Elezioni Svezia: il punto sulla formazione del governo

Elezioni Svezia: il punto sulla formazione del governo A una settimana dalle elezioni in Svezia, il destino politico del paese è ancora incerto. Il margine è strettissimo: 40.7 per cento per il centrosinistra, 40.3 per il centrodestra e 17.5 per i Democratici Svedesi. Il blocco guidato dai Socialdemocratici parte dunque da una situazione di minimo vantaggio. Il centrosinistra si è aggiudicato infatti 144 seggi in Parlamento. Il centrodestra se ne è presi 143. I Democratici Svedesi ne hanno 49. Sono necessari 145 seggi per la maggioranza parlamentare. Elezioni Svezia: da dove si parte Due blocchi, quindi. Più i Democratici Svedesi. Le elezioni in Svezia hanno prodotto lo stallo anticipato da molti sondaggi. Socialdemocratici, Partito della Sinistra e Verdi da una parte. Moderati, Partito di Centro, Liberali e Democratici Cristiani dall’altra. E poi, appunto, i Democratici Svedesi. Nessuno dei due blocchi può governare da solo. Serve un appoggio esterno. O alleanze piuttosto variopinte. Sulla carta, qualcosa a cui Stoccolma è in parte abituata.   Photo by Jorge Làscar (CC-BY 2.0) La Svezia ha avuto spesso governi di minoranza, infatti. Stavolta però le trattative per la formazione del governo saranno probabilmente lunghe e complesse. Il blocco di centrodestra e quello di centrosinistra (o... View Article