•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 6 agosto, 2017

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali SWG: 2 indecisi su 3 sono già orientati

sondaggi elettorali indecisi 2

Sondaggi elettorali SWG: chi sono gli indecisi?

L’ultimo dossier di SWG si concentra, per una volta, sull’ambito più propriamente elettorale. Nell’ultimo sondaggio dell’istituto demoscopico, infatti, si parla della composizione del segmento elettorale indeciso e astenuto. In questo articolo, ci concentriamo proprio sugli indecisi: ovvero, coloro che tendenzialmente parteciperanno e che, pertanto, vogliono esprimere una preferenza nelle urne.

Alla domanda: “Se dovesse votare oggi, a quale dei seguenti partiti darebbe il suo voto?” Si evince che solo il 58,9% del campione ha deciso per chi votare. L’ultimo sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto è stato eseguito insieme a quest’ultimo, che approfondisce il segmento indeciso e astenuto. QUI trovi l’ultimo sondaggio elettorale a cui fa riferimento questo stesso articolo.

Del 41,1% di individui che “non sanno, per ora, chi votare”, un 23% tende all’astensione; il restante 18,1%, invece, rientra tra gli indecisi con tendenza alla partecipazione.


sondaggi elettorali indecisi 2

Sondaggi elettorali SWG: PD e M5S in testa per indecisi orientati

Del 18,1% di indecisi, si fa un primo distinguo tra coloro che sono orientati verso un determinato partito e coloro che, invece, non hanno ancora nessuna preferenza. La maggior parte degli elettori indecisi ha già un orientamento. Praticamente 2 indecisi su 3 (ovvero, il 12,3% degli elettori) hanno idee già delineate (seppur non irremovibili).

Il 18% degli indecisi è attualmente orientato verso il PD. Una percentuale che corrisponde al 3,3% dell’intero corpo elettorale. Segue, a ruota, l’opzione che privilegia il M5S (il 15%, pari al 2,7% degli elettori). Gli indecisi che tendono verso Forza Italia (11%) sono in numero maggiore rispetto a coloro che tendono verso la Lega (9%). L’elettorato più solido e meno volatile – quello di Fratelli d’Italia – sembra non poter approfittare dell’indecisione; per la Meloni si decanta il 5% degli indecisi orientati, corrispondente allo 0,4% dell’elettorato italiano.

Sondaggi elettorali SWG: 1 su 3 non è orientato. Prevale la rabbia

Se il 68% degli indecisi hanno già un orientamento, non si può dire lo stesso per il restante 32%. Praticamente un indeciso su tre; un 5,8% dell’elettorato totale ancora “libero”, pronto a spostare gli equilibri. Per questo segmento si pone in evidenza il sentiment. Lo stato d’animo dominante è la rabbia, che accomuna il 40% del segmento degli indecisi non orientati. Un 34%, invece, prova disgusto.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

Infine, Un 26% si decanta per l’attesa. Questi ultimi, probabilmente, sono coloro che decideranno a poche settimane – se non giorni – dal voto. Coloro ai quali verrà strizzato l’occhio in piena campagna elettorale. I due stati d’animo prevalenti – rabbia e disgusto – possono favorire i partiti a maggior vocazione populista, quali la Lega Nord, il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia.

sondaggi elettorali indecisi 2

Nota metodologica: in immagine

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento