Pubblicato il 20/05/2014

Estradata Chiara Rizzo, moglie di Matacena

autore: Daniele Errera

Alla fine l’estradizione è avvenuta. Chiara Rizzo, moglie di Amadeo Matacena, è stata consegnata alla frontiera, da parte della gendarmeria francese, agli uomini della Direzione Investigativa Antimafia. Erano le 10:43 di questa mattina.

Un passaggio di consegne complessivamente nella norma, seppure con un ingentissimo corpo militare utilizzato, e da una parte e dall’altra del confine. Rizzo si è presentata in abbigliamento sportivo e, dopo essere passata nella stazione della polizia di frontiera – dove ha potuto contattare familiari ed avvocati – è stata fatta entrare nel territorio italiano, direzione Genova. Da qui verrà preso un aeroplano per arrivare fino a Reggio Calabria (dove verrà incarcerata), con scalo a Roma.

rizzo matacena

Le accuse sono pesanti: favoreggiamento della latitanza del marito, in combutta con l’ex Ministro Claudio Scajola. Il marito, ex deputato di Forza Italia, è condannato a 4 anni e 9 mesi di reclusione per legami con la ‘ndrangheta, la mafia calabrese. Adesso si trova a Dubai con lo status di latitante. Rizzo, arrestata domenica 11 maggio, si sarebbe prodigata, secondo la Procura del capoluogo calabro, per permettere il trasferimento di Matacena dalla capitale economica emiratina a Beirut, in Libano.

Daniele Errera

Autore: Daniele Errera

Nato a Roma classe 1989. Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con la tesi "Dal Pds al Pd: evoluzione dell'organizzazione interna". Appassionato di politica, ha ricoperto vari ruoli nel Partito Democratico e nei Giovani Democratici. E' attivo nell'associazionismo territoriale.
Tutti gli articoli di Daniele Errera →