20/01/2017

Sondaggi Unione Europea: solo un italiano su venti ha molta fiducia in UE

autore: Alessandro Faggiano
sondaggi unione europea swg

Sondaggi Unione Europea: per SWG, cresce scetticismo nei confronti dell’UE

Il trend sul gradimento verso le istituzioni comunitarie continua a marcare il segno negativo. Secondo il sondaggio elaborato da SWG, solo il 4% degli italiani ripone molta fiducia nelle istituzioni europee. Circa un italiano su tre dichiara di sentirsi abbastanza fiducioso. Il dato aggregato rimane comunque basso, confermando che meno del 40% degli italiani approvano l’attuale direzione dell’Unione e il suo progetto. Oltre un italiano su due (il 53%) ripone poca o nessuna fiducia nell’Unione. Un 9% si astiene dal commentare (‘non sa’).

I risultati si allineano con il trend degli altri principali paesi europei. Solo i Paesi dell’Europa dell’Est sembrano mantenere un alto grado di accettazione delle istituzioni (il che si deve, in parte, alla serie di sostanziosi aiuti per lo sviluppo, arrivati a pioggia dopo l’ingresso nell’Unione).

Sondaggi Unione Europea: picco scetticismo in 2015, con crisi greca

Rispetto all’anno anteriore, cala del 2% il dato aggregato sulla fiducia nelle istituzioni. Ciò nonostante, siamo ancora abbastanza lontani dai livelli di insoddisfazione legati al picco della crisi economico-finanziaria (2012-2013) e alla gestione della gravissima crisi greca (2015).

sondaggi unione europea

Sondaggi Unione Europea: elettori PD fiduciosi. Scettici i votanti pentastellati

Come presumibile, l’elettorato de PD – che mantiene una posizione europeista e conservatrice – si dichiara maggiormente ottimista e fiducioso circa le istituzioni comunitarie. Sono pochissimi gli elettori PD che si definiscono eurofobici e contro l’integrazione comunitaria. Ben altro discorso per gli elettori del Movimento 5 Stelle, i quali si ritrovano fermamente nella postura più radicale di totale sfiducia verso l’Europa. Il 27% dell’elettorato grillino dichiara di non avere nessuna fiducia nelle istituzioni. Un risultato che, da solo, si avvicina al dato aggregato (molta fiducia+abbastanza fiducia), che raggiunge il 29%. Risultato simile – in termini di dati aggregati – arriva dai forzisti: due elettori su tre del partito di Berlusconi non si fidano di Juncker, Merkel e soci di Bruxelles.

sondaggi unione europea

Sondaggi Unione Europea: scarsa fiducia anche in BCE

Ancor meno fiducia viene riposta nella Banca Centrale Europea, guidata attualmente dall’italiano Mario Draghi. Anche in questo caso, l’elettorato del Partito Democratico dimostra il proprio allineamento all’idea del partito: il 69% dei suoi elettori ripone molta o abbastanza fiducia nella BCE. Discorso diverso per il Movimento 5 Stelle: il 38% dei grillini non ripone nessuna fiducia in quello che è considerato il vero simbolo della Troika. Quasi un forzista su due dimostra di essere poco fiducioso, pur evitando di arrivare all’estremo negazionismo dell’istituto.

sondaggi unione europea

NOTA INFORMATIVA: valori espressi in %. Da archivio SWG. Date di esecuzione: 10 – 11 gennaio 2017. Metodo di rilevazione: sondaggio CATI-CAWI su un campione rappresentativo nazionale di 1500 soggetti maggiorenni.

Autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →