•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 2 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Italicum, la proposta di Renzi: “In vigore dal 2016”

“Se facciamo la legge elettorale si può fare eventualmente una clausola che dice che la legge elettorale entra in vigore nel 2016: noi la utilizzeremo solo nel 2018, ma va fatta subito perché altrimenti, dopo anni in cui si è promesso di fare le cose, rinviare sarebbe impossibile”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

“Non esiste la possibilità di un collegamento tra la riforma elettorale e quella costituzionale – ha detto il presidente del Consiglio – come se questa fosse una forma di clausola per condizionare l’entrata in vigore della legge elettorale”. “Sarebbe – ha spiegato – un atto contro la Costituzione e un emendamento di questo tipo è già stato proposto ed è stato respinto”. In ogni caso “le riforme vanno avanti con la convinzione che si sta facendo una legge elettorale efficace ma non solo: stiamo riformando il fisco, la giustizia, la pubblica amministrazione”.

La minoranza del Pd, tuttavia, nicchia. Il bersaniano Alfredo D’Attorre boccia l’idea di Renzi: “Di primo acchito mi pare una idea balzana. Qui non si tratta di ammansire il Parlamento permettendo ai parlamentari di rimanere in carica un anno in più”.

Election box

Election box

Sondaggio elezioni politiche 2018

Sondaggio elezioni politiche 2018

Sondaggio elezioni regionali Lazio

Sondaggio elezioni regionali Lazio

Sondaggio elezioni regionali Lombardia

Sondaggio elezioni regionali Lombardia

Gradimento verso il Governo

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

articolo scritto da: