articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Imu e Tasi: calcolo saldo e modello F24 semplificato in pdf da stampare

Imu e Tasi: calcolo saldo, modello F24 in pdf

Imu e Tasi: calcolo saldo e modello F24 semplificato in pdf da stampare.

Si sta per avvicinare la scadenza per pagare la seconda rata, ovvero il saldo, Imu e Tasi. La scadenza è fissata per sabato 16 dicembre, che ovviamente slitterà al lunedì successivo, il 18 dicembre. Il pagamento del saldo Imu e Tasi riguarderà una fetta importante di contribuenti italiani, che ammonta a circa 20 milioni di unità. Secondo Panorama, il gettito che riempirà le casse di Stato e Comuni equivarrà a circa 10 miliardi di euro. Il pagamento dell’Imu riguarderà i soggetti che possiedono un immobile in Italia; mentre il pagamento della Tasi riguarderà i soggetti con titolo di possesso o detenzione di fabbricate e aree edificabili.

Imu e Tasi: calcolo del saldo

In materia di aliquote, bisognerà controllare le eventuali delibere del Comune di appartenenza per capire se ci sono novità e se quindi bisognerà versare un conguaglio rispetto all’acconto, oppure lo stesso importo della prima rata.

Per capire a quanto ammonta l’imposta da pagare entro il 18 dicembre relativa al saldo Imu e Tasi, ci si può affidare a un commercialista o a un Caf per essere più sicuri. Ovviamente si può procedere anche in maniera autonoma, tramite appositi programmi online per effettuare un calcolo reale senza problemi. Per fare ciò bisognerà ovviamente inserire i dati richiesti. Tra questi figurano: il codice catastale del comune e la categoria di fabbricato per la quale si paga l’imposta. Oltre all’aliquota prevista, e ad altre eventuali informazioni come la percentuale e/o il periodo di possesso dell’immobile. Per consultare le rendite catastali, sarà possibile recarsi sul sito dell’Agenzia delle Entrate e inserire il proprio codice fiscale e gli identificativi catastali.

Imu e Tasi: modello F24 semplificato in pdf

Il modello F24 semplificato in formato pdf è disponibile a questo link. Per compilarlo, bisognerà tenere bene a mente i codici tributo per identificare la tipologia di abitazione a cui attribuire l’imposta.

Ecco dunque i codici tributo da inserire nel modello F24 per l’Imu.

  • Abitazione principale e pertinenze: 3912;
  • Terreni: 3914;
  • Aree fabbricabili: 3916;
  • Altri fabbricati: 3918;
  • Immobili a uso produttivo (Stato): 3925;
  • Immobili a uso produttivo (Comune): 3930.

Di seguito i codici tributi relativi al saldo Tasi.

  • Abitazione principale e pertinenze: 3958;
  • Fabbricati rurali strumentali: 3959;
  • Aree fabbricabili: 3960;
  • Altri fabbricati: 3961.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 13 Dicembre 2017