•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 20 ottobre, 2013

articolo scritto da:

La Fiorentina demolisce la Juventus al Franchi

Al termine di una partita incredibile la Fiorentina ottiene un’emozionante vittoria al Franchi contro gli odiati rivali della Juventus. A poche ore dall’inizio del match nel capoluogo toscano si viveva un’attesa spasmodica in vista di uno dei match più sentiti dal popolo viola.

Vincenzo Montella opta per un folto centrocampo a supporto di Giuseppe Rossi, unica punta. I bianconeri invece, privi di Lichtesteiner e del ritardatario Vidal, si affidano al tandem Tevez-Llorente per lanciarsi all’inseguimento della Roma.

Le preoccupazioni di Conte in vista del Real

Le preoccupazioni di Conte in vista del Real

Il primo tempo è di chiara marca juventina: i padroni di casa provano con il loro possesso palla a far la partita ma il trio formato da Bonucci, Barzagli e Chiellini sembra non soffrire gli assalti avversari. Il più ispirato in campo appare Carlitos Tevez: l’Apache, ammonito nei primi minuti per proteste, mette ripetutamente in difficoltà la retroguardia viola e al trentasettesimo guadagna un calcio di rigore. Lo stesso argentino batte Neto e porta in vantaggio i bianconeri.

La Fiorentina non fa in tempo a reagire e viene letteralmente schiacciata dagli ospiti: tre minuti più tardi, al termine di un’azione concitata, Pogba trafigge ancora una volta Neto e porta la Juve avanti di due gol. Il primo tempo si chiude con lo scoramento dei tifosi viola, giunti al Franchi per spingere i beniamini alla vittoria e ammutoliti dall’agonismo bianconero.

La partita però ha ancora moltissime emozioni da regalare.
Nei primi minuti del secondo tempo la Juventus si dimostra assoluta padrone del campo e sfiora più volte il tris. Nel momento di maggior pressione però accade l’imprevisto: Chiellini spinge Mati Fernandez e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dal dischetto Giuseppe Rossi non perdona e accorcia le distanze. Il Franchi torna a ruggire, l’inerzia della partita cambia improvvisamente: passano pochi minuti e Giuseppe Rossi, sempre lui, da fuori area batte inesorabilmente Buffon. In pochi minuti la Fiorentina riporta il risultato in parità e si getta in avanti per cercare il gol della vittoria.

Strepitoso Giuseppe Rossi. Capocannoniere della Serie A

Strepitoso Giuseppe Rossi. Capocannoniere della Serie A

La Juventus cade in totale confusione e i padroni di casa ne approfittano senza pietà: in tre minuti prima Joaquin, servito da Borja Valero e lasciato incredibilmente libero dalla difesa juventina, poi ancora Giuseppe Rossi in contropiede trafiggono il bersagliato Buffon e fanno esplodere lo stadio. Il pubblico è in visibilio, ogni mossa di Conte si rivela inutile, un’intera città gode per l’incredibile rimonta.

I bianconeri non ne hanno più e attendono impietosamente il fischio finale mentre sugli spalti si assiste allo show del pubblico viola. Il risultato finale è di 4 a 2 per la Fiorentina, che con questi tre punti si proietta al quinto posto in classifica.

La Juventus invece si avvicina al fondamentale match di Champions League contro il Real con l’umore a terra: la squadra cattiva e cinica del primo tempo ha lasciato il posto ad una formazione impaurita e incapace di reagire ad ogni avversità. Antonio Conte dovrà lavorare duramente sulla tenuta psicologica e fisica dei suoi giocatori: con un atteggiamento del genere la doppia sfida contro i Galacticos si prospetta come un incubo dal quale scappare. E intanto la Roma gode, forte dei cinque punti di vantaggio e di un’antagonista che stenta a trovarsi.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments