pubblicato: domenica, 7 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Windows 10: come risolvere il bug processori Intel. I consigli

windows

Windows 10: come risolvere il bug processori Intel. I consigli

Meltdown e Spectre, questi sono i nomi delle falle di sicurezza che stanno letteralmente invadendo il mondo dei processori. Microsoft è corsa subito ai ripari rilasciando una patch che andrà a correggere questi errori. La patch, che è identificata attraverso il codice KB4056892, verrà rilasciata il prossimo martedì 9 gennaio per tutti gli utenti Windows 10. In un secondo momento, questa patch, sarà resa disponibile anche per Windows 7 e 8.1. Questo aggiornamento però non risolverà da solo il problema. Per ovviare in maniera completa a queste minacce ci sarà bisogno anche dell’intervento dei produttori degli stessi processori. Essi dovranno quindi aggiornare i processori in maniera tale da offrire una copertura completa da Meltdown e Spectre. Purtroppo le tempistiche di tali provvedimenti sono ancora sconosciute.

Forse può interessarti anche: iPhone X Plus: uscita nel 2018 e display da 6.5 pollici

La compatibilità con gli antivirus

Per far si che l’istallazione della patch vada a buon fine, occorre verificare che essa sia compatibile con l’antivirus installato. Nel caso in cui non sia presente tale compatibilità, potremmo vedere una schermata blu fissa. Per evitare ciò, Microsoft ha espressamente chiesto ai produttori di antivirus di autocertificare i loro software con la seguente chiave; (HKLM\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\QualityCompat\ cadca5fe-87d3-4b96-b7fb-a231484277cc). Ciò permetterà di bloccare l’installazione della patch qualora tale chiave non sia presente nel registro di sistema del software. La lista degli antivirus compatibili è già disponibile, ma non ancora completa. Per il momento la compatibilità è stata accertata con antivirus come Avast, Avira, EMSI, ESET, Kaspersky, Malwarebytes, Microsoft e Symantec.

Rallentamento ai processori

Purtorppo la sicurezza ha un costo. Nulla da temere per i processori di ultima generazione, ma quelli più datati sentiranno il peso di questa patch. Infatti tutti i processori Intel prodotti prima del 2015 dovrebbero subire un sostanziale rallentamento dell’attività. Questi processori dovrebbero subire un rallentamento del 5% fino ad arrivare ad un massimo del 30%.

Come verificare se un PC è esposto a rischi su Windows 10

Per verificare se un PC è esposto basterà utilizzare uno script che è stato recentemente rilasciato da Microsoft. Per fare tale verifica avremo bisogno di avviare in modalità amministratore PowerShell e trascrivere il seguenti comandi.

Install-Module SpeculationControl

Get-SpeculationControlSettings

S C:\> Get-SpeculationControlSettings

Speculation control settings for CVE-2017-5715 [branch target injection]

Hardware support for branch target injection mitigation is present: True

Windows OS support for branch target injection mitigation is present: True

Windows OS support for branch target injection mitigation is enabled: True

Speculation control settings for CVE-2017-5754 [rogue data cache load]

Hardware requires kernel VA shadowing: True

Windows OS support for kernel VA shadow is present: True

Windows OS support for kernel VA shadow is enabled: True

Windows OS support for PCID optimization is enabled: True

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: