24/05/2017

Elezioni comunali Pistoia 2017: candidati, sondaggi, risultati

autore: Alessandro Faggiano
elezioni comunali Pistoia

Elezioni comunali Pistoia: candidati, sondaggi, risultati

Aggiornamento 26 giugno 2017 – Elezioni Comunali Pistoia 2017, i risultati del ballottaggio: anche Pistoia cambia colore. Tomasi (centrodestra) rovescia il dato del primo turno e rifila oltre 9 punti al sindaco uscente Bertinelli (centrosinistra, 45.72%). Affluenza al 49.51%, cioè 6 punti in meno del primo turno.

Aggiornamento 12 giugno 2017 – Elezioni Comunali Pistoia 2017, i risultati del primo turno: il sindaco uscente Bertinelli (centrosinistra, 37.46%) andrà al ballottaggio con Tomasi (centrodestra, 26.71%). Affluenza al 55.62%, cioè poco meno di 2 punti in meno del 2012.

In Toscana, si va al voto in una moltitudine di comuni. Oltre alla Lucca famosa in tutto il mondo per il Comicon, tocca anche a Pistoia. Tanti candidati e tantissimi aspiranti al consiglio comunale (oltre 600). I cittadini di Pistoia dovranno scegliere tra 9 candidati sindaco (7 uomini e 2 donne) e ben 22 liste. Il favorito sembra essere il sindaco uscente, Samuele Bertinelli (PD), appoggiato da ben 9 liste. Il giovane sindaco vinse al primo turno con il 59% delle preferenze e, stando alla classifica del Sole 24 Ore sul gradimento dei primi cittadini, Bertinelli godrebbe del consenso del 61% dei pistoiesi.

Elezioni comunali Pistoia: i candidati principali

Samuele Bertinelli è indubbiamente “l’uomo da battere”. Quasi la metà delle liste in campo sostengono l’attuale primo cittadino. Oltre al PD, infatti, troviamo le seguenti liste:  Pistoia Spirito Libero; Insieme per Pistoia; Lista Comunista; Verdi; Sinistra per Pistoia, La Nuova Città; Cittadini per Pistoia; Per Samuele Bertinelli, Pistoia città di tutti. Segue il candidato di destra, Alessandro Tomasi. Per lui, Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia (da cui deriva la sua esperienza politica) lo sostengono contro Bertinelli. Si include la lista civica “Pistoia Concreta”. Per il Movimento 5 Stelle tocca a Nicola Maglione. Rispetto ad altre città – come a Parma con la divisione con i sostenitori di Pizzarotti, e a Genova, con il caso Cassamatis – i pentastellati trovano il consenso sul nome del candidato. Chiude il quartetto dei candidati principali Francesca Barontini, sostenuta da Sinistra Italiana e Possibile attraverso la lista “Si può”.

Elezioni comunali Pistoia: i candidati minori

A seguire, troviamo una serie di candidati civici che difficilmente riusciranno ad arrivare tra i primi quattro. Troviamo il giovane candidato Alessio Cioni, di 27 anni, e la sua lista di “Giovani cittadini” (Tutti under 30). Il candidato di Casa Pound è Lorenzo Berti. Segue, sempre con una sola lista, il candidato Alessandro Sabella. Per lui, c’è “Amo Pistoia”. Infine, troviamo due candidati sindaci sostenuti da due liste. La prima è Ginevra Lombardi, candidata per “Pistoia Cambia” e “Pistoia in Movimento”. L’altro, Roberto Bartoli, trova il sostegno della sua candidatura in “Pistoia Sorride” e “Prima Pistoia”.

Elezioni comunali Pistoia: i sondaggi

Pur non essendo stati pubblicati sondaggi ufficiali, si prevede una vittoria del sindaco uscente Samuele Bertinelli. Tuttavia, nel caso si arrivasse al ballottaggio, le indicazioni dei partiti – specialmente della sinistra alternativa e del Movimento 5 Stelle – potrebbero fare la differenza. Tomasi, in particolare, sembra l’unico che possa impedire la rielezione di Bertinelli.

Autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →