•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 aprile, 2014

articolo scritto da:

Piersilvio Berlusconi: “Mio padre trattato in modo incivile”

Quello che gli hanno fatto non è da paese civile, la sentenza è assurda”. Commenta così il secondogenito di Silvio Berlusconi, Piersilvio, la sentenza Mediaset. “Ora si trova di fronte a una battaglia difficilissima, ma ha sempre vinto queste battaglie. Mio padre è sereno, la sua forza continua a stupirmi” ha poi aggiunto l’ad di Mediaset.

Rispondendo a chi gli chiede se il Presidente della Repubblica Napolitano debba o meno concedere la grazia “motu proprio” al padre, Berlusconi junior si schermisce: “Non voglio entrare nell’agone politico così: il mio pensiero è scontato ma preferisco non esprimerlo in maniera diretta”.

Parole meno dure vengono spese per l’attuale premier Matteo Renzi: “Da italiano tifo per questo governo, ma servono azioni che stimolino l’economia e i consumi nel più breve tempo possibile”.

Battuta anche sulla mancata partecipazione del segretario Pd alla trasmissione Amici, condotta da Maria De Filippi: “Non è successo niente, l’invito è partito tempo fa e c’era un accordo per la prima puntata alla quale per molti motivi non è potuto venire”.

“Il premier ha detto di poter partecipare e da parte nostra eravamo ben felici, peccato che nel frattempo sia scattato il periodo pre elettorale e la legge sulla par condicio ne ha impedito la partecipazione”. In ogni caso, ha concluso Piersilvio, “il premier è benvenuto e lo sarebbe in qualsiasi momento: non si poteva adesso”.


Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: