Pubblicato il 24/06/2014

Lasciate in pace Michael Schumacher

autore: Stefano Merlino
Michael Schumacher, come sta oggi

Proviamo solo disgusto”. Sono queste le parole di Sabine Kehm, la manager di Michael Schumacher a pochi giorni dal furto della cartella clinica del pilota avvenuto nel centro ospedaliero di Grenoble. Secondo il quotidiano tedesco Bild, inoltre, misteriosi soggetti avrebbero già avanzato un’assurda proposta a diverse testate giornalistiche europee: 50-60 mila Euro per avere tutta la documentazione della lunga degenza del campione tedesco.

INDAGINI IN CORSO – Gli investigatori francesi, assieme ai colleghi tedeschi, sono già al lavoro per identificare i responsabili di questo spregevole gesto che sta mettendo in imbarazzo i responsabili alla sicurezza dell’ospedale di Grenoble. Per loro, così come per tutto il personale della struttura ospedaliera francese, sono stati mesi infernali a causa della massiccia e talvolta aggressiva presenza di giornalisti provenienti da tutto il mondo. E’ di poche settimane fa, inoltre, l’ennesimo tentativo da parte di un fotografo, travestito da prete, di forzare l’imponente cordone di sicurezza attorno al reparto che ha ospitato il pilota.

Forza Schumi

“NON DIVULGATE NULLA” – La Kehm lancia, tramite un comunicato ufficiale, un accorato appello ai giornali e alle televisioni: “Non divulgate nulla, e se venite in contatto con questi soggetti, informate le autorità”. Insomma, come è giusto che sia, la famiglia Schumacher vuole assolutamente evitare una pericolosa fuga di notizie sulle condizioni del loro Michael. “Ricordiamo”, aggiunge sempre la portavoce del pilota, “che i documenti potrebbero anche non essere veri, quindi potrebbero contenere informazioni false”.

Autore: Stefano Merlino

Sono nato nel 1987 e da sempre mi piace scrivere. [email protected] (Twitter: @stefano_mago)
Tutti gli articoli di Stefano Merlino →