•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 1 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Ue, Katainen: “Sui conti pubblici l’Italia rispetti le raccomandazioni della Commissione”

La Francia dice basta all’austerity imposto dall’Europa per “rimettere il Paese sulla strada giusta” e fa sapere che non rispetterà gli obiettivi sul deficit fino al 2017; allo stesso modo l’Italia annuncia lo slittamento del pareggio di bilancio sempre al 2017.

Jyrki Katainen

Jyrki Katainen

La Commissione sembra non dare ascolto alle parole dei ministri di Roma e Parigi Pier Carlo Padoan e Michel Sapin. Il portavoce del commissario agli Affari economici Jirky Katainen (che diventerà il vice del nuovo commissario Pierre Moscovici) si limita a ribadire che “le raccomandazioni della Commissione devono essere rispettate.,” dichiara inoltre che varrà valutato “il progetto di legge di stabilità alla luce degli impegni presi nelle raccomandazioni” – ma: “la nostra posizione è che gli impegni vanno rispettati”.

Le raccomandazioni a cui si riferisce Katainen fanno riferimento al 2015 per il pareggio di bilancio. Su questo vincolo l’Italia, che prima aveva chiesto un rinvio al 2016,  afferma che non riuscirà a raggiungere l’obiettivo se non prima del 2017; la Francia invece prevede di riuscirci entro il 2019, con previsioni più ottimistiche di quelle italiane.

Ilaria Porrone

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: