•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 26 novembre, 2012

articolo scritto da:

Qualche insegnamento per Renzi da queste primarie

primarie pd

[ad]Cosa ci insegnano queste elezioni primarie del centrosinistra del 25 novembre? Elementi quanto mai utili per capire cosa abbiamo vissuto nella giornata di domenica e come si arriverà al ballottaggio del 2 dicembre.

 

La partecipazione: la partecipazione popolare a queste primarie è stata senz’altro alta. In un periodo in cui dilaga il fenomeno dell’antipolitica (rappresentata plasticamente dal fenomeno Grillo e dal successo del Movimento 5 Stelle) e del populismo dilagante in Europa, l’Italia si è dimostrata terra della partecipazione sociale e politica. Da sempre l’Italia vede i suoi cittadini, nonostante alcuni stereotipi, interessarsi alla partecipazione politica e civile. Fattore evidente a partire dai dati dell’affluenza alle elezioni politiche nella storia della Repubblica. E anche in questo caso questa caratteristica si è fatta sentire tanto da risvegliare desideri di emulazione, probabilmente vani, in casa PdL.

primarie pd

C’è però anche da dire che la registrazione questa volta necessaria per poter voltare alle elezioni primarie ha svolto senz’altro un ruolo deterrente che presumibilmente ha allontanato parte dei cittadini alle urne. Per il Pd infatti hanno votato 3 milioni e cento mila persone. Un calo di oltre un milione rispetto all’unico caso comparabile, ovvero le elezioni primarie di coalizione del 2005. Se però consideriamo che quelle elezioni avevano un tasso di contendibilità nettamente inferiore rispetto a queste (Prodi allora vinse con oltre il 74% dei consensi) e che storicamente il tema della contendibilità della gara è fattore di maggior interesse tra la popolazione, possiamo notare come nonostante gli entusiasmi della mattina c’è stato un calo nella migliore delle ipotesi causato dalla contingenza politica ed economica. Nella peggiore deliberato.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
Cbcristyna
Cbcristyna

I LEADER DIMOSTRANO LA LORO GRANDEZZA QUANDO SMUOVONO NELL'ANIMO UMANO PROFONDAMENTE QUALCOSA CHE VA OLTRE  UN PROGRAMMA POLITICO, ANCHE SE VI PIACE PARAGONARLO AL BERLUSCA SOLO PERCHE' E' BRAVO NELLA COMUNICAZIONE, GIOVANE SVEGLIO ECC ECC... A DIFFERENZA E' CHIARO DIRETTO E QUANDO PERDE, LO AMMETTE E LA FACCIA COME CE LA MESSA NON LA PERSA... LA FIDUCIA E' UNA COSA CHE NON SI COMPRA E LUI QUANDO PARLA LA SUSCITA PIU DI QUALSIASI PROGRAMMA POLITICO COSA CHE FINO ADESSO IO PERSONALMENTE NON L'HO MAI RISCONTRATA IN ALTRI POLITICI.

joke
joke

Deve vendere la sua faccina come nuova, la faccina che nasconde Ichino e il liberismo che porterà al solito massacro dei soliti noti. D'altronde Bersani ha sostenuto Monti e le sue magnifiche controriforme,in fondo si somigliano, se non fosse per le faccine.