•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 14 agosto, 2014

articolo scritto da:

Gaza, prorogata la tregua

gaza simone camilli

Sembra reggere la tregua nella Striscia di Gaza. Allo scadere del cessate il fuoco di 72 ore stabilito nei giorni scorsi, Hamas e Israele avevano ripreso le ostilità. Poi da Il Cairo, dove israeliani e palestinesi stanno negoziando, è arrivato l’annuncio di una proroga di altri 5 giorni. Le armi dovrebbero tacere fino alla mezzanotte di martedì, le 23 in Italia.

Non vengono effettuati lanci di missili dalla Striscia di Gaza verso Israele dalle 3 di questa mattina ora locale, le 2 in Italia, a riferirlo è l’esercito israeliano. Hamas da parte sua denuncia di aver subito nella notte all’incirca 4 raid da parte dell’aviazione di Tel Aviv. Tuttavia si sono interrotti circa mezz’ora dopo la comunicazione della proroga.

Al momento le trattative condotte con la mediazione dell’Egitto sono sospese. La delegazione palestinese ha lasciato la capitale egiziana e ha fatto ritorno a Ramallah per consultarsi con il Presidente Abu Mazen. Rinviata la discussione sulle questioni più scottanti: il disarmo di Hamas per gli israeliani, la fine dell’embargo a Gaza per i palestinesi.

gaza israele

Secondo alcune fonti però le delegazioni avrebbero raggiunto un sostanziale accordo su 6 punti di trattativa proposti dagli egiziani. In pratica sembra che a un’attenuazione del blocco imposto a Gaza potrebbe corrispondere l’impegno palestinese a non attaccare Israele non si capisce bene per quanto tempo, forse “anni”.

Il prolungamento della cessazione delle ostilità è stato salutato favorevolmente dalla Casa Bianca. I rapporti tra Israele e Usa d’altra parte non sono mai stati così tesi. Secondo il Wall Street Journal il Pentagono ha addirittura bloccato una fornitura di missili terra-aria “Hellfire” che stavano per essere spediti in Israele. Secondo il quotidiano Obama considera il premier israeliano Nethanyahu “incauto e inaffidabile”, dal canto suo il primo ministro pensa che l’amministrazione americana stia agendo in modo “ingenuo e debole”.

Intanto la salma del giornalista italiano dell’Associated Press Simone Camilli è stata trasferita in Israele. Il 35enne fotoreporter ha perso la vita ieri durante il disinnesco di una granata israeliana inesplosa.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
Claudio Viola
Claudio Viola

basta con queste guerre da inbecilli ,conciliatevi ''

wavettore
wavettore

Se fino a qualche tempo fa' non era necessario prestare una grande attenzione alle Religioni Mosaiche adesso invece e' diventato imperativo rivolgere un secondo sguardo a quell'anello di congiunzione che esisterebbe fra queste Religioni e Dio.
 
Un dato che spesso sfugge alle genti e' che Mose' non fu' il primo a promuovere una religione monoteista ed a riconoscere un solo Dio.
Quel titolo spetta al faraone Akhenaten vissuto in Egitto ai tempi di Mose'.
Solo dopo Akhenaten, Mose' prese a scrivere la Bibbia riproducendo in essa, pur con nuove fattezze, una nuova edizione della famosa Epica di Gilgamesh circa 1,000 anni dopo che questa era stata gia' scritta.
 
Mose' fu' pero' il primo "profeta" storico riconosciuto da Ebrei, Cristiani e Musulmani.
Invece Abramo, Noe' ed altri profeti che sono riportati nella Bibbia e che sarebbero esistiti prima di Mose' non sono altro che alcuni dei tanti caratteri inventati in questo libro infatti non esiste alcuna evidenza storica di questi altri in nessun luogo ad eccezione della Bibbia scritta da Mose'.
 
Nota come Mose' sia fondamentale ed in comune a queste 3 Religioni:
-Gli Ebrei credono che il Vecchio Testamento, o Torah, sia la Legge di Dio;
-I Cristiani credono che Vecchio e Nuovo Testamento siano entrambi la Legge di Dio;
-I Musulmani oltre a credere al Vecchio ed al Nuovo Testamento credono che anche il Corano sia la Legge di Dio.
 
Gesu’ e Maometto avevano entrambi adottato le parole di Mose’ come loro punto di partenza. Le 3 Religioni hanno in comune il Vecchio Testamento di Mose' come Legge di Dio.
Il Vecchio Testamento si basa sui Dieci Comandamenti e sui presunti messaggi Divini consegnati a Mose' per la razza Umana.
 
Quello che piu' dovrebbe colpire l'attenzione e' la narrativa dell'evento.
Al giorno d'oggi non sarebbe credibile la storia di un uomo che afferma di aver parlato con Dio mentre era solo su di una montagna e che porta con se' due tavole di pietra incarvate da un dito di Dio. Invece, oltre ogni logica e senza alcun supporto, questo racconto di Mose' divenne il singolo pilastro sul quale furono erette queste 3 Religioni.
 
Oltre questo, ricerche e studi effettuati di recente hanno tutti confermato che il Vecchio Testamento e' stato scritto da piu’ persone vissute in epoche diverse.
E' sorprendente il fatto che il risultato di questi studi prodotti da ricercatori religiosi sia in netto contrasto con la dottrina insegnata dalle loro stesse Religioni ed ossia che Mose’ nel Vecchio Testamento abbia riportato testualmente le parole di Dio e che le abbia scritte di suo pugno.
La differenza fra queste due versioni e' incolmabile sebbene dopo millenni le due si sovrappongano. La speranza e' che questa millenaria bugia possa mostrare il suo colore davanti ad Una eterna Verita'.
 
A causa delle fantasie inventate nella Bibbia sara' quasi inevitabile che l'Umanita' dovra' confrontarsi con ostacoli insormontabili.
Una piccola zona in Gerusalemme rappresenta un problema grave e divisivo fra Ebrei e Musulmani.
Gli Ebrei credono che il loro Messia verra’ in Israele solo dopo che il Tempio costruito per Re Salomone e Re Erode (e gia’ distrutto una prima volta nel 586 B.C. ed una seconda nel 70 D.C.) sara’ ricostruito per una terza volta sullo stesso luogo come la degna dimora per il loro nuovo Re e Messia.
Oggi a Gerusalemme una grande Moschea, Al Aqsa (anche chiamata il Duomo della Roccia), e’ costruita proprio sulle rovine di quel Tempio. I Musulmani credono che il loro Profeta Maometto sia asceso in Paradiso proprio da quel posto, un luogo che e' cosi' sacro per i Musulmani cosi' come lo e' anche per gli Ebrei.
Oggi e’ difficile immaginare che i Musulmani in Gerusalemme offrano di distruggere la loro Moschea perche' gli Ebrei possano ricostruire il loro Tempio. Allo stesso modo e’ difficile immaginare che gli Ebrei abbandonino l’idea di ricevere il loro Messia.
 
La risoluzione andrebbe trovata altrove e ben oltre queste 2 Religioni.
Sebbene alle genti sia stato fatto credere che accettare la scienza significhi anche rifiutare la fede in Dio dovremmo invece avere un intesa di Dio che non sia in contrasto con la scienza.
La Religione potrebbe allora sconfinare la stessa scienza senza piu' dover tenere in ostaggio la Mente umana per secoli.

http://www.wavevolution.org/it/freethinking.html