L’Arena, Renzi da Giletti: nel 2016 andremo ancora meglio

Pubblicato il 21 Dicembre 2015 alle 09:55 Autore: Redazione
Renzi, Pil, L'Arena, il premier negli studi del programma di Raiuno L'Arena condotto da Massimo Giletti

Il premier Matteo Renzi è intervenuto nel corso della trasmissione tv L’Arena in onda la domenica su Raiuno ha avuto l’occasione di poter dire la sua riguardo a diverse questioni. Il premier ha espresso parole di speranza per quanto concerne l’economia del paese. Il premier si è definito contento ma non soddisfatto della strada fin qui percorsa, sottolineando che, per ottenere dei risultati pienamente soddisfacenti, è necessario avere pazienza e fiducia.

Il presidente del consiglio ha anche pronunciate parole più concrete e tecniche per quanto riguarda lo sviluppo economico dell’Italia: “Nel 2016 andremo ancora meglio: faremo più dell’1,5% sul Pil”. Parole sicuramente dotate di un certo peso e non insignificanti. Soprattutto alla luce dell’esito delle precedenti previsioni economiche, date dal premier, che si sono rilevate eccessivamente ottimiste. Ci auguriamo che tutto ciò non si ripeta, e che per una volta tanto, ci possa essere la tanto attesa crescita sostanziale, fino ad ora tanto chiacchierata. Inevitabilmente si è parlato anche del caso Boschi-Etruria.

renzi_da_giletti

Renzi da Giletti sul caso Boschi

Dopo la mozione di sfiducia nei confronti di Maria Elena Boschi respinta alla Camera dei Deputati (373 contrari e 129 favorevoli), Renzi ha ribadito quella che è per lui l’inesistenza di un effettivo conflitto di interessi: “Dove sta il conflitto di interessi se il padre della Boschi è stato sanzionato da questo governo?”. Mozione di sfiducia che era stata presentata dal MoVimento 5 Stelle, con un Di Battista molto agguerrito: “Il ministro Boschi ha un conflitto grande, non come una casa, come una banca. Un ministro dovrebbe essere al di sopra di ogni sospetto, e lei non lo è al di sopra di ogni sospetto”. Renzi, non a caso, durante la trasmissione in onda su Rai uno, ha attaccato apertamente il M5S: “I cinque stelle fanno un’opposizione che regge fin quando ci sono le telecamere” e riferendosi a Salvini, leader della Lega, l’ha accusato di non agire realmente negli interessi del popolo ma di far prevalere il proprio a quest’ultimo.

Renzi alla fine dei conti si è mostrato, come al solito, molto ottimista e entusiasta di quanto fatto fino ad ora da questo governo. Ottimista soprattutto sul futuro che, stando alle descrizioni del premier, sembra poter essere per una volta limpido e sereno. Si tratta di eccessivo ottimismo o di semplice realismo?

Federico Costa

 

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →