• 2
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 22 agosto, 2015

articolo scritto da:

Giovani che vivono con i genitori: la mappa europea

giovani che vivono con i genitori, mappa dell'Europa

Giovani che vivono con i genitori: la mappa europea

Dove i giovani tra i 25 e i 34 anni vivono di più con i genitori?

Secondo Briliantmaps , che raccoglie le mappe più insolite e immaginifiche, spesso create da utenti di Reddit, è nel Sud e nell’Est dell’Europa che i giovani rimangono di più a casa con i genitori anche in età ormai adulta.

Come vediamo nella mappa sono gli slovacchi i più mammoni, per il 56,6% sono ancora a casa dei genitori anche dopo l’età universitaria, e si vede in particolar modo il contrasto con i cugini cechi, che segnano più di 20 punti in meno.

 

giovani che vivono con i genitori, mappa dell'Europa

I più indipendenti sono i danesi, solo l’1,8% vive con i genitori, ma anche gli altri Paesi scandinavi vedono percentuali intorno al 4%, bassissime, inferiori anche a quelle degli Stati Uniti (13,9%), della Francia (11,5%) e del Regno Unito (14,4%). E’ tutto il core dell’Europa, Germania e Benelux, a rimanere sotto il 20%, mentre la percentuale comincia ad aumentare andando verso Sud e verso Est.

Sono il 37,2% in Spagna i giovani che vivono con i genitori e un terzo anche in Lituania e Lettonia, arrivando a superare il 40% in Italia, Portogallo, Romania, Ungheria, fino ad essere maggioranza in Grecia, Bulgaria e, appunto, Slovacchia.

Giovani che vivono con i genitori, un mix di cause culturali ed economiche

E’ evidente come le cause siano sia economiche che culturali e che una spiegazione univoca non basti.

E’ sicuramente vero che i Paesi con redditi minori, che hanno sofferto maggiormente la crisi e con welfare molto limitati vedono percentuali più alte di questo fenomeno.

Si osservi, per esempio, la Grecia o i Paesi dell’Est, ma anche la differenza tra Irlanda e Inghilterra (qui evidentemente c’entra anche la cultura cattolica), così come nei Paesi Baltici sono meno i giovani che vivono con i genitori che in Italia, nonostante il nostro Paese sia molto più ricco.

Interviene pertanto l’elemento culturale, che anche in Paesi a reddito medio-alto influenza queste scelte, quindi l’idea più radicata di famiglia, di assistenza tra generazioni, la tradizione cattolica. A questo proposito si veda anche la differenza tra l’Austria, più cattolica, e la Svizzera, la Germania, e la Francia, più protestanti o secolarizzate.

Sarebbe certamente interessante anche guardare alle differenze regionali per esempio in Italia o Germania

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: