24/11/2017

Sondaggi elettorali SWG, il balzo di Forza Italia, a spese della Lega

autore: Gianni Balduzzi
sondaggi elettorali

Sondaggi elettorali SWG, il balzo di Forza Italia, a spese della Lega

Anche per SWG come per gli altri istituti di sondaggi è in corso un cambiamento all’interno del centrodestra. Dopo qualche anno di dominio della Lega Forza Italia pare intenzionata a riprendersi l’egemonia dell’area. E’ del partito di Berlusconi, tornato alla ribalta nei media, il balzo maggiore in avanti in questi ultimi sondaggi elettorali.

La Lega è costretta ad arretrare, ma questo non mina la prima posizione della coalizione di centrodestra.

Il centrosinistra resiste poco distante. All’interno il calo del PD è compensato dalla crescita di alcuni alleati certi o potenziali.

Mentre il Movimento 5 Stelle frena e arretra, rimanendo lontano dalle posizioni delle altre due principali coalizioni.

Piuttosto stabile ben oltre la soglia di sbarramento la lista di sinistra radicale.

Cala l’astensione. Che sia anche questo a favorire Forza Italia?

Ma vediamo i numeri, come sempre realizzato su un campione di 1500 persone con metodo CATI-CAMI-CAWI.

Sondaggi elettorali, centrodestra primo al 33,9%

Il PD prosegue il proprio calo. E’ ora giunto al 25,5%, perdendo 4 decimi. Si tratta di un ritorno ai livelli del 2013, quando non vi era la scissione di MDP, però.

Nel complesso il centrosinistra rimane stabile al 32%, perchè vi è una crescita di 4 decimi di Campo Progressista di Pisapia, al 2,6%. Tra i possibili alleati i centristi di Alfano sono al 2,6%, i radicali all’1%, altri al 1,3%.

Il centrodestra rimane quindi in testa con il 33,9%, in crescita del 0,6%. All’interno però vi sono dei cambiamenti. Forza Italia sale di 9 decimi, quasi un punto, al 14,5%, superando la Lega Nord, che invece scende del 0,8% al 14%. Un balzo di mezzo punto per Fratelli d’Italia, che va al 4,8%.

Il Movimento 5 Stelle rimane al primo posto tra i singoli partiti, al 26,1%, ma scende di 4 decimi, e rimane molto lontana dal 32% del centrosinistra a livello di coalizione.

La sinistra radicale risulta invece in leggero aumento, di 2 decimi, al 5,4%. Qui sono incluse Sinistra Italiana, MDP, Possibile, ma non Rifondazione Comunista.

Calano al 1,7% i partiti minori

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi

sondaggi elettorali

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO VISITA IL FORUM

Autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →