Brexit: Juncker e il primo discorso in tedesco

Pubblicato il 14 Settembre 2016 alle 14:38 Autore: Guglielmo Sano
brexit, juncker, merkel

Brexit: Juncker e il primo discorso in tedesco

Da lussemburghese, poteva scegliere il francese, d’altronde, che Jean-Claude Juncker tenesse il suo secondo discorso sullo stato dell’unione in inglese dopo il referendum di giugno appariva altamente improbabile. Alla fine, il Presidente della Commissione Europea ha parlato in tedesco. Con il Regno Unito verso l’uscita dall’Ue, anche l’inglese, lingua che allo stato dei fatti non parla nessuno degli altri membri (si parla in Irlanda e a Malta ma non è la loro prima o unica lingua “ufficiale”), si prepara a lasciare le aule di Bruxelles e Strasburgo.

Brexit: Juncker e il primo discorso in tedesco

Alla scelta della lingua di Angela Merkel, che già di per sé lancia un messaggio forte e chiaro, vanno sommate le parole di Juncker : “I nostri amici e partner nel mondo, tutti profondamente dispiaciuti per la Brexit, si chiedono preoccupati se la decisione britannica sia l’inizio di un processo di dissoluzione dell’Unione Europea. Dico qui e oggi: rispettiamo e siamo dispiaciuti allo stesso tempo per la decisione britannica, ma l’esistenza dell’Unione europea non è a rischio”.

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →