•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 9 luglio, 2009

articolo scritto da:

Classifica di Precisione degli Istituti di Sondaggio – Elezioni Europee 2009

media sondaggi

Classifica di Precisione degli Istituti di Sondaggio – Elezioni Europee 2009

In linea con quanto fatto per le Elezioni Politiche Nazionali 2008, presentiamo la Classifica di Precisione degli Istituti di Sondaggi per le Elezioni Europee 2009.

Note metodologiche:

1) Sono stati considerati solo sondaggi ufficiali apparsi sul sito http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/ a partire dal 20 Febbraio 2009 sino al 21 Maggio 2009, prima del blocco delle pubblicazioni secondo la Legge 22 Febbraio 2000, n. 28, Art. 8. Vengono quindi ignorati tutti i sondaggi privati comparsi durante i 15 giorni di oscuramento.

2) Per alcuni Istituti di Sondaggi mancano delle rilevazioni (per esempio il dato riferito ad AUT ed Altri): la media e deviazione standard sono quindi considerate su tutti i dati rimanenti.

IPSOS è risultato essere quindi l’Istituto di Sondaggi più preciso durante le Elezioni Europee 2009.

europee 2009 Classifica di Precisione degli Istituti di Sondaggio - Elezioni Europee 2009Il Termometro Politico è stato tra i più precisi nel campionare i primi 3 partiti per numero di voti, mentre ha sovrastimato troppo le Autonomie e sottostimato IDV e gli schieramenti sotto il 2% (categoria Altri). Per una maggiore e dettagliata descrizione del metodo CAWI (il Termometro Politico è stato l’UNICO ad usarlo) ed il metodo CATI vi consigliamo la lettura di questo nostro articolo Sovrastime e sottostime nei sondaggi CAWI nella sezione “Blog” del sito. Il metodo CATI è il canonico sondaggio effettuato per telefono, mentre il metodo CAWI è il sondaggio effettuato via internet.

GUARDA TUTTE LE TABELLE E GRAFICI

CLASSIFICA GENERALE: Valore Assoluto di Precisione

(media delle differenze percentuali assolute tra il sondaggio ed il risultato finale)

ISTITUTO
Errore Assoluto Medio Dev. Stand. Media Numero Sondaggi
IPSOS

11,682% 17,295% 4
ISPO
14,682% 14,682% 1
DEMOS 15,348% 26,494% 3
DIGIS
16,807% 25,507% 10
TERMOMETRO POLITICO
17,354% 27,404% 5
DEMOPOLIS
18,413% 32,713% 2
CRESPI 19,464% 28,006% 6
LORIEN 23,287% 23,287% 1
EUROMEDIA
25,06% 40,017% 2
IPR
26% 26% 1

Nota Esplicativa alla Tabella di Precisione.

Errore Medio Assoluto: per ogni Istituto, si è calcolato l’errore percentuale che è stato commesso per campionare i vari partiti in ogni sondaggio. Questi errori possono essere positivi o negativi a seconda che il dato Istituto, nel particolare sondaggio, abbia sottostimato o sovrastimato. Poichè in questa tabella siamo interessati a valutare il grado di precisione globale, abbiamo preso il valore assoluto di ogni errore (i dati negativi diventano pertanto positivi) ed abbiamo quindi calcolato la media per ogni Istituto su tutti i sondaggi effettuati. Questo è il dato percentuale che si osserva nella seconda colonna della tabella. Chiaramente più questo errore medio assoluto è basso e maggiore è stata la precisione.

Deviazione Standard Media: la deviazione standard è un indicatore statistico che evidenzia il grado di scostamento dal valore medio. Per esempio, se il valore medio di errore assoluto del Termometro Politico è di 17,354%, vuol dire che possiamo stabilire quanti valori siano compresi in un intervallo compreso tra 17,354% + 27,404% e 17,354% – 27,404%. Per ogni Istituto, abbiamo calcolato la deviaizone standard in ogni singolo sondaggio e successivamente calcolato la media. Chiamando σ (sigma) la deviazione standard, questo intervallo può essere visualizzato nel seguente modo, dove la linea orizzontale di colore blu (valore 50) indica il valore medio

Deviazione Standard

 

Tra gli Istituti di Sondaggi che si presentarono anche durante le Elezioni Politiche del 2008, presentiamo il confronto tra i valori assoluti di errore medio.

Demos: 24,87% nel 2008, 15,35% nel 2009. Miglioramento pari a 9,52%.

Demopolis: 26,67% nel 2008, 18,41% nel 2009. Miglioramento pari a 8,26%.

Ipsos: 28,49% nel 2008, 11,68% nel 2009. Miglioramento pari a 16,81%.

IPR: 29,64% nel 2008, 26% nel 2009. Miglioramento pari a 3,64%.

Ispo: 29,9% nel 2008, 14,68% nel 2009. Miglioramento pari a 15,22%.

Euromedia: 31,94% nel 2008, 25,06% nel 2009. Miglioramento pari a 6,88%.

Digis: 33,92% nel 2008, 16,8% nel 2009. Miglioramento pari a 17,12%.

Notiamo quindi come gli Istituti di Sondaggi siano stati molto più precisi nelle passate Elezioni Europee 2009 rispetto alle Elezioni Politiche 2008. Nessun Istituto nel 2009 ha sbagliato complessivamente oltre il 26% (IPR), mentre nel 2008 ben 4 Istituti sbagliarono di oltre il 30%. Digis, con i suoi 10 sondaggi, può essere considerato in termini assoluti l’Istituto più attendibile. Poca attendibilità statistica mostrano pertanto gli Istituti con un solo sondaggio all’attivo nel 2009.Tuttavia notiamo una maggior deviazione standard media nel 2009 rispetto al 2008, segno di maggior volatilità nelle rivelazioni, complice in particolare la forte sovrastima del PDL, come noteremo più in avanti. Il Termometro Politico, alla sua prima apparizione ufficiale in una tornata elettorale di carattere nazionale, si è comportato piuttosto bene: con 5 sondaggi all’attivo risulta il terzo Istituto per numero di campionamenti (dopo Digis e Crespi) ed il quinto per precisione assoluta.

TABELLA per PARTITO: Valore Relativo di Precision CDX

Istituti in Ordine Alfabetico

(media delle differenze percentuali relative tra il sondaggio ed il risultato finale, per partito)

 

ISTITUTO
 
CRESPI
Valor Medio (%)
16,147
-1,4706
-7,9487
62,727
Dev. Stand. (%)
4,4791
6,3157
10,037
7,4689
logo demopolis
Valor Medio (%)
14,731
-4,4118
-5,3846
50
Dev. Stand. (%)
2,0031
3,4662
7,615
19,285
Valor Medio (%)
10,954
-2,6144
3,5897
59,091
Dev. Stand. (%)
2,0493
6,5278
9,8909
0
Valor Medio (%)
13,286
2,3529
-10
20
Dev. Stand. (%)
1,2272
8,5243
6,5372
11,775
Valor Medio (%)
20,538
1,4706
-16,154
NaN
Dev. Stand. (%)
2,2034
4,8527
9,7907
NaN
Valor Medio (%)
1,983
-6,8627
23,077
36,364
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
IPSOS
Valor Medio (%)
9,2776
8,88E-15
-5
NaN
Dev. Stand. (%)
3,8937
7,4664
4,0461
NaN
Valor Medio (%)
9,0652
-6,8627
0
-9,0909
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
LORIEN
Valor Medio (%)
12,465
-5,8824
1,5385
36,364
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
TERMOMETRO POLITICO
Valor Medio (%)
9,6884
-4,1176
-12,308
69,091
Dev. Stand. (%)
3,0074
3,0534
5,2172
6,742

Nota Esplicativa alla Tabella per Partito.

In questa tabella e successiva abbiamo calcolato l’errore che ogni Istituto ha commesso in ogni singolo sondaggio, relativamente al dato partito. Siamo qui interessati a valutare la sovrastima (errore negativo) e sottostima (valore positivo). I valori di errore percentuale che osservate nella terza e quinta colonna sono i dati medi su tutti i sondaggi che il relativo Istituto di Sondaggi ha effettuato.

TABELLA per PARTITO: Valore Relativo di Precisione CSX

Istituti in Ordine Alfabetico

(media delle differenze percentuali relative tra il sondaggio ed il risultato finale, per partito)

 

ISTITUTO
 
CRESPI
Valor Medio (%)
-7,0881
-10
-3,4314
-13,172
Dev. Stand. (%)
5,6453
9,3541
19,897
17,798
logo demopolis
Valor Medio (%)
-0,38314
-3,125
-10,294
-11,29
Dev. Stand. (%)
0
4,4194
22,877
11,405
Valor Medio (%)
-1,1494
1,25
27,451
-1,6129
Dev. Stand. (%)
1,3814
6,9597
51,14
2,281
Valor Medio (%)
-5,3257
5,125
11,176
-20,323
Dev. Stand. (%)
2,9538
9,7974
16,626
15,66
Valor Medio (%)
-14,943
-7,5
100
-22,581
Dev. Stand. (%)
1,0837
1,7678
79,03
0
Valor Medio (%)
-15,709
0
-11,765
93,548
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
IPSOS
Valor Medio (%)
-2,0115
17,5
-13,725
-4,14E-15
Dev. Stand. (%)
3,7977
4,4488
13,899
8,5347
Valor Medio (%)
3,4483
6,25
-11,765
-35,484
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
Valor Medio (%)
4,9808
-10
-29,412
-3,2258
Dev. Stand. (%)
0
0
0
0
Valor Medio (%)
1,0728
-16
-22,353
-7,7419
Dev. Stand. (%)
2,3835
9,6177
9,6657
18,615

Deriva da queste due tabelle la matrice di correlazione (la quale misura il grado di dipendenza ctra due partiti) in cui prendiamo come punto di riferimento soltanto i partiti che hanno superato il quorum (e relative coalizioni)

 


Pdl
Lega
CDX
UDC
PD
IDV
CSX
Pdl
1
-0,13951
0,883
-0,57959
-0,23774
-0,38293
-0,3987
Lega
-0,13951
1
0,21564
0,10841
-0,41701
0,47873
0,06505
CDX
0,883
0,21564
1
-0,43621
-0,36775
-0,13116
-0,40424
UDC
-0,57959
0,10841
-0,43621
1
-0,11735
0,36128
0,033838
PD
-0,23774
-0,41701
-0,36775
-0,11735
1
-0,17298
0,6909
IDV
-0,38293
0,47873
-0,13116
0,36128
-0,17298
1
0,36443
CSX
-0,3987
0,06505
-0,40424
0,033838
0,6909
0,36443
1

in cui si osserva la buona correlazione (relativamente al grado globale di correlazione che due partiti possono presentare in un’elezione di questo tipo) tra IDV e Lega (~ 0.5), il che indica che se uno aumenta di percentuale anche l’altro partito segue conseguentemente questo trend. Sorprendentemente i due partiti principali delle coalizioni, PDL e PD, sono negativamente correlati con i loro diretti partner, Lega ed IDV, a dimostrazione del fatto che questi ultimi due drenano naturalmente voti principalmente dai diretti alleati. L’UDC drena voti anche da PDL (-0,57) e molto più debolmente dal PD (-0,12), mentre sembra positivamente correlato con l’IDV (0,36), probabilmente perchè condividono un elettorato comune di cattolici.

 

MIGLIOR SONDAGGIO: Sondaggio più preciso

Istituti in Ordine Alfabetico

ISTITUTO
DATA
logo pdl
logo lega nord
logo udc
logo pd
logo idv
logo pdci + rc
logo mpa
logo sel
CRESPI
03/03/2009
38,5
11
7
23,5
8
4
3,3

3,3
logo demopolis
21/05/2009
40
10
5,8
26
8
3,6
2,5
3,6
0,5
15/05/2009
38,8
10,1
7,2
25,7
8,2
3,7
3,1

3,2
23/03/2009
39,5
11
5,8
24,2
8,3
4
2,7
2,5
2,0
24/03/2009
43,1
10,7
5
22,4
7,3
4,9
2,4

4,2
27/02/2009
36
9,5
8
22
8
3
6
3
4,5
IPSOS
20/04/2009
39,5
9,7
5,8
26,2
9,2
3,3
3,0

3,3
20/05/2009
38,5
9,5
6,5
27
8,5
3
2,0
2
3,0
LORIEN
19/05/2009
39,7
9,6
6,6
27,4
7,2
2,4
3,0
3
1,1
TERMOMETRO POLITICO
07/05/2009
37,4
9,8
5,6
26,9
7,7
2,7
3,1
3,5
3,3
 
Risultato Finale
35,3
10,2
6,5
26,1
8
3,4
3,1
2,2
5,2

 

Si vorrebbe teoricamente trovare una linea comune sul momento temporale in cui i vari Istituti sbaglino di meno: ciò tuttavia non emerge da questi dati. Se è vero da una parte che non tutti gli Istituti abbiano effettuato sondaggi per tutta la durata della campagna elettorale, è altrettanto vero che potremmo mettere in relazione il grado di deviazione delle varie rilevazioni con i risultati finali e le seguenti medie, calcolate prima dell’oscuramento dei sondaggi:

PDL = 39,76% (-11,217%)

PD = 25,06% (4,1619%)

Lega Nord = 10,08% (1,1331%)

IDV = 7,91% (1,1561%)

UDC = 6,06% (7,2607%)

SeL = 2,79% (10,9%)

RC + PdCI = 3,55% (-4,1459%)

AUT = 3,11% (-29,383%)

Altri = 2,69% (93,103%)

Tra parentesi sono stati indicati gli scarti percentuali rispetto ai risultati finali. Si evince quindi come il PDL sia stato largamente sovrastimato. I grossi problemi emergono nei partiti che non hanno superato il quorum del 4% imposto dalla legge elettorale. SeL sottostimanta del 10% ed Altri quasi del 100%. La formazione di RC e PdCI leggermente sovrastimata (4%) mentre le Autonomie sovrastimate di un 30%. Emerge come paradossalmente gli unici due partiti usciti vittoriosi dalle Elezioni Europee 2009, Lega per il CDX e IDV per il CSX siano stati i partiti più precisamente campionati. Facciamo inoltre notare che sebbene per un partito oltre il 10%, un errore assoluto dell’1-2% non cambi di molto la situazione, se non in termini di maggiore o minore rappresentanza parlamentare, per i partiti sotto il quorum tale errore potrebbe significare la frontiera da sopravvivere o scomparire elettoralmente parlando. Gli Istituti di Sondaggi, compreso il Termometro Politico, devono quindi affinare le tecniche di campionamento e calibratura dei dati grezzi, a prescindere dal tipo di metodologia usata, sia essa CATI o CAWI.

Mostriamo ora il grafico di dispersione relativa su tutti i partiti

Dispersioni Relative

Laddove mancano dati nel grafico è perchè non sono presenti rilevamenti dal sondaggista di turno. Appare molto chiaro quanto siano stati i partiti più piccoli a peggiorare sensibilmente il grado di precisione globale dei 10 Istituti di Sondaggi, con un picco molto alto per RC+PdCI (rilevamento di 8,7%) da parte di Euromedia in data 28 Febbraio 2009.

In una prossima analisi, che presenteremo a breve, vedremo quali tipi di andamenti stocastici hanno mostrato le rilevazioni dei vari partiti in funzione del periodo del sondaggio. Un’analisi GARCH(1,1) è stata effettuata per ogni partito e coalizione, la cui deviazione standard condizionata risulta essere piuttosto simile per tutti i partiti tranne per UDC, AUT e Lega. Il PD mostra una deviazione standard condizionale piuttosto altalenante. Grafici di densità di probabilità saranno inclusi, così come per le differenze relative, utili per comprendere quale sia la relazione tra un sondaggio e quelli immediatamente successivo e precedente.

GRAFICI degli ISTITUTI di SONDAGGI durante le Elezioni Europee 2009

(per gli Istituti con almeno due sondaggi pubblicamente all’attivo. Nella legenda i dati finali per ogni partito)

CRESPI RICERCHE

 

 

Crespi

 

 

DEMOPOLIS

 

 

 

Demopolis

 

 

 

DEMOS

 

 

 

Demos

 

 

 

DIGIS

 

 

Digis

 

 

EUROMEDIA

 

 

 

Euromedia

 

 

 

IPSOS

 

 

 

Ipsos

 

 

 

TERMOMETRO POLITICO

 

 

 

Termometro Politico

 

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments

Trackbacks

  1. […] personali, ma in base ad una classifica. E qui ci viene in soccorso il Termometro Politico che qui ci da’ la classifica dei migliori (e peggiori) istituti di sondaggio alle elezioni europee […]

  2. […] personali, ma in base ad una classifica. E qui ci viene in soccorso il Termometro Politico che qui ci da' la classifica dei migliori (e peggiori) istituti di sondaggio alle elezioni europee del […]

  3. […] già in occasione di passate consultazioni elettorali (vedi Elezioni Politiche 2013, Elezioni Europee 2009 ed Elezioni Politiche 2008), il Termometro Politico intende presentare una Classifica di Precisione […]