Politica in pillole del 18 settembre 2015

Pubblicato il 18 Settembre 2015 alle 14:07 Autore: Redazione
politica in pillole

Politica in pillole di venerdì 18 settembre 2015. Dal presidente della Puglia Michele Emiliano che ringrazia Dio per aver creato Facebook a Giorgia Meloni pronta ad ospitare a casa sua un terremotato. Le migliori dichiarazioni politiche di oggi le trovate qui!

  • L’ipotesi di permettere ai comuni di alzare le aliquote sulle seconde case per compensare l’abolizione dell’Imu sulla prima casa è una cosa che dobbiamo discutere, vediamo cosa ci propone il governo. Di certo non saremo noi ad avanzare proposte di maggiore prelievo fiscale. I sindaci non sono il partito delle tassePiero Fassino, sindaco di Torino e presidente dell’Anci .
  • Chi sarà il candidato del Movimento 5 Stelle all’incarico di premier lo decideranno i cittadini. Verrà avviato un processo decisionale partecipato per far sapere la squadra di Governo del Movimento. Se sarò io o meno il candidato lo decideranno le personeLuigi Di Maio, vicepresidente della Camera.
  • La legge elettorale è credit positive, ha un effetto positivo sul merito sovrano italiano, se accompagnata dalla riforma del SenatoMarco Zaninelli, analista sovereign di Moody’s.
  • Non definirei l’Italia un sorvegliato speciale: è un grande Paese dell’Unione Europea, al quale si applicano le stesse regole che si applicano agli altriPierre Moscovici commissario Ue agli Affari economici.
  • Ospitare un profugo a casa mia? Prima che un profugo, ospiterei un terremotato o un alluvionato italiano, persone che lo Stato italiano fa finta di non vedere. Prima gli italiani. Poi certo, sono cristiana e quindi sempre disponibile alla solidarietà” Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.
  • Per bloccare la riforma del senato uno come Calderoli tira fuori 500mila emendamenti, salvo poi ritirarli, se il PD lo salva dal processo scaturito dalle accuse della KyengeFlavio Tosi, sindaco di Verona.
  • Io utilizzo Facebook da molto tempo e lo utilizzo in moltissime situazioni. Ci ho scritto almeno un paio di discorsi: quello che ho fatto qui sul palco della fiera lanciando un appello ai miei concittadini che mi hanno aiutato a scriverlo, suggerendomi argomenti. Facebook è strumento potentissimo che da la possibilità di consentire creatività. Lo stesso Facebook costruisce cose e non sa dove i cittadini andranno con quegli strumenti in mano. Ringraziamo Dio che ci ha dato FacebookMichele Emiliano, presidente Puglia.
Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →