•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 11 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Cgia, Tasi costerà 1 miliardo alle imprese

Cgia, Tasi costerà 1 miliardo alle imprese

Il Centro Studi della Cgia di Mestre ha rintracciato nella cifra di 1.000.000.000 di euro, quanto le imprese dovranno pagare per la tassa sui servizi indivisibili, la Tasi. L’elevata somma da versare, inoltre, sarebbe la buona notizia. Infatti, l’Associazione Artigiani Piccole Imprese veneta ha stimato quella cifra al ribasso, calcolando l’aliquota basilare del 1×1000. A difendere il tributo si è elevato il Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato: “penso sia un’imposta giusta, la stessa Costituzione prevede che i Comuni abbiamo imposte proprie. Dopodiché il complesso della pressione fiscale deve ridursi. Ma la Tasi è un’imposta giusta perché noi vogliamo che i comuni abbiamo le risorse necessarie”.

I Comuni si trovano in una grave difficoltà economica, è risaputo: strette dai debiti verso le imprese erogatrici di servizi, spesso con le aziende municipalizzate indebitate fino al collo e strette dal patto di stabilità interna, Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia, sostiene che “l’aliquota che verrà applicata su negozi, uffici e capannoni sarà ben superiore  all’aliquota standard, pertanto è quasi certo che l’aumento sarà superiore al miliardo di euro da noi inizialmente stimato”. E quindi se l’aliquota verrà eseguita al 2,07xmille (l’aliquota massima attuabile sugli immobili strumentali, ndr) l’aumento supererebbe i 2.000.000.000 di euro: una cifra paurosa ricordando la stagnante situazione dell’economia reale italiana. Fortunatamente Bortolussi sostiene che si tratta di “una ipotesi estrema che difficilmente si verificherà”.

cgia tasi costera un miliardo alle imprese

Le imprese sono, quindi, nuovamente tartassate. Bortolussi conclude la sua relazione denunciando come, nuovamente “le modifiche apportate sulla tassazione degli immobili rischiano di accrescere ulteriormente il peso fiscale sulle imprese. Ricordo che il passaggio dall’Ici all’Imu ha visto raddoppiare i costi per i proprietari dei capannoni, con punte che in  alcuni casi hanno toccato anche il 154%. Con la Tasi all’1 per mille, l’aggravio su quelli accatastati con la lettera D sarà di 649 milioni di euro. Una cifra imponente che rischia di mettere in ginocchio molte attività, soprattutto quelle di piccola dimensione”.

Daniele Errera

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Marco Carbone ha scritto:

    Questi vi fanno pagate a pie’ di lista le loro incapacità.

  2. Cesarina Carafa ha scritto:

    Vorrei sapere se ci capiscono qualcosa di finanza e di politica

  3. Giovanni Patarga ha scritto:

    DELINQUENTE

  4. Michelangelo Romano ha scritto:

    Le imprese destinate alla morte. Ulteriore tassazione sugli immobili non sopportabile

Lascia un commento