pubblicato: lunedì, 4 Dic, 2017

articolo scritto da:

Rottamazione cartelle bis: scadenza posticipata, decreto atteso in Gazzetta

Rottamazione cartelle bis: decreto atteso in Gazzetta

Rottamazione cartelle bis: scadenza posticipata, decreto atteso in Gazzetta.

Si è rischiato l’ennesimo pasticcio normativo la scorsa settimana. Parlando della rottamazione cartelle bis, infatti, ci si chiedeva se l’approvazione del decreto alla Camera potesse confermare la scadenza posticipata al 7 dicembre, invece che al 30 novembre. Mentre alcuni hanno riferito che la scadenza restava quella del 30 novembre, la conferma del decreto approvato senza ulteriori modifiche giovedì scorso di fatto sanciva lo slittamento del pagamento della terza rata al 7 dicembre. Di questo ormai se ne parla da più di 1 mese. Pertanto, la firma sul decreto ha reso ufficiale lo slittamento. Di questo, però, si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Rottamazione cartelle bis: scadenza posticipata al 7 dicembre

I tempi sono stati troppo stretti. L’approvazione del decreto avvenuta giovedì ricadeva proprio nello stesso giorno della scadenza originaria della terza rata della rottamazione cartelle. Da lì, poi, si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che dovrebbe comunque esserci in questi giorni. La tempistica non ha permesso ai contribuenti di avere un quadro chiaro della situazione in merito al pagamento della terza rata. Meglio mettersi in regola il 30 novembre o aspettare ancora qualche giorno?

Nel frattempo, nonostante si aspetti ancora la pubblicazione in Gazzetta, lo slittamento al 7 dicembre c’è stato (seppur quasi postumo). Dunque, giovedì 7 dicembre sarà l’ultimo giorno in cui sarà possibile mettersi in regola con la rottamazione cartelle. Qualora si salti anche quel giorno, si verrà automaticamente esclusi dalla sanatoria. Il 7 dicembre, dunque, oltre alla terza rata della rottamazione, sarà l’ultimo giorno utile per mettersi in regola con le eventuali rate precedenti non pagate il 31 luglio e il 2 ottobre scorso.

Rottamazione cartelle bis resa ufficiale dalla Manovra 2018

La Manovra 2018 contiene dunque l’ufficializzazione della nuova rottamazione cartelle. Che interesserà tutti i soggetti che non sono potuti rientrare nella prima sanatoria di mettersi in regola senza il pagamento di sanzioni e interessi. La rottamazione cartelle bis riguarderà anche le cartelle esattoriali emesse fino al 30 settembre 2017. Tutto resta invariato, in quanto al meccanismo e al funzionamento della rottamazione. Resta quindi la possibilità di pagare in un numero massimo di 5 rate, l’ultima delle quali dovrà essere versata a febbraio 2019.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: