25/05/2017

Elezioni comunali Verona, candidati, sondaggi, risultati

autore: Gianni Balduzzi
elezioni comunali Verona

Elezioni comunali Verona, candidati, sondaggi, risultati

Aggiornamento 26 giugno 2017 – Elezioni Comunali Verona 2017, i risultati del ballottaggio: la città resta al centrodestra, nonostante la “scissione” da parte dell’ex sindaco Flavio Tosi. La sua compagna Bisinella non va oltre il 41.89%, accusando oltre 16 punti dal candidato di centrodestra Sboarina. Affluenza al 42.39%, oltre 16 punti in meno del primo turno.

Aggiornamento 12 giugno 2017 – Elezioni Comunali Verona 2017, i risultati del primo turno: Sboarina (centrodestra, 29.26%) andrà al ballottaggio con Bisinella (la compagna di Flavio Tosi, che ottiene il 23.54%). Affluenza al 58.81%, quasi 11 punti in meno del 2012.

Tosi ci riprova. Non in prima persona, certo, avendo completato due mandati e non potendosi più ricandidare.

Ma tramite la compagna Patrizia Bisinella, che prova a mantenere in famiglia il comune di Verona anche dopo lo strappo con la Lega Nord.

A sfidarla altri 8 candidati sindaco, per un totale quindi di 9 sfidanti:

  • Federico Sboarin appoggiato dal centrodestra. In particolare da Civica Sboarina Battiti-Vr Domani, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Pensionati, Verona Più Sicura, Indipendenza Veneto
  • Patrizia Bisinella appunto. Appoggiata da Lista Tosi, Lista Bisinella Ama Verona, Fare!, Verona Si Muove, Pensionati Veneti, La Voce della Gente, Csu Veneta-Movimento Nuova Repubblica
  • Orietta Salemi corre per il centrosinistra. Solo tre le liste di appoggio: Partito democratico, Lista Civica Salemi Sindaco, Eppur Si Muove
  • Michele Bertucco per la sinistra. Le liste di appoggio sono Verona in Comune, Sinistra in Comune
  • Alessandro Gennari per il Movimento 5 Stelle
  • Michele Croce per Verona Pulita
  • Marco Giorlo per Tutto Cambia
  • Filippo Grigolini per il Popolo della Famiglia
  • Roberto Bussinello per CasaPound

Elezioni comunali Verona, i risultati precedenti

Nel 2012 il centrodestra era in profonda crisi, Verona fu uno dei pochi luoghi in cui non vinse il centrosinistra. La Lega nord si presentò divisa dal PDL, con una serie di liste civiche vicine e affiancate, e fu un trionfo per Tosi. Che fu eletto con più del 57% al primo turno. Ad avere il 37,2% fu infatti la lista civica, solo il 10,7% la Lega Nord.

Il candidato del PD e degli alleati di centrosinistra ebbe solo il 22,7%, mentre quello del PDL e dell’UDC ebbe anche meno del M5S.

elezioni comunali Verona

Elezioni comunali Verona, i sondaggi

Pochi e contestati i sondaggi sulle prossime elezioni a Verona.

Secondo il quotidiano cittadino, l’Arena, un sondaggio in mano al PD dava circa un mese fa:

Sboarina, centrodestra, al 30-32%

Salemi, del centrosinistra, al 20-22%

Gennari con il M5S al 18-20%

l’area Tosi tra il 14 e il 16%

L’entourage di Tosi, invece, avrebbe altri dati, che darebbero i candidati di centrodestra e centrosinistra e Bisinella al 22-23%. Mentre più indietro sarebbe quello del M5S.

L’11 giugno intanto si avvicina

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →