•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 5 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Ipr-Marketing: Crescono Grillo ed Ingroia

beppe-grillo1

Nella stessa serata abbiamo rilevato diversi sondaggi, tutti pubblicati sul La 7 da differenti programmi. Dopo il consueto sondaggio Emg del lunedì osserviamo con molte interesse la rilevazione di Ipr Marketing pubblicato da Formigli all’interno del programma Piazza Pulita.

[ad]Rispetto al quadro nazionale notiamo una prima discrepanza con il sondaggio Emg. Secondo Ipr, infatti, il distacco tra le due coalizioni si attesta sui 6 punti percentuali, contro gli 8 punti stimati da Masia per il Tg La 7.

I partiti delle coalizioni presentano valori già noti ossia un Pd al 30% e un Pdl al 20%; fanno fatica gli alleati minori che non vanno il 4%. Anche per il centro notiamo una sostanziale stabilità delle percentuali e anche in questo caso “gli alleati minori” scontano un grande distacco nei confronti della Lista Monti, che rimane la prima lista delle coalizioni con un ampio margine.

Infine appaiono in leggere crescita sia la Lista Rivoluzione Civile Ingroia che il Movimento di Grillo. In definitiva, anche in questo caso, abbiamo una sostanziale staticità della situazione, ma con una riduzione più forte del gap tra le due coalizioni principali che si attesta intorno al 6%. In ogni caso l’ultimo cartello rappresenta una buona notizia per Bersani visto che nella Lombardia il centro-sinistra viene dato in leggerissimo in vantaggio aspettando gli ultimi colpi della campagna elettorale.

sondaggio ipr partiti 5feb

sondaggio ipr partiti 5feb2

L’altro dato rilevane che si evince dalla puntata di Piazza Pulita andata in onda ieri sera su La 7 riguarda l’atteggiamento di Bersani, ospite della puntata. La sensazione che Bersani trasmette è di una relativa tranquillità che nasce da due considerazioni strategiche. Da un parte il leader democratico è convinto che le ultime esplosive dichiarazioni di Berlusconi fatte a tre settimane dal voto rappresentino un segnale di debolezza e allo stesso tempo, il candidato premier del centro-sinistra conta di convincere (specialmente in Lombardia) gli elettori sia di Monti che di Ingroia con il messaggio del voto utile.

sondaggio ipr partiti 5feb3

sondaggio ipr partiti 5feb4

 

sondaggio ipr coalizioni 5feb


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

9 comments
michele
michele

Confesso che lo scenario proposto qui sopra da "soffio" è intrigante....ma Grillo e il M5***** sono stati gli unici a presentarsi nelle piazze a contatto con la gente. Bersani, Vendola, Fini, Maroni e soprattutto "il nano" temevano evidentemente per la loro incolumità.... Secondo me quel 13% di indecisi + 25% di astenuti - soprattutto la fascia più giovane - saranno "travolti" e convinti dallo Tsunami Tour. La tappa finale di Roma a Piazza S.Giovanni - storica location del PCI "scippata" con grande tempismo al PD dai grillini - sarà l'apoteosi popolare. Io non ho ancora deciso, ma sono d'accordo con Grillo quando alla fine dei suoi comizi afferma "meglio un salto nel vuoto con questi ragazzi, che un suicidio assistito con chi ci ha fatto precipitare in questa situazione!"

giusepp
giusepp

il movimento 5 stelle farà il boom, bersani con monti è un'ipotesi rivoltante quanto berlusconi

roberto
roberto

la cosa più inaccettabile è quel 20% al PDL, cioè a berslusconi, il più cretino e,perciò, il più impudente, come tutti i cretini, tanto da fare promesse mirabolanti. Tanto egli ormai è un perdente e, come tale, che se ne frega di promettere ciò che non sarà chiamato a realizzare! Immaginino gli Italiani, se dovesse vincere l'imbecille, che fine faremmo il giorno dopo in Europa e nel mondo tutto! Ritorneremmo ad essere oggetto di barzellette! A proposito di promesse, non aveva promesso che avremmo vinto finanche il cancro in tre anni? Questo è l'uomo che il 20% degli Italiani ha ancora il coraggio di votare????

marmontel
marmontel

Ormai mancano solo 20 giorni per capire quale sarà il destino della Nostra ITALIA. Sicuramente chi di spada ferisce di spada perisce.Penso che saranno in molti a leccarsi le ferite e a fare i sua culpa.A NOI ITALIANI ci toccherà dare l'estrema unzione

soffio
soffio

Alzo la posta se non c'e' maggioranza va Nichi Vendola da Napolitano (dopo che Bersani-Monti = 42% falliscono) e chiede la fiducia alle camere a quel punto Rivoluzione civile dice di no? basta offrire il ministero della giustizia a Ingroia.....M5S dice di no sicuri se si danno 2 ministeri al gruppo con il portavoce Grillo?.....Perfino Casini che si e' visto rubare i voti da Monti che fa un'altra volta all'opposizione ?.....Fassina e il PD ex-ds che fa' non danno l'ok pur di avere Fassina all'economia?.....insomma non si riva' alle elezioni ma ci sara' il governo delle ali SEL,PD_di _sinistra,M5S,Rivoluzione Civile= 52% di camera e senato e tanti saluti a Bersani,Berlusconi e Monti tutti all'opposizione di pende tutto da questi 4 leader: Vendola,Grillo,Fassina,Ingroia!!!!! eccoli i numeri per governare al netto delle cavolate in campagna elettorale!!!

Marco
Marco

Vendola, Bersani, Casini, Monti, Fini, Rutelli.... ma che roba è? Se il PD ha i numeri per governare con Monti, lo faccia con lui e lasci perdere Primarie e primariette, Programmi e così via. E' solo una perdita di tempo ed una presa in giro verso gli elettori di centro sinistra. Se non c'è una maggioranza si torna al voto.

Paolo Cernetig
Paolo Cernetig

Il Partito Democratico arriverà primo alle elezioni, ma non avrà la maggioranza al senato, e forse neanche alla camera. Il Pd, Sel, dovranno per forza allearsi con Monti e Casini per formare un Governo stabile, altrimenti ci sarà instabilità politica che porterà ad eventi imprevedibili.

Roberto
Roberto

Se una formazione politica, da sola o in coalizione, arriva prima (cioè ha il maggior numero di voti popolari) ha automaticamente il premio di maggioranza alla camera

Bernardo Mangano
Bernardo Mangano

IBC avrà la maggioranza sia alla camera che al senato. Prendete nota. I sondaggi sono tutti farlocchi.