•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 30 giugno, 2014

articolo scritto da:

Il Piano per la sanità descritto dal ministro Lorenzin punta tutto su innovazione

Beatrice Lorenzin annuncia: “una task force potrà andare nelle Asl che hanno dei problemi e risolverli senza aspettare anni, ma in pochi mesi”. Intervistata dal Messaggero il ministro Lorenzin sul nuovo piano per la sanità aggiunge: “tutti i dati dei pazienti saranno in rete e si potranno fare controlli automatici sulle prescrizioni”. “Si potrà vedere – spiega Lorenzin – se un paziente per esempio ha avuto troppe prescrizioni di farmaci, ma si vedrà anche se un malato di Alzheimer, per esempio, non si sta curando”. Il ministro annuncia un maggior potere centrale da parte del ministero: “saremo in grado di controllare e di rilevare situazioni critiche nelle aziende sanitarie prima che il danno diventi irreparabile”. “Le Regioni per la prima volta hanno accettato un nuovo sistema che le aiuterà nei piani di rientro”. “È la prima volta dopo molti anni – continua il ministro – che la Sanità entra in una nuova fase: ogni euro che risparmieremo sarà reinvestito in servizi ai cittadini, in ricerca, in innovazione”.

sanita rete salute innovazione asl task force lorenzin

La Lorenzin riflette anche sull’accesso a Medicina: “non sono favorevole all’abolizione dei test, però a ottobre concluderemo la commissione istituita dal patto con le Regioni e il ministero dell’Istruzione su tutto il tema della formazione e del reclutamento”. Quanto all’ipotesi di pagare il ticket in base al reddito dice: “l’Isee da solo non basta, bisogna accertare chi merita davvero l’esenzione”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

12 Commenti

  1. Meno tasse più guadagni ha scritto:

    perchè lei lo ha fatto?…. prima laureati

  2. Riccardo Bottegal ha scritto:

    stai zitto, che è il miglior ministro di scuola berlusconiana che abbiamo avuto

  3. Silvia Cellula Staminale Ricci ha scritto:

    Non è che concorrenza fosse così competitiva. -_-

  4. Michelaccio Michelaccio ha scritto:

    puzza la lorenzini di merda

  5. Silvia Cellula Staminale Ricci ha scritto:

    P.S.: cmq, ritengo sia insopportabile che per esprimere il proprio pensiero bisogni necessariamente zittire qualcun’altro. Datevi una regolata. 🙂

  6. Giovanni Marotta ha scritto:

    io non sono favorevole a ministri alla sanità senza laurea in medicina

  7. Mori Guido ha scritto:

    Non vedo altra maniera di fare selezione in una fase pre universitaria. I medici che servono sono un numero finito.

  8. Donato Palmieri ha scritto:

    non perde occasione per dire stronzate..

  9. Roberto Battisti ha scritto:

    io non sono favorevole che tu sia ministro

  10. Roberto Battisti ha scritto:

    io penso che siete talmente ignoranti tutti voi che ho i conati di vomito

  11. Fabio Nardaggio ha scritto:

    De Lorenzo è laureato in medicina…

  12. Piero Avella ha scritto:

    Veramente la Lorenzin non è laureata ha solo la maturità classica

Lascia un commento