Corea del Nord, ultime notizie: Trump rinnova minacce, ma vuole negoziare

Pubblicato il 8 Novembre 2017 alle 12:54 Autore: Guglielmo Sano
corea del nord

Corea del Nord, ultime notizie: Trump ancora minacce, ma vuole negoziare

Durante il discorso tenuto al Parlamento sudcoreano, Donald Trump si è rivolto direttamente a Kim Jong un. Gli Stati Uniti sono pronti al confronto militare se la Corea del Nord perseguirà le proprie ambizioni nucleari. “Le armi che state sviluppando non vi rendono più sicuri; al contrario, vi stanno mettendo sempre più a rischio” ha detto il Presidente Usa. “Ogni passo che fate in questa direzione vi avvicina a un maggiore pericolo”; “non sottovalutateci, non provocateci” ha continuato. Tuttavia, “offriamo un sentiero verso un futuro migliore” che comincia con lo stop ai test balistici e finisce con la completa denuclerizzazione”.

corea del nord, usa

Molti analisti si aspettavano questo genere di apertura da parte di Trump. Certo, il linguaggio è stato duro. Infatti, ha sottolineato a più riprese gli abusi a cui verrebbe sottoposta la popolazione di Pyongyang. Dai lavori forzati alle incarcerazioni arbitrarie passando per la fame e la miseria. D’altro canto, il presidente Usa ha evitato di pronunciare delle minacce dirette al regime nordcoreano; insomma, il messaggio principale era l’invito a negoziare. Quindi, dal Nord, si poteva solo rispondere: “congeleremo il programma quando termineranno i tentativi di aggressione americani”. Detto ciò,  dicono fonti vicine alla Casa Bianca alla stampa internazionale, i segnali in questa direzione sono “scoraggianti”. Una trattativa con punto di partenza lo stop allo sviluppo nucleare non è destinata neanche a partire.

Corea del Nord, ultime notizie: Trump ancora minacce, ma vuole negoziare

Ora, Trump si recherà in Cina. Anche qui la questione principale del colloqui con il suo omologo Xi Jinping sarà la Corea. Il Presidente Usa continua il pressing per convincere Pechino a tagliare le esportazioni di petrolio verso Pyongyang; chiudere i conti dei nordcoreani presso le banche cinesi; rimandare i lavoratori al di là del confine. In pratica, a mettere in campo tutte le opzioni a disposizione per isolare uno dei principali partner commerciali della Cina.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →