•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 26 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Huawei P Smart: recensione e scheda tecnica, il nuovo della fascia media

huawei p smart

Huawei P Smart: recensione e scheda tecnica , il nuovo della fascia media

E’ ormai palese che Huawei voglia conquistare la fascia media. Sono molti gli smartphone medi di gamma che la casa cinese ha lanciato sul mercato, e l’ultimo arrivato è il Huawei P Smart. Un buon dispositivo appartenente alla gamma media dalle caratteristiche interessanti e con un design piacevole e arrotondato. Abbiamo già parlato dello smartphone in questione nella sua anteprima, andiamo quindi ora a vederlo nel dettaglio.

Forse può interessarti anche: Vodafone Tre Wind: si ritorna alla tariffazione mensile, tutti i dettagli

Esteticamente piacevole

Partiamo dalle misure: 150.1 x 72.1 x 7.5 mm per un peso di 143 grammi. Sul retro presenta una scocca in alluminio e vi troviamo il sensore per le impronte digitali, le fotocamere ed il flash LED. Sui lati troviamo il tasto accensione ed il bilanciere del volume, a destra, ed il carrellino per le SIM e/o la microSD, a sinistra. Nella parte inferiore troviamo l’ingresso jack, l’ingresso micro USB, non type C, e la cassa altoparlante. Frontalmente abbiamo la fotocamera anteriore, la cassa auricolare, il LED di notifica ed infine il display.

Ci troviamo davanti ad un display IPS 18:9 con una diagonale di 5,65″ con risoluzione FullHD+ (1080 x 2160 pixel). I neri, essendo un IPS, tendono un po’ al grigio, ma tutto sommato la gamma dei colori viene resa bene. Il design nel complesso e piacevole, e la scocca in metallo conferisce quel tocco in più. Alcuni dettagli però, come la mancanza dell’ingresso USB type C, ci fanno capire che comunque abbiamo tra le mani un medio di gamma.

Un hardware non al top

Sotto la scocca troviamo un HiSilicon Kirin 659 accompagnato da 3 GB di RAM. La memoria di archiviazione è di 32 GB, e può essere estesa fino ad un massimo di 256 GB mediante microSD. A far girare il comparto gaming c’è una GPU Mali-T830 MP2. L’esperienza su Huawei P Smart non è delle più fluide. Incontriamo vari rallentamenti nella navigazione web, con le pagine più “pesanti”, soprattutto quando andiamo a “pizzicare” per effettuare lo zoom. Inoltre, nelle app di gioco che richiedono un maggiore sforzo, il P Smart trova difficoltà a mantenere un frame rate stabile. Insomma l’hardware nel complesso non è da buttare, ma lo smartphone non gira da top di gamma.

La resa fotografica

Sono due le fotocamere poste nella parte posteriore. La prima da 13 MegaPixel e una da 2 MegaPixel per la resa dell’effetto bokeh. Quella frontale invece è da 8 MegaPixel. Tutto sommato è ottima la resa visiva con luce ottimale, mentre in condizioni di luce scarsa le foto sgranano leggermente. L’effetto bokeh viene reso in maniera discreta, anche se il soggetto non viene sempre scontornato al meglio. Infine, con la fotocamera frontale si poteva fare di meglio: l’immagine non è sempre nitida come dovrebbe ma comunque, accompagnata da una buona luce, riesce a restituire delle buone fotografie. Buona anche la messa a fuoco laser, non proprio fulmine ma comunque veloce.

EMUI e Android Oreo insieme

Questo è il primo smartphone di fascia media Huawei ad avere Android Oreo nativo. La versione 8.0 di Android porta sulla gamma media Huawei tutte le sue features, ma anche qualche piccolo bug. Buona la EMUI, anch’essa in versione 8.0, che sta facendo passi avanti nella personalizzazione. Infatti, la sezione temi si sta man mano evolvendo per rendere i dispositivi Huawei personalizzabili al massimo. Interessante la possibilità di inserire a schermo un pulsante flottante per rendere alcune azioni più rapide ed immediate.

L’autonomia

Il P Smart presenta una batteria a Litio da 3000 mAh. Ben bilanciata riesce a far arrivare lo smartphone fino a sera con una carica residua del 10/15 %, anche sotto stress.

Ne vale la pena acquistare il Huawei P Smart ?

Il P Smart verrà venduto ad un prezzo di 259 euro a partire da fine febbraio. E’ uno smartphone di gamma media a tutti gli effetti. L’hardware e qualche altro dettaglio ci ricordano che non stiamo parlando di un top di gamma, ma visto il prezzo ed il design moderno con display 18:9 è comunque un buon compromesso per chi cerca un device piacevole e senza troppi pretesti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: