27/06/2017

Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi

autore: Andrea Turco
Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi

Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi

Le reazioni dei principali leader politici ai risultati dei ballottaggi tenutisi domenica, occupano le prime pagine dei giornali. Nessuno ammette la sconfitta: Matteo Renzi twitta un grafico per sottolineare che il centrosinistra governa ancora nella maggioranza dei Comuni con più di 15 mila abitanti, ma dimentica di fare il confronto con le elezioni precedenti scrive La Stampa. Beppe Grillo afferma: “Ogni maledetta elezione il Movimento continua a crescere” ed esorta i suoi al gioco di squadra. Nel centrodestra Berlusconi auspica la nascita di una grande coalizione dei liberali e dei moderati, ma Salvini lo fredda: “Nei grandi centri i primi siamo noi”. In un editoriale sul Corriere della Sera, Antonio Polito si interroga sui vincitori di questo turno di amministrative. “Uniti si vince, ma uniti per cosa  e guidati da chi?”.

Prima pagina 27 giugno 2017, banche venete

L’altra notizia di giornata riguarda le banche venete. Piazza Affari accoglie con grande entusiasmo il decreto per l’acquisizione da parte di Intesa delle banche venete, chiudendo al top dopo una giornata molto positiva trascinata proprio dai titoli bancari. Ma, riporta Business Insider, tra politici e osservatori piovono le critiche sull’operazione: la gestione delle banche negli ultimi 20 mesi è stata disastrosa.  In un’intervista a Repubblica, l’ad di Intesa Sanpaolo Carlo Messina spiega che la sua banca non ha ottenuto “nessun regalo”. E dice che “senza Intesa lo Stato avrebbe perso subito 10 miliardi di garanzie”.

Prima pagina 27 giugno 2017, il bando di Trump

Arriva dall’America la terza notizia con cui aprono i giornali oggi. La Corte Suprema americana ha stabilito che potrà tornare parzialmente in vigore il travel ban, l’ordine esecutivo con cui Donald Trump aveva bloccato l’ingresso negli Usa di persone provenienti da Siria, Iran, Yemen, Somalia, Sudan e Libia. Il provvedimento era stato sospeso da due tribunali federali. “Una chiara vittoria per la sicurezza nazionale”, ha commentato il presidente Usa.

Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi Prima pagina 27 giugno 2017, quotidiani e sportivi

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

 PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →