Pubblicato il 08/08/2017

Meteo agosto 2017: temporali al Nord, le previsioni

autore: Daniele Sforza
Meteo agosto 2017: previsioni, temporali al nord, caldo al sud

Meteo agosto 2017: temporali al Nord, le previsioni.

Per quanto riguarda le previsioni meteo agosto 2017 a breve termine, emergono alcune considerazioni interessanti. Lucifero sta facendo le valigie e la quinta ondata di caldo sta abbandonando l’Italia. Ci sarà una piccola tregua a partire dal 10 agosto. Tuttavia solo di questo si può parlare: tregua. Mentre al Nord ci sono i primi temporali che ridurranno le temperature, il Paese sarà colpito dalla sesta ondata di calore poco prima di Ferragosto. Il caldo non sarà comunque paragonabile a quello portato da Lucifero. Eppure potrebbe durare più del previsto e le temperature essere sopra tra i 5 i 10 gradi sopra la media tradizionale prevista.

Previsioni meteo agosto 2017: temporali al Nord

Al Nord l’incontro tra l’aria oceanica fresca e quella calda proveniente dal Sahara, potrebbe dare vita a fenomeni temporaleschi anche violenti. Nel Settentrione le temperature sono già in forte calo e venerdì 11 agosto sarà il giorno più fresco per molte città. Secondo le previsioni, infatti, a Milano la massima dovrebbe toccare i 22 gradi. A Torino i 25, così come a Trento e Bolzano. I temporali dei prossimi giorni potrebbero spostarsi anche in alcune parti del Centro Nord.

A partire dal prossimo weekend (12-13 agosto), la colonnina di mercurio ricomincerà a salire. Tornerà quindi il caldo, anche se non quello asfissiante di Lucifero. Al Nord si potrà tirare un sospiro di sollievo, con massime che potrebbero superare di poco i 30 gradi a partire dalla prossima settimana. Si attendono però le attese piogge, che potrebbero assumere in alcune zone un carattere violento. Laddove avverrà lo scontro tra aria fresca e aria calda, infatti, potrebbero avvenire fenomeni di una certa intensità. Diverso lo scenario nel Centro e al Sud.

Meteo agosto 2017: previsioni Centro e Sud

La tregua sarà breve. Le proiezioni segnalano la fine del refrigerio per il prossimo weekend. Sarà in quei giorni che le temperature torneranno ad aumentare. Dando avvio alla sesta ondata di calore. Nulla a che vedere con la precedente, ma l’intensità che si sommerà alle cinque ondate che si sono già verificate, potrebbe avere delle conseguenze in un contesto generale. Prolungando il periodo di siccità. Mantenendo alta la temperatura dei mari, ormai caldissimi quasi come i mari tropicali. Il picco della sesta ondata di caldo dovrebbe quindi esserci dal 13 al 23 agosto, con punte più forti al Centro e al Sud.

Mentre sulle zone alpine e al Nord, fino alla Val Padana, si segnala il rischio temporali, al Meridione continuerà il gran caldo. L’Italia potrebbe essere nettamente divisa in due. E dalle proiezioni sembra che l’anomalia equatoriale non vada a rientrare. Il che significa che il caldo potrebbe prolungarsi anche per il mese successivo, tra fine agosto e inizio settembre. Non ci sarà un ritorno di Lucifero, ma nelle zone centrali e meridionali del Belpaese si prospetta un caldo anomalo anche per la fine di questo mese.

SEGUICI SU FACEBOOK E TWITTER

RIMANI AGGIORNATO: ISCRIVITI AL FORUM DI TERMOMETRO POLITICO A QUESTO LINK

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →