[TheChamp-Sharing]
[TheChamp-Sharing count="1"]

pubblicato: mercoledì, 27 dicembre, 2017

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: blocco età pensionabile, Fornero ‘Non interessa’

Pensioni ultime notizie: Fornero sul blocco dell'età pensionabile

Pensioni ultime notizie: blocco età pensionabile, Fornero ‘Non interessa’.

Sulle pensioni ultime notizie riguardano ancora il blocco dell’età pensionabile. Stavolta a parlarne è Elsa Fornero, sulle pagine del Foglio. Presa di mira dai partiti e dalle parti direttamente interessate, l’ex ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha spiegato perché l’abbassamento dell’età pensionabile non sia nell’interesse delle nuove generazioni. E in particolare di chi occuperà uno spazio vitale nel futuro di questo Paese. Neppure la tassazione sulle pensioni d’oro potrebbe essere una soluzione. Tutte misure declamate da alcuni movimenti e partiti, che però non hanno preso in considerazione la spesa che lo Stato dovrebbe garantire.

Pensioni ultime notizie: ecco cosa ha scritto Elsa Fornero

Sulle pagine del Foglio, Elsa Fornero cerca di fare chiarezza su alcuni punti su cui si sta facendo e si farà campagna elettorale nelle prossime settimane. “Se per pensioni d’oro si intendono quelle superiori a 5 mila euro lordi, per ottenere un risparmio sufficiente a finanziarie la riduzione dell’età pensionabile servono nei prossimi 5-6 anni alcune decine di miliardi”. Per la Fornero, questa cifra richiederebbe “la cancellazione completa delle pensioni d’oro e non un loro semplice ricalcolo secondo il meno generoso metodo contributivo”. Pertanto, diventerebbe un’operazione impraticabile.

L’ex ministro delle Politiche Sociali fa poi riferimento anche alle pensioni ottenute in età “relativamente giovani”. Da qui emergono due possibilità: “o si dà a queste pensioni un regalo, oppure il loro importo non può che essere modesto”. Infatti, “il calcolo contributivo della pensione è un metodo in base al quale ciascuno finanzia con il lavoro – e i contributi sociali – la propria pensione”. Da qui l’equazione matematica è chiara e semplice: per aumentare l’importo della pensione sarà necessario avere o un reddito più alto oppure lavorare per più tempo.

Pensioni ultime notizie: vecchie illusioni, nuove realtà

Lavorare più a lungo porterà l’aumento delle pensioni. La Fornero parla di proposte che evocano una nostalgia per un periodo pieno di illusioni. Per avere buone pensioni, infatti, non bastano generose promesse politiche prive di considerazioni economiche. Che di fatto hanno portato a un “insostenibile aumento del debito a danno delle generazioni giovani e future”.

“L’unica via per avere in futuro una pensione adeguata è avere un’occupazione e un reddito da lavoro a loro volta adeguati”, scrive la Fornero. Che ribadisce come quello delle pensioni debba essere un punto d’arrivo, non un punto di partenza. Perché pensioni più alte si hanno se si ha lavoro e un reddito adeguato. E prima di pensare alle pensioni, bisognerebbe considerare il bisogno primario di dare lavoro.

Ben vengano gli aggiustamenti, dice l’ex ministro, ma non certo la “cancellazione della Legge Fornero”. Che porterebbe solo altri mali, altre illusioni e una bassa considerazione della realtà delle cose.

Pensioni ultime notizie: parla Luigi Ferone (Partito dei Pensionati)

Sul fronte previdenziale si registrano anche forti, timori. In particolar modo da parte del Partito dei Pensionati. Il vicesegretario Luigi Ferone, ha infatti esplicitato le sue perplessità nei confronti delle misure di politica economica. Per Ferone passa l’idea che i pensionati succhiano via tutte le risorse dalle casse dello Stato; quando invece non riescono neppure a recuperare “quanto pagato in una vita di contributi”. Meglio non applaudire ai demagoghi che parlano a vanvera. Ma la domanda di Ferone è: “Perché sempre e comunque si vogliono mettere le mani nelle tasche dei pensionati?

Il timore del Partito Pensionati è che “alla fine, a essere penalizzati dall’introduzione di norme siano tutti i pensionati, nessuno escluso”. Perché invece, si chiede Ferone, non aumentare “tutte le pensioni ferme da quasi 20 anni?” La chiosa della nota risulta lapalissiana: No alle pensioni d’oro! Ma no anche alle pensioni da fame!

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: