•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 26 maggio, 2013

articolo scritto da:

Psicostoriografia del “grillismo”

beppe grillo

Lo scrittore-visionario Isaac Asimov nella sua saga più nota, “Il Ciclo della Fondazione”, ci aveva esposto una brillante idea, quella della Psicostoriografia. Hari Seldon, protagonista principale dei romanzi e professore di matematica, aveva pensato di utilizzare equazioni matematiche per predire il futuro.

Isaac Asimov (1920 – 1992) è stato un biochimico e scrittore statunitense di origine russa.

[ad]Il concetto si basava su unapresunta ciclicità della storia, che poteva essere predetta, appunto, attraverso equazioni matematiche se applicate ad un numero abbastanza elevato di persone: «Le leggi della storia sono assolute come quelle della fisica, e se in essa le probabilità di errore sono maggiori, è solo perché la storia ha a che fare con gli esseri umani che sono assai meno numerosi degli atomi, ed è per questa ragione che le variazioni individuali hanno un maggior valore.» Le predizioni psicostoriografiche, sia pure a livello probabilistico, erano in grado di prevedere l’evoluzione futura di una determinata società, a condizione che:
1. essa comprendesse un numero particolarmente elevato di intelligenze umane;
2. almeno il 99% di questa collettività non fosse al corrente della psicostoria;
3. non esistessero all’interno di tale raggruppamento significative intelligenze non umane (non solo in senso quantitativo, ma anche qualitativo), come alieni, robot o individui mutanti.
4. non avvenga fra il momento in cui la previsione viene stipulata e il momento in cui dovrebbe avverarsi una sostanziale e imprevedibile modifica nella società umana (grandi progressi tecnologici non prevedibili o previsti, ma considerati poco probabili)

Non solo poteva prevedere il futuro, la Psicostoriografia poteva anche intervenire sugli eventi, pianificando delle mosse strategiche da effettuare in particolari momenti storici che avrebbero risolto, nel minor tempo e in maniera vantaggiosa, eventuali crisi o periodi bui.

Ultimamente mi trovo sempre più spesso a fantasticare su una possibile logica dietro le mosse di Grillo e Casaleggio. Andando a rileggere la storia del MoVimento 5 stelle e i post di Grillo sul suo blog si ha la netta sensazione, ve lo assicuro, che già dal 2008-2009 (forse anche da prima) Grillo e Casaleggio avessero già ben chiaro l’obiettivo e sapessero su cosa puntare, su cosa fare leva per raggiungerlo. Le loro azioni sembrano rispettare un filo logico, una maggior visione d’insieme e tutto questo assomiglia sempre di più ad una reazione a catena, ad un serie di tessere del domino disposte l’una dietro l’altra (come nella famosa scena di “V per Vendetta”), la cui  prima “tessera” è caduta una sera del lontano 16 luglio 2005, quando Grillo decise di creare il primo gruppo Meetup, “tessera” che provocò la caduta delle successive creando una cascata di eventi inarrestabile che comprende i fatti odierni e che ancora ci trascinerà fino ad arrivare alla soluzione finale: il superamento della crisi.)

Beppe Grillo nel 1981 ai tempi della sua trasmissione TV: “Te la dò io l’America”

(Per continuare la lettura cliccate su “2”)


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments