•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 16 dicembre, 2013

articolo scritto da:

La politica costa 23 miliardi l’anno: 757 euro a testa

La politica costa 23 miliardi l’anno: 757 euro a testa

La politica costa. Ed è anche cara. A rivelarlo, su tabelle e diagrammi, è un rapporto della Uil, il sindacato guidato da Luigi Angeletti. La somma, tutt’altro che modesta, equivale a ben 23 miliardi di euro: sono 757 euro per cittadino. Corrisponde ad un punto e mezzo del Prodotto Interno Lordo italiano.

I costi della politica’. E’ questo il titolo del rapporto Uil presentato quest’oggi nella sede di via Cavur. I costi comprendono l’andamento degli organi istituzionali, le società pubbliche, le (profumatissime) consulenze ed altro ancora. “Il sistema è sovrabbondante”, conferma la relazione di Angeletti. A vivere di politica, direttamente o indirettamente, “sono un milione di persone. E’ – praticamente – il 5% della forza lavoro”, rincara il segretario dello storico sindacato socialista. L’obiettivo è quello di ridurre questa eccedenza: lo si può “anche attraverso una riforma della Costituzione”. Ed arrivare a risparmiare sette miliardi non è un miraggio.

Il dossier è dettagliato, non c’è che dire. Sono elencati, uno dopo l’altro, tutti gli enti statali coi corrispettivi costi per l’anno in corso, per l’anno precedente e quindi le variazioni percentuali ed assolute. Infine, l’ultima delicata colonna è destinata ai costi per ogni singolo contribuente. I costi del funzionamento degli organi costituzionali equivalgono per quest’anno a 1.821.768.912 di euro, con la riduzione di 162.209.514 (-8,2%) rispetto l’anno scorso. Palazzo Chigi costa 458.561.659 euro, in crescita del 11,6% rispetto l’anno governato da Mario Monti.

Gli enti locali sono centrali nel costo della politica: gli amministratori locali sono ben 143.000 circa. Le spese per la politica regionale nel 2013 equivale a 1.027.112.780, in netto calo rispetto l’anno precedente (-11,5%). Stesso trend, ma percentualmente inferiore, per province e comuni: per la prima la spesa politica corrente è di 409.153.000 (-5,8%), mentre per la seconda è 1.698.743.000 (-0,7%).

Anche le società pubbliche fanno la loro parte nel lievitare i costi della politica: sono 24.000 i consiglieri di amministrazione delle società pubbliche. 45.000 invece gli individui negli organi di controllo. 39.000 persone sono collaboratori degli uffici politici, il supporto. I contratti di consulenza sono 524.000. I portaborse, membri di segreteria, ovvero l’apparato, sono 324.000 circa.

In un momento di crisi dell’economia reale simile, con tutti i movimenti di protesta che si muovono per la penisola contro una classe politica che poco ha fatto negli anni per oscurare o cancellare i propri privilegi, sembra d’obbligo intervenire con forza, anche per un senso di cambiamento, di vicinanza con la ‘gente comune’ e di moralità.

Daniele Errera

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

12 Commenti

  1. Pingback: La politica costa 23 miliardi l’anno: 757 euro a testa | News Novità Notizie Trita Web

  2. Luca Gabbi ha scritto:

    VORREI VEERE TUTTI VOI BUONISTI DEL CAZZO SENZA POLITICA PER UN ANNO. ANARCHIA TOTALE.
    POI CI RIVEDIAMO, VEDIAMO SE LA POLITICA DAVVERO NON SERVE COME DITE VOI.
    W LA POLITICA, SE FATTA BENE!

  3. Dario Cerutti ha scritto:

    Se il conto è esatto non mi pare una cifra enorme.

  4. Alberto Tosetto ha scritto:

    E insomma una cifretta piccola piccola non è.

  5. Sergio Fortunato ha scritto:

    se aggiungiamo le cene di angeletti ed il suo compare la cifra aumenta o no?

  6. Matteo De Feo ha scritto:

    Quando dice angoletti e giusto se poi si tagliano anche i sindacati e grossi manager pubblici,con quei soldi si puo appesantire lo stipendio cosi aumentano i consumi.e aiutare le imprese a creare posti lavoro

  7. Riccardo Bottegal ha scritto:

    infatti comprende anche le municipalizzate e le consulenze, il costo del parlamento è di meno di due mld (che poco non è, comunque)

  8. Antonio Parmigiano ha scritto:

    e voi volete che questi vanno via ?? se non li ammazzi quando vanno via anno trovato la gallina dalle uova d’oro

  9. Mirco Lolli ha scritto:

    Se si considera che una tassa come l’IMU su cui si è tanto discusso porta allo stato circa 4 miliardi, la cifra di 23 miliardi per pagare dei fannulloni è sproporzionata.

  10. Enzo Riva ha scritto:

    se permetti , m ‘incazzo!!!

  11. Pallino Pinco ha scritto:

    Una cifra abbastanza alta. Senza dubbio va ridimensionata e vedo già buone proposte per farlo! Vedremo quanto di ciò andrà effettivamente in porto!

  12. Roberto Giardina ha scritto:

    Pensandoci si puo’ bene e meglio anche senxa questi ELETTI

Lascia un commento