•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Factchecking, Renzi sulla capacità di comprensione degli studenti italiani

Renzi si ricandida a sindaco

Factchecking, Renzi sulla capacità di comprensione degli studenti italiani. Matteo Renzi ha dichiarato: “Noi abbiamo i dati Ocse che dicono che i nostri studenti sono i peggiori, i penultimi per capacità di comprensione”. Pagella Politica ha effettuato il factchecking della dichiarazione di Renzi e si è espressa con una “Panzana Pazzesca”.

Che ci siano nella scuola italiana ampi margini di miglioramento è sotto gli occhi di tutti. Ma che i nostri studenti siano i peggiori non è vero, e sono proprio i dati Ocse citati da Renzi a smentirlo.

Sono usciti proprio pochi giorni fa i risultati dei famosi test Pisa (Programme for International Student Assessment), un’indagine internazionale condotta a cura dell’Ocse ogni tre anni. Il rapporto Pisa 2012 mette a confronto la prestazione di 510 mila studenti di 15 anni in 65 Paesi differenti, misurandone le abilità nella lettura, matematica e scienze.

Come se la cavano i nostri studenti? Renzi va nel dettaglio e sostiene che siano penultimi per capacità di comprensione, una delle competenze misurate nelle domande di lettura. L’Italia non se la cava certo benissimo. Come mostra la classifica a pag.177 del rapporto linkato sopra, in lettura il punteggio dell’Italia è di 490, al di sotto della media Ocse di 496 punti. Ma siamo praticamente a metà classifica, una trentina di Paesi hanno un punteggio inferiore. Per rimanere tra quelli europei, con cui spesso ci confrontiamo, fanno peggio Lettonia, Ungheria, Spagna, Lussemburgo, Portogallo, Croazia, Svezia, Slovenia, Lituania, Grecia, Slovacchia, Cipro, Romania e Bulgaria. Anche in matematica (pag. 47 del rapporto) e scienze (pag. 217) la situazione è simile: l’Italia è sotto la media Ocse ma si trova intorno a metà classifica e non nelle ultime posizioni (segnaliamo un utile articolo di Wired con tutti i risultati).

Factchecking, Renzi sulla capacità di comprensione degli studenti italiani

 

Tuttavia, il neo-eletto segretario del Pd probabilmente non ha visto questi dati: la dichiarazione di Renzi risale a qualche giorno prima che venisse pubblicato il nuovo rapporto. Ma la situazione non cambia se andiamo a vedere il rapporto precedente, Pisa 2009 (che peraltro si concentrava in particolar modo sulla lettura). Anche allora l’Italia si trovava intorno a metà classifica.

Ulteriori dettagli e considerazioni più specifiche sulla performance dei nostri studenti si trovano nella nota Paese sull’Italia, in cui c’è spazio anche per un po’ di ottimismo: siamo sotto la media Ocse in tutte le discipline, ma siamo uno dei Paesi che ha registrato più progressi in matematica e scienze.

Renzi, invece, stavolta deve incassare una sonora bocciatura: “Panzana pazzesca”!

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

67 Commenti

  1. Silvano Candela ha scritto:

    hai iniziato male….amico mio

  2. Beppe Roca ha scritto:

    Eccert non le capite voi stessi le leggi che varate figuriamoci noi….

  3. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Comunque sono classifiche che vogliono dire poco, come il test per il QI…

  4. Federico Masi ha scritto:

    Vincerà Renzi. Finché le persone non cambieranno metodo di informazione

  5. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Tanto per dirne una, avendo frequentato diversi corsi di lingua posso dire con relativa sicurezza che gli studenti provenienti dai paesi dell’Asia Orientale spesso sono bravissimi nel risolvere problemi di grammatica o (più raramente) nella comprensione scritta. Già sulla produzione scritta hanno problemi. Quando però si parla di ascolto o parlato c’è da mettersi le mani nei capelli, e non solo per gli ovvi problemi di pronuncia.

  6. Antonio Piras ha scritto:

    e come mai i nostri laureati c’è li rubano???

  7. Aristos Carpetti ha scritto:

    E tu ne sei un chiaro esempio !!!

  8. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    ….Il fatto che rubino i laureati italiani è una mezza balla. Avete presente la quantità di ingegneri indiani o ricercatori asiatici all’estero? Diciamo che abbiamo una discreta qualità riferito al fatto che l’Italia con i suoi 60 milioni scarsi è una scheggia a livello mondiale, ma produce delle punte di eccellenza “miracolose”. Ma la massa media dei nostri laureati non è in grado davvero di essere di punta in alcun settore, va detta la verità

  9. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    La cosa è anche dovuta all’impressionante sproporzione delle lauree umanistiche rispetto a quelle scientifiche.

  10. Adriana Maria Pascale ha scritto:

    Forse avevano intervistato lui

  11. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Non sono così d’accordo. Il nostro sistema di istruzione è molto buono rispetto ai soldi che riceve; cito una classifica che mi sembra abbastanza indicativa: i professori italiani sono gli ottavi più citati nella saggistica mondiale, nonostante i professori di lingua inglese abbiano ovviamente enormi vantaggi comunicativi (tanto da imparare di rado altre lingue).
    C’è un’mpostazione di fondo molto diversa e che a me, da bravo studioso di discipline “umanistiche” piace molto: la nostra Costituzione sancisce il diritto allo studio e alla conoscenza. Quindi il nostro sistema scolastico cerca di garantire a tutti una conoscenza base di tutte le discipline. In quasi tutti gli altri sistemi, un ingegnere laureato sa fare benissimo il proprio lavoro ma se provi a parlarci di Storia ti dice che Lenin era uno zar…

  12. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Conoscere bene il mondo aiuta a svolgere meglio anche il proprio lavoro. Altrimenti ci dovremmo arrendere alla tecnica rifiutando di crearci una nostra opinione in ogni settore che sia anche solo di poco lontano dal mondo. Interessarsi in molti campi allena l’intelligenza, cosa che non fa mai male.

  13. Luca Piccardi ha scritto:

    vero, in media, ma ci sono centri di eccellenza, vallo a dire a quelli della normale, di tristie, di napoli, di roma, dei vari politecnici, vallo a dire alle eccellenze che trovano impiego in europa nel mondo, nel sudest asiatico, se siete voi bravi politici a tenervi i mafiosi, ed i raccomandati, le statistiche osce questo lo verificano nella conseguenza con i numeri, la causa è ben diversa.

  14. Luigi Di Maio ha scritto:

    Sarà per questo che continuano a votare PD e PDL!!!

  15. Leonardo Ghiro ha scritto:

    Ha nominato la Madia, che non ne fa una giusta, toglie anche l’art 18 ai giovani… Forse l,OCSE ha studiato proprio lui!

  16. Pingback: Factchecking, Renzi sulla capacità di comprensione degli studenti italiani | News Novità Notizie Trita Web

  17. Ercole Tosi ha scritto:

    qui quo qua

  18. Zeno Stanghellini ha scritto:

    Per quello che lo hanno votato…

  19. Riccardo Farinelli ha scritto:

    he già, come al solito informarsi bene prima di parlare dovrebbe essere una buona regola. Cerco di essere positivo: voleva essere una “frustata” per far meglio e non la solita mossa di protagonismo…vediamo cosa proporrà per la scuola italiana, maltrattata da tutta la classe politica insieme al mondo variegato della cultura (che si scopre essere “motore” della crescita…sic!)

  20. Sandro Di Spigna ha scritto:

    … lui sicuramente a scuola non era una cima …conquella faccia da bellinone che si ritrova !!!

  21. Teddy Matteo Rossini ha scritto:

    Dai Matteo non dire minchiate a raffica. Ogni tanto fermati e pensa

  22. Matteo De Petrillo ha scritto:

    un modo per delegittimare gli studenti che manifestano per il diritto allo studio e un modo per “giustificare nascondendo le proprie colpe” le inadempienze/incompetenze dei governi.
    renzi sta gia mostrando il tipo di politica che intende adottare, la stessa degli ultimi 20anni..

  23. Armando De Giovanni ha scritto:

    Qui posso capire Renzi !

  24. Francesco Ombronelli ha scritto:

    Ci mancava il coglione che se la prendeva con le lauree umanistiche. Ancora non s’era visto tra i commenti. Un chiaro esempio a favore della tesi di Renzi, che se studi a cazzo poi diventi un adulto ebete.

  25. Francesco Ombronelli ha scritto:

    No, via. Termometro Politico, la gente che difende “la cultura” e poi nei commenti fa errori ortografici e sintattici da analfabeti gravi è proprio l’espressione limpida e perfetta di quanto noi italiani non si capisce un cazzo. Però guai a dirlo, perché finisce tutto in un “ahahah ma ammazzati piddino w peppecrillo laggente abbastakasta abbasso gli scienziati delle lobbies”. Ma ‘ndo cazzo si vòle anda’?

  26. Francesco Ombronelli ha scritto:

    Sì, ma “decolpevolizzare” nemmeno esiste in italiano… Cioè, è come se tu facessi un discorso contro la guerra con un mitra in mano. Ma te come tutti gli altri, eh.

  27. Matteo De Petrillo ha scritto:

    ho correGGIUTO il mio commento, ora che ho riposto il “mitra” e sto usando un’attrezzo piu consono hai qualcos’altro, oltre la mia grammatica, da rinfacciarmi?? magari restano nel contesto del mio commento e non sulla forma di espressione??

  28. Roberto Giardina ha scritto:

    Da quando e’ arrivato Renzi abbiamo lasciato la penultima posizione.Ci siamo assestati all’ultima.Difficile comprenderlo anche se si ci mette tutto l’impegno e tutti gli sforzi mentali

  29. Luca Argalia ha scritto:

    I Processori fanno cagare in Italia

  30. Sergio Jí Ào Radano ha scritto:

    e ha ragione

  31. Andrea Milani ha scritto:

    Questa è l’ultima del ‘tuttologo’ Renzi !!!!

  32. Stefania Pellerucci ha scritto:

    In effetti ……. lui e’ l ‘esempio pratico!

  33. Stefano Ciceri ha scritto:

    l’ ha detto vantandosene ?

  34. Massimo Morelli ha scritto:

    Renzi è proprio un pirla

  35. Fabio Senior Ceteroni ha scritto:

    Si aspetti presto anche la valutazione su Segretari di,partito che nel caso quella mancanza di cultura ha provocato……!

  36. Orlando Cervoni ha scritto:

    Io dico che vuole cambiare. E’ un dato di fatto che gli studenti italiani hanno difficoltà, certamente non per colpa loro, ma a causa di programmi sbagliati e scarse risorse. Dirlo significa che si deve cambiare.

  37. Marco Orso Giannini ha scritto:

    ci credo….se votano te….ci voleva poco a capirlo

  38. Mauro Grosso ha scritto:

    Io non so che a scritto Renzi e non leggo le risposte ma una tesi ben precisa ce l’ho sugli studenti contemporanei , a scuola ci sono mai o scioperano o fanno cortei , a scuola ci vanno x occuparla , mi spiegate che futuro ha un paese cosi ? Ammettiamo che abbiano ragione , gli ultimi ministri hanno fatto disastri ma , questi solo a protestare non solo non ottengono nulla ma danneggiano loro e il paese intero

  39. Ciro Pocobello ha scritto:

    hai toppato , sei come loro , chidi fasi bene .

  40. Marina Vitelli ha scritto:

    a bello…se continuate a tagliare fondi alla scuola pubblica e soprattutto ore di lezione è inutile che poi a maggio ci fate propinare ai nostri alunni le famigerate prove invalsi! voi non sapete niente di come si fa scuola. incompetentiiiiiii!

  41. Marialuisa Tumminello ha scritto:

    rassomigliano a lui. …grande studioso! ?!?!?!!!!!!!

  42. Cavallino rampante ha scritto:

    a aprile che si paga la maxi multa in tasse per i nostri detenuti tenuti come bestie andiamo a farci pagare da grillo e renzi(visto che mettono silvio al centro) ,spiegateli che nell amnstia i reati di mafia,sessuali, e associazione non rientrano,spiegateli che ogni ora si suicidano infermiere,agenti e giovani tra i 30 anni per le pessime condizioni,spiegateli anche che ci sono 100 bambini in carcere quindi dopo un amnstia riforma subito,spiegateli che in decine di carceri orami e invasione turbercolosi,spiegateli che in una stanza di 2 persone ce ne sono 16,spiegateli di nn essere razzisti di nn fraintendere e se dovessero insultare napolitano,lo facessero anche con rodotà il quale per 20 anni e anche ieri a ribadito un amnstia urgente visto i termini stretti!Amnistia per bloccare la multa per fermare i suicidi giornalieri e subito riforme serie x rimandare i loro stranieri o azionare i carceri inutilizzati se trovano denaro,se aspettiamo le loro alternative in 2 anni fatevi i calcoli quandi giovani suicidi!!grazie di cuore siete per il bene dei nostri fratelli ladri di gallline che stanno soffrendo e suicidando.

  43. Luigi Mazzarella ha scritto:

    … a cazzaro!!!!!!!!

  44. Christian De Fabritiis ha scritto:

    …Pagella Politica ha effettuato il factchecking della dichiarazione di Renzi e si è espressa con una “Panzana Pazzesca”…

  45. Vallarella Paolo Cisco ha scritto:

    L ha già detto grillo cretino

  46. Luigi Vigji ha scritto:

    guardati e rottamati la zucca!

  47. Alessandro Bonazzi ha scritto:

    Tranquilli parlava di sé stesso.
    Comunque la scuola italiana è tutt’altro che scarsa, il nostro modo di fare scuola viene anche analizzato.
    Piuttosto mancano gli investimenti corretti in uomini ed attrezzature per sviluppare correttamente il potenziale dei curricoli formativi.
    I dati OCSE-PISA a mio parere sono un po forvianti. Dovremmo cercare di migliorare quanto abbiamo nel modo che accennavo prima piuttosto che copiare modelli più rudimentali del nostro.

  48. Alfonso Sarno ha scritto:

    i professori non hanno colpe? e le famiglie?

  49. Franca Bazzanella ha scritto:

    Scusa Renzi, ma…i dati sulla tua capacità di comprensione della situazione del nostro paese l’Ocse non li ha ancora resi pubblici?

  50. Moreno Bess ha scritto:

    il primo sei te deficente

  51. Angelo Ardito ha scritto:

    non mi pare che renzi dica nulla di nuovo…confrontati agli studenti esteri, in italia facciamo schifo!

  52. Giovanni Marino ha scritto:

    Forse i dati parlano di te!

  53. MarcoScalella ha scritto:

    GrAntforGenDe matteorenzi non ricordo proprio che abbia detto una cosa del genere. Anzi!

  54. Emanuele Currò ha scritto:

    Ma qualcuno gli spieghi che gli autogol non fanno vincere. Ora uno si sforza anche di sostenere il proprio segretario ma no si può pestare una m***a al giorno…

  55. Domenico Di Serafino ha scritto:

    Se questi dati sono veri vuol dire che è una vittoria per questa lurida classe politica….giovani poco istruiti equivalgono a futuri adulti facilmente controllabili …..quindi in pratica siamo ignoranti da sempre visto chi ci governa.

  56. Roberto Borri ha scritto:

    Faticano a comprendere come tre milioni di concittadini coglioni ti abbiano scelto… Vanno capiti…

  57. Grandi Impianti ha scritto:

    Ha parlato la cima !!!

  58. Flavia Carpitella ha scritto:

    Certo, se gli studenti sono sempre peggiorati nel tempo ci sarà pure una ragione…

  59. Michelangelo Romano ha scritto:

    Forse per questo votano questi partiti di merda e tollerano tutte le porcate e il ladrocinio continuo.E’ più vero che in Italia non esiste informazione libera essendo sottomessa alla politica .renzi sei un pallone gonfiato, in qualsiasi paese un politico condannato in 1o grado sarebbe a casa o in carcere

  60. Gianmarco Agostini ha scritto:

    Ha ragione…infatti, se fossero intelligenti,non voterebbero in maggioranza il Pd.

  61. Mauro Conti ha scritto:

    Che tu sia diventato quello che sei è la dimostrazione di quanto dici…..!!!!

  62. Sandro Di Spigna ha scritto:

    temo che abbia ragione se molti ex studenti hanno votato per lui ….

  63. Emanuele Currò ha scritto:

    A quanti evidentemente si sono fermati al titolo: i dati confermano una realtà diversa da quella descritta da Renzi. Insomma dopo essersi giocato il favore dei lavoratori precari (nonostante le smentite sull’art. 18), ora si gioca il favore degli studenti che saranno in gran parte gli elettori di domani.

  64. Emanuele Currò ha scritto:

    L’intento è quello di screditare in toto l’istruzione pubblica in modo da poter giustificare una pesante riforma generale che a nulla serve se non tiene conto anche delle molte cose positive, dei meriti e degli esperimenti positivi che istituti in modo autonomo hanno portato avanti nonostante la continua aggressione delle istituzioni.
    Una riforma che ne tenesse conto sarebbe certamente più difficile, necessiterebbe maggiori competenze, ma i risultati sarebbero indubbiamente più proficui.
    Diversamente ci troveremo la solita tela di Penelope che facilmente si presta allo slogan “tagli tagli tagli”

  65. Andrea Meniconi ha scritto:

    Ma vaff tu sei un analfabeta …….

  66. Matteo De Petrillo ha scritto:

    usa le stesse dichiarazioni e la stessa politica di chi lo ha preceduto…
    non basta cambiare faccia, se poi deve sottostare al volere di chi lo ha eletto al posto del vecchio (il partito e non gli elettori) ma soprattuto qui il problema dell’istruzione è che è stata usata per far lavorare i fannulloni o gli incompetenti quando invece avrebbe dovuto rasentare il top… e questoo problema peggiora da ben prima che io nascessi… lo si sapeva gia 10 anni fa… ma ancora una volta, quando si scendeva in piazza per denunciare questo problema si sentivano dichiarazioni del genere o interviste fatte a giovani capre…..
    se vuole davvero risolvere il problema non avrebbe dovuto divulgare quei dati… ma nella legge di stabilità o tramite un emendamento, avrebbe dovuto risolvere la questione con fondi e organizzazione.
    cosi mi avrebbe dato l’idea di voler cambiare… invece le solite 4 chiacchere che porteranno vedrete ad un peggioramento della cosa… cosi come non si parla della sanità se non per sottolineare gli errori della stessa causata da gravi problemi di fondi e organizzazione, e non si parla del fatto che tra 2 anni se non sarai assicurato non ti potrai curare… cosi quando arriveremo al pundo di dover distruggere la nostra sanita si dirà “ormai è troppo tardi” come per la crisi…

  67. Matteo De Petrillo ha scritto:

    se solo gli acculturati possono difendere la cultura allora siamo nella merda -.- e cmq gradirei una risposta al commento dove mi hai scassato le balle per la grammatica ignorando del tutto il senso del commento..
    prima della grammatica altrui pensa un po di più alla tua maleducazione -.-

Lascia un commento