Sondaggi elettorali: per il 40% degli italiani si andrà a votare nel 2018

Sondaggi elettorali: per il 40% degli italiani si andrà a votare nel 2018 La scissione del Pd non preoccupa gli italiani. Stando ad un sondaggio dell’Istituto Piepoli per SkyTg24, il 40% ritiene plausibile che si andrà alle urne a scadenza naturale della legislatura: ovvero nel 2018. Alle elezioni in giugno crede solo il 21% degli intervistati. Insomma, il governo Gentiloni è destinato a durare. Durata a parte, l’esecutivo guidato dall’ex ministro degli Esteri non gode di molta fiducia. Il 52% degli italiani infatti lo boccia. Chi gode della fiducia dei cittadini del Bel Paese è invece il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che raccoglie il 58% dei consensi. Per quanto riguarda le intenzioni di voto, il Pd rimane prima forza politica con il 33% seguito dal Movimento 5 Stelle al 27,5%. Distanti gli attori del centrodestra, con Lega al 12% e Forza Italia all’11%. Sinistra Italiana è al 3%. Piepoli sottolinea come le divisioni, ormai certificate, nel Pd non siano ancora state rilevate. E’ però quasi certo che delle variazioni ci saranno nelle prossimi rilevazioni. Sondaggi elettorali: nota metodologica Popolazione di riferimento: popolazione italiana maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età, Grandi Ripartizioni Geografiche e... View Article