Pubblicato il 10/07/2017

Pensioni notizie precoci: abolizione Fornero e Ape, Prc “Macello sociale”

autore: Ilario Panico
pensioni notizie precoci, pensioni novità precoci, pensioni ultime notizie

Pensioni notizie precoci: abolizione Fornero e Ape, Prc “Macello sociale”

Rifondazione Comunista al centro delle ultime notizie sulle pensioni precoci. In un comunicato diffuso dai responsabili i temi affrontato sono tanti. Ape volontaria e Quota 41 in primis, ma il Prc ne ha per tutti. Sul tavolo degli imputati la Legge Fornero il Jobs act e tutti i paletti che i governi hanno introdotto penalizzando i lavoratori precoci. Affrontato anche il tema anticipo volontario e la questione della Rita.

pensione reversibilità, pensioni notizie precoci

Pensioni notizie precoci: Quota 41 e Ape

Secondo Giuseppe Di Pede e Paolo Ceccano occorre fare una legge ad hoc perché non è plausibile incentivare una vera e propria gara alla presentazione delle istanze. Questo modo di fare sta a significare avere poco rispetto per i soggetti interessati. Da molti anni i lavoratori precoci addetti alle mansioni usuranti vengono penalizzati dagli innumerevoli paletti introdotti dai governi. A partire dal 2000 si è cercato di favorire la pensione anticipata, ma dopo il governo Berlusconi nulla ha fatto la riguardo, affermano dal Prc.

Pensioni notizie precoci: abolizione Fornero subito

Di Pede e Ceccano affrontano anche lo spinoso argomento della Legge Fornero. Secondo i responsabili del Prc andrebbe cancellata all’istante. La definiscono “Macello sociale” che a causa di tutte le restrizioni non permetteva prima e in parte nemmeno ora l’uscita ai soggetti interessati. Infatti circa l’80% delle domande venne inesorabilmente bocciato e quasi nessuno riuscì a pensionarsi.

pensioni notizie precoci, Elsa Fornero, ministro Welfare Governo Monti

Pensioni notizie precoci: Ape volontario e Rita

Per quanto riguarda l’Ape volontario e la Rita il comunicato parla chiaro. Le nuove misure attuate per permettere l’uscita anticipata sono costruite male. Secondo il Prc gli unici che ci guadagnano veramente sono gli istituti bancari e le assicurazioni che con l’Inps sono parti primarie della questione. Il principio è lo stesso di quando si apre un mutuo per l’acquisto di una casa, in caso di morte le rate si continuano a pagare, concludono i responsabili.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM A QUESTO LINK

Autore: Ilario Panico

Giornalista pubblicista classe 1993, iscritto all'albo regionale della Campania dal 2017. Responsabile SEO e coordinatore generale redazioni Termometro Politico, Quotidiano e Sportivo dal 2017. Mail [email protected]
    Tutti gli articoli di Ilario Panico →