell’Europa e sulla scelta degli uomini che la guideranno”, come sottolineato dal capo della diplomazia francese, Laurent Fabius.

MATTEO RENZI SODDISFATTO – “E’ andata molto bene”, il commento sintetico di Matteo Renzi all’uscita dall’Hotel de Marigny. Soddisfatto anche il presidente francese Hollande, che sottolinea l’unità di intenti tra Italia e Francia, con al centro la crescita, gli investimenti e la necessità di rendere più flessibile il patto di stabilità. Un’azione a cui Matteo Renzi contribuirà portando “tutta la sua energia ed il suo dinamismo”, secondo Hollande.

 

Emanuele Vena

 

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Giovanni Falzacappa ha scritto:

    Renzi è socialista?

  2. Gian Maria Lupparelli ha scritto:

    Che schifo……mi viene da vomitare….

  3. wavettore ha scritto:

    Dovrebbe essere tutto chiaro:
    “Da simultanee rivolte sobillate in tanti Paesi Arabi l’unico a trarne
    beneficio sara’ infine lo Stato di Israele con l’espansione del proprio
    territorio
    mentre…
    in Europa e negli USA, le risorse finanziarie “come
    magia”spariranno attraverso bailouts, tagli fiscali ed elaborate manovre
    di emergenza che saranno legiferate solo per apparire di beneficio a quei Paesi
    ma invece disegnate apposta per il loro collasso (eccetto per l’Inghilterra che
    spingera’ l’Europa oltre il precipizio).“
    Esiste una singola Soluzione a questa pianificata serie di eventi.
    http://www.wavevolution.org

  4. Mimmo Ristori ha scritto:

    Cosa intendi per socialista? Poi ne discutiamo.

Lascia un commento