Bologna, l’ex M5S Favia si reinventa ristoratore

Pubblicato il 27 Novembre 2015 alle 19:59 Autore: Redazione
Giovanni Favia, M5S

Dalla politica alla ristorazione. L’ex M5S, Giovanni Favia si reinventa ristoratore: “Non rinnego niente, ma in politica il mio turno è finito” ha detto l’ex consigliere dell’Emilia Romagna, esponente del M5S per molti anni prima che Beppe Grillo lo silurasse.

Giovanni Favia e il locale

Favia è diventato titolare del Va Mo Là, un ristorante libreria proprio al centro della zona universitaria di Bologna. A rivelarlo è Il Fatto Quotidiano che è andato ad intervistare l’ex grillino. Il quale ha fatto subito una premessa: la politica non mi manca affatto.

Giovanni Favia, M5S

Giovanni Favia: “Politica non mi manca”

“Se fatta con passione e giocando in maniera pulita la politica crea dei grandi dispiaceri e delle grandi sofferenze – racconta – Però io non rinnego nulla di quello che ho fatto. Ho dato il massimo, ma ora il mio turno è finito. Ora mi dedico ad altre cose belle, ma fuori dalla sfera istituzionale. In futuro chissà”. All’inaugurazione del locale erano presenti anche diversi ex attivisti storici del Movimento 5 Stelle di Bologna.

La situazione, almeno per quanto riguarda il Movimento Cinque Stelle bolognese, è infuocata. Favia lo sa bene: “M5S a Bologna è commissariato, lo sappiamo. Io andrò a votare alle amministrative solo se si presenterà una lista civica in grado di convincermi”

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →