•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 8 luglio, 2013

articolo scritto da:

Raduni e ritiri: ecco l’estate delle squadre di Serie A

raduni

La Serie A 2013/2014 è pronta a partire. Al netto delle trattative di calciomercato (si chiude il 2 settembre, ore 23, di tempo ce n’è), i club della massima serie si avvicinano a grandi passi alla prima di campionato, in programma domenica 25 agosto. L’anteprima sarà affidata a Juventus e Lazio: le detentrici di Scudetto e Coppa Italia si affronteranno allo Stadio Olimpico il 18 agosto ore 21 per aggiudicarsi la Supercoppa di Lega.

[ad]Ecco allora i giocatori dire addio alle spiagge di mezzo mondo, rientrare in Italia e mettersi a disposizione delle rispettive squadre: la prima a riprendere gli allenamenti è stata l’Udinese, impegnata già dai primi di agosto nel terzo turno preliminare di Europa League. I friulani, dopo aver confermato Guidolin e Di Natale e aver portato a Udine Kevala e Bruno Fernandes, lavoreranno ad Arta Terme fino al 4 agosto per poi lanciarsi nell’esperienza europea.

Ieri si sono radunati ParmaChievo e Sassuolo: i ducali, esaltati dall’arrivo di Cassano, si fermeranno a Ostuni fino al 14 luglio e poi raggiungeranno Collecchio, i clivensi guidati da Sannino alloggeranno a San Zeno di Montagna per diciassette giorni, mentre i neopromossi divideranno il lavoro in due fasi (Prato allo Stelvio 8-20 luglio, Carpineti 21 luglio-11 agosto).

Oggi invece è il primo giorno di scuola per le due milanesi, per la Fiorentina e per il Bologna. L’Inter è il vero cantiere di questa Serie A; dopo aver chiuso per Andreolli, Campagnaro, Laxalt, Icardi e Belfodil, il neotecnico Mazzarri attende con fiducia gli sviluppi della trattativa per portare a San Siro il centrocampista del Cagliari Nainggolan. Il ritiro dei nerazzurri sarà a Pinzolo fino al 23 luglio.

I cugini del Milan lavoreranno in sede, a Milanello. Ad Allegri, confermato con non pochi dubbi dalla dirigenza, manca un attaccante: sul taccuino di Galliani figurano Ljajic, Matri e il giapponese Honda e tutto lascia pensare che entro la fine del mese arriverà uno dei tre. A lasciare la maglia rossonera invece è stato capitan Ambrosini: l’ormai ex numero 23 del Milan si è accasato alla Fiorentina. La squadra viola finora veste il ruolo di regina del mercato: dopo aver messo sotto contratto anche Joaquin, il ds Pradè ha chiuso la trattativa per portare in Toscana Mario Gomez, bomber del Bayern (l’accordo si aggira intorno ai 18 milioni). Un mese tondo di lavoro aspetta gli uomini di Vincenzo Montella: primi quindici giorni a Montecatini, terza e quarta settimana a Moena. A qualche km di distanza si è poi radunato il Bologna: sette giorni di lavoro in sede, a Casteldebole, poi Andalo fino al 28 luglio e infine Sestola (MO).

Domani tocca poi a Juventus e Roma. I campioni d’Italia sono la squadra da battere: Conte, per i dieci giorni di ritiro a Chatillon, si godrà Llorente e Tevez in attesa di un difensore (Ogbonna è ad un passo) e di un esterno (Zuniga parte in pole). Sul fronte giallorosso invece alla voce acquisti non risulta nulla: al neotecnico Garcia mancano un portiere titolare, due esterni, un centrocampista e una punta. Prosegue l’interessamento per De Sanctis, Wallace, Nainggolan e Strootman, mentre sembra ormai sfumato lo scambio tra Borriello e Gilardino. Si attende invece ad ore l’ufficialità dell’acquisto di Benatia. I giallorossi domani si ritrovano a Trigoria e partiranno venerdì per Riscone di Brunico.

Il 10 luglio parte la Lazio, direzione Auronzo di Cadore, così come il Cagliari (Assemini, poi Sappada), mentre il 13 avrà il via la stagione di NapoliGenoa e Sampdoria. I partenopei si alleneranno fino al 26 a Dimaro (TN): Benitez perderà Cavani ma avrà un bel bottino da spendere in giro per l’Europa (si cercano Lamela, Jovetic e Damiao). Le due squadre liguri se ne andranno all’estero: i grifoni alloggeranno a Neustift im Stubaital (Austria) fino al 28 luglio, mentre i blucerchiati, dopo aver lavorato a Bogliasco e Bardonecchia, raggiungeranno Buk, in Ungheria.

Qualche giorno di vacanza in più per i giocatori di AtalantaHellas VeronaLivorno e Torino: si parte domenica 14.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments