•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 luglio, 2014

articolo scritto da:

Beppe Grillo lancia l’avvertimento: “Se passa ddl Senato, ce ne andiamo dal Parlamento”

m5s beppe grillo

Beppe Grillo pubblica sul suo blog il testo della proposta del ‘Parlamento in piazza’ sottoposta ieri a Roma ai suoi parlamentari e votata a larga maggioranza.

TEMPO SCADUTO – “Il tempo è (quasi) scaduto. Abbiamo utilizzato tutti gli strumenti della democrazia”, sostiene Beppe Grillo. Che elenca tutte le iniziative effettuate dal 2007 ad oggi, a partire da ‘Parlamento Pulito’ per poi passare ai referendum sulla libera informazione e alle iniziative odierne sullo stop al finanziamento pubblico. Rivendicando il successo politico: “Ci siamo organizzati quindi in gruppo politico, il M5S, e siamo riusciti senza finanziamenti pubblici, con tutti i media contro, a diventare il primo soggetto politico nel febbraio del 2013”.

DELEGITTIMAZIONE – Beppe Grillo ricorda anche gli attacchi subiti dal Movimento dopo il successo elettorale del 2013: “Da allora nei confronti del M5S c’è stata una guerra senza quartiere mai vista prima in Italia per delegittimarlo, spaccarlo, da parte del Sistema. Pd e Pdl, Napolitano regista, si sono inventati le larghe intese per tagliarci fuori, come due gangster che si spartiscono il territorio pur di non mollare nulla”. Il tutto mentre “più di 160 cittadini incensurati sono entrati in Parlamento. Proposti dal basso da altri cittadini”. Parlamentari il cui lavoro è stato completamente ignorato, “come se non ci fossero. Come se non rappresentassero milioni di elettori. Considerati come cani in chiesa”.

grillo1-cc

CHE CI RIMANIAMO A FARE? – La situazione attuale, con l’accordo sulle riforme tra PD e Forza Italia, è spunto di ulteriore riflessione per Beppe Grillo. Che sottolinea: “ora assistiamo impotenti, grazie a partiti corrotti e complici, a un Presidente della Repubblica impresentabile e a un condannato in via definitiva. il cui partito è stato fondato con il concorso della mafia allo scempio della democrazia. Nessuna delle nostre istanze è presa in considerazione. Allora, che ci rimaniamo a fare in Parlamento?”

DDL SENATO E POI VIA – Beppe Grillo traccia la strategia futura: “Rimarremo ancora fino a quando sarà possibile cercare di impedire il colpo di Stato con l’eliminazione del Senato elettivo. Dopo, se questi rottamatori della Costituzione non ci lasceranno scelta, ce ne andremo”. E aggiunge: “Meglio uscire e parlare con i cittadini nelle piazze di Roma e d’Italia. Li lasceremo soli a rimestare le loro leggi e usciremo tra i cittadini. Aria fresca”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

179 comments
DambraRuggiero
DambraRuggiero

e ora che vai a fanc...merdoso ormai non fai piu ridere a nessuno?ti conviene a fare il tuo lavoro di comico cosi non paghi le tasse?

Carleo Antonio
Carleo Antonio

Si infatti...tutti commenti contro grillo ....continuate a votare pd ......bravi continuate cosi...

Cristaldini Roberto
Cristaldini Roberto

Quando una minoranza becera, inconcludente, estremista, conservatrice, al servizio delle caste che dicono di voler cambiare tutto na che poi qualunque cambiamento non va bene perche' cosi' non cambi nulla, vuole marciare , uscire dall'aula ecc, sembra un film gia' visto: quello del fascismo.

Daniele Trenti
Daniele Trenti

Anche renzi aveva detto mai presidente senza votazioni .......ops ....si sarà sbagliato appena se ne accorge si dimette ....

Manuela Franchini
Manuela Franchini

ne avevo sentito anche un'altra..."se perdo le europee me ne vado..."

Arnaldo Platano
Arnaldo Platano

Non vedo l'ora ? Vul dire che S.Gennoro .ci a fatto la grazia.

Gaetano Stanga
Gaetano Stanga

Forse vi siete fermati a leggere solo il titolo e non avete letto l'articolo ! Nessuno ha mai detto "ci dimetteremo in massa" come non è mai stato detto "se perdiamo le elezioni molliamo" Beeeee Beeeeee Beeeee

Gaetano Stanga
Gaetano Stanga

Forse involontariamente la frase "ce ne andiamo dal Parlamento" è stata interpretata diversamente dalla stampa(che strano di solito non succede) Sospettavo che non siate abituati a sentir parlare di "parlamento in piazza" ,agorà con i cittadini,consultazione con i cittadini ed affini....d'altra parte siete stati abituati per anni a delegare,a farvi togliere i soldi dalle tasche e a farvi prendere in giro !

Mimino Bianco
Mimino Bianco

l'Aventino è l'inizio della..........??????

Antonio Di Palma
Antonio Di Palma

continuate cosi che andate a casa prima mi sono pentito vi avevo votato nel 2013

Oscar Barbi
Oscar Barbi

per me puoi andare subito affanculo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

valerio135
valerio135

è dura lo so, sopratutto per chi parla e non sa nulla, chi parla e giudica per sentito dire, ma rimanete, siete gli unici che tirano fuori la verità, siete l'opposizione vera, in un paese governato da banche e magistrati

Renato Delaini
Renato Delaini

quei poveri illusi che hanno votato pentastelluto

Pietro Pirozzi
Pietro Pirozzi

CIao a tutti son il piddino medio, se certe leggi le faceva B mi sarei "indignato" (però avrei continuato a belare) e avrei fatto girotondi, manifestazioni in viola o in arancio, fatto dibattiti ed i miei giornali quali Repubblica e L'unità avrebbero usato parole di fuoco contro B, ma visto che le stesse cose me le fa Matteo allora per me va bene, può togliermi tutto Matteo, tanto lo fa per me

Pietro Pirozzi
Pietro Pirozzi

poverino... se le "riforme" le faceva Berlsconi cosa avresti fatto? Sceso in piazza con moreti a fare i girotondi? Leggere la costituzione italiana in piazza come faceva Benigni?

Lucio Laurenza
Lucio Laurenza

eppure questo paese avrebbe avuto bisogno di un'opposizione vera e seria.... ed invece ci tocca il m5s ed i grullini

Mario Dondi
Mario Dondi

ce ne faremo una ragione. Poi tutti in piazza dove ha ragione solo chi urla più forte!

Tonio Time
Tonio Time

chiamasi Democrazia... accettare il voto della maggioranza anche quando non si e' d'accordo, a meno che non la stessa democrazia non sia in pericolo! in questo caso la riforma non e' antidemocratica, fa solo schifo!

Giacinto Longaretti
Giacinto Longaretti

se questa non e' DITTATURA!!! li vorrebbe tutti schiavetti ai suoi piedi,altro che Web!

Natzac Montagna
Natzac Montagna

uff!nella vita ordinaria chi vuole andare se ne va e manco lo dice o lo dice a cosa avvenuta.Mò,per fare una cosa buona..andate..portatevi pure tutti gli altri!

Roberto Pasa
Roberto Pasa

L'Italia e il suo popolo ridicolo e malvivente nel dna ha scelto i propri capi, ormai è tardi, questo paese affondera come merita. Il m5s non è perfetto ma almeno è una possibile alternativa al vecchio sistema e voi italioti non meritate nulla di più di ciò che avete. Buon viaggio e buona fine.

DambraRuggiero
DambraRuggiero

con la faccia che ti ritrovi non c'e nulla da dire farai la fine dell'uva passa?